Tapiro a Mihajlovic, che ci ride su: “Ne ho più che i trofei”

L’ex allenatore del Torino riceve da Valerio Staffelli il simpatico riconoscimento: “Però il Presidente poteva chiamarmi per comunicarmi l’esonero…”

8 Commenta qui
  1. user-13726000 - 11 mesi fa

    Allora onore a te,compagno Prawn…!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rock y Toro - 11 mesi fa

    certo che, caro Sinisa, se hai più tapiri che trofei una domandina te la dovresti fare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 11 mesi fa

      si questa è una buona domanda da porsi…. 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 11 mesi fa

    Il Tapiro lo devono dare a Cairo per averlo scelto un anno fa e aver buttato via un botto di soldi

    Dedicò un necrologio al suo amico Željko Ražnatović (che era anche capo degli ultras della Stella Rossa, squadra dove giocò Mihajlović), noto criminale serbo accusato di crimini contro l’umanità.

    Di Ratko Mladić, generale accusato di genocidio disse: “Mladic? Un grande guerriero che combatte per il suo popolo”.

    Del regime di Slobodan Milošević ebbe a dire: “tra noi abbiamo sempre litigato, ma siamo tutti serbi. E preferisco combattere per un mio connazionale e difenderlo contro un aggressore esterno. So dei crimini attribuiti a Milosevic, ma nel momento in cui la Serbia viene attaccata, io difendo il mio popolo e chi lo rappresenta.

    Da calciatore, il 7 novembre 2003 fu squalificato per 8 giornate e condannato a pagare 12 300 euro di multa dall’UEFA per aver scalciato e sputato al rumeno Adrian Mutu, con l’aggravante della recidività in Lazio-Chelsea di Champions League.

    Durante la partita Lazio-Arsenal del 17 ottobre 2000 insultò, definendolo per sua stessa ammissione “nero di merda”, il calciatore francese di origine senegalese Patrick Vieira

    Il 28 maggio 2012, da CT della Serbia, ha escluso Adem Ljajić dalla Nazionale per la scelta di non cantare l’inno nazionale serbo da parte del calciatore, di etnia bosniaca e religione musulmana.

    Anna Frank? Non so chi sia, ignorante in materia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forvecuor87 - 11 mesi fa

      Meno male che ci sei tu a garantire Pace,Amore e fratellanza. Non rompere i coglioni con la politica che cazzo ne vuoi sapere di politica serba se nemmeno riesci a capire u problemi della nostra politica. Come allenatore non è piaciuto anche a me. Ma come persona è sempre stato leale e quello che pensa lo ha sempre detto in faccia senza alcun timore!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 11 mesi fa

      condivido solo il primo punto del tuo commento.
      il resto per conto mio è fuffa a piene mani. qui si parla di calcio, non di politica. se arrivasse un allenatore comunista che faresti? gli rinfacceresti gli oltre 20 milioni di kulaki morti sotto stalin od gli oltre 10 con il compagno mao? non se ne esce. limitiamoci a rimarcare i limiti tecnici se ci sono sia di calciatori che allenatori 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 11 mesi fa

        ps.: a me sinisa caratterialmente (tecnicamente è stato un flop) piaceva: non era un ipocrita come il 99% del mondo calcistico e non. aveva delle convinzioni, le esponeva e ha anche pagato in prima persona per le sue convinzioni. non era politicamente corretto ed allineato? bene, anzi…benissimo :-)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. BACIGALUPO1967 - 11 mesi fa

      ONORE A GATTO SILVESTRO.
      Uno dei.migliori striscioni esposti in curva maratona.
      Secondo solo a “Bettega polmone marcio”
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy