Under 21, Parigini trascina l’Italia: un gol, un assist e la Russia è rimontata

Under 21, Parigini trascina l’Italia: un gol, un assist e la Russia è rimontata

Il classe ’96 entra al 57′ e firma un gol capolavoro e poi l’assist decisivo che decidono l’amichevole: finisce 3-2 per gli azzurrini

10 commenti

Nazionale maggiore a parte, è una sosta delle Nazionali positiva per i colori granata: dopo i gol di Edera e Ljajic (qui il suo gol contro la Corea del Sud), e le belle prove di Zaccagno e Niang, anche l’Under 21 Vittorio Parigini torna a far parlare di sé – e lo fa nel miglior modo possibile, ovvero con un gol e un assist. L’attaccante in prestito al Benevento, infatti, è l’assoluto protagonista della rimonta degli azzurrini contro la Russia (3-2 per i ragazzi di Di Biagio il risultato finale dell’amichevole) di questo pomeriggio a Frosinone.

LEGGI: Torino e Mondiali: chi ci andrà e chi ci spera

Entrato al 57′ del secondo tempo, Parigini ci mette 20′ a imprimere il suo marchio sulla gara, finalizzando un grande cross di Cutrone con un bellissimo destro al volo sotto l’incrocio che vale il 2-2. Il classe ’96 prende in mano l’attacco azzurro insieme all’altro subentrato Orsolini, ed è proprio il talento dell’Atalanta a trovare il definitivo 3-2 al 94′, proprio su assist di Parigini.

ITALIA-RUSSIA 3-2

Marcatori: 12′ Verde (I), 45′ Rasskazov (R), 71′ Bakaev (R), 77′ Parigini (I), 94′ Orsolini (I)

Italia: Audero (46′ Scuffet); Dickmann, Capradossi, Romagna, Pezzella (65′ Felicioli); Depaoli (57′ Parigini), Barella, Mandragora  (65′ Murgia)(C), Verde (57′ Orsolini); Cutrone, Bonazzoli (65′ Favilli). A disp.: Calabresi, Chiesa, Mancini, Vido, Locatelli. All.: Di Biagio.

Russia: Leshchuk; Dovbnya, Chernov, Fomin (55′ Kuchaev), Lanin, Zhigulev (C) (67′ Chalov) , Rasskazov, Obliakov (55′ Zuev), Lysov, Bakaev, Melkadze (67′ Zhamaletdinov). A disp.: Mitrushkin, Maksimenko, Likhachev, Bezdenezhnykh, Shakuro, Kalugin. All.: Bushmanov.

10 commenti

10 commenti

  1. Alberto Fava - 7 giorni fa

    Bravo, bravo Parigini.
    Orgogliosi di te !
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Romagna Granata - 7 giorni fa

    L’opzione di riscatto diventa obbligo in caso di permanenza in serie A del Benevento. Il riscatto si aggira intorno a € 800mila. In caso di riscatto ha firmato fino al 2020

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 7 giorni fa

      800 mila euro? Che indecenza. Speriamo che il Benevento retroceda (cosa altamente probabile).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giuseppe.mazzott_393 - 1 settimana fa

    Parigini è un esempio di come la società contribuisca a costruire il futuro del nostro calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filadelfia - 1 settimana fa

    Redazione per cortesia si può fare luce sulla situazione contrattuale di Parigini tra Torino e Benevento? Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Filadelfia - 1 settimana fa

    Sbaglio o il Benevento ha il diritto di riscatto di questo talento? Non era meglio tenere il controriscatto? Se esplode e lo perdiamo mi girano e non poco i cosiddetti. Assurdo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Michele Nicastri - 1 settimana fa

      Il Benevento ha l´obbligo di riscatto solo in caso di salvezza, altrimenti Parigini torna alla base.
      Si può star tranquilli…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Flower17 - 1 settimana fa

      Non è proprio nemmeno così il Benevento si deve salvare per avere l obbligo di riscatto se no ha comunque il diritto ad una cifra mai resa ufficiale….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Michele Nicastri - 1 settimana fa

        Sei sicuro? Credo abbiano l’obbligo di riscatto in caso di salvezza ma nessun diritto, per lo meno per quanto avevo letto qui e altrove ai tempi dell’operazione. Ed è anche logico perché Parigini in B non ci vuole andare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 7 giorni fa

          Speriamo bene. Perderlo a 21 anni sarebbe imperdonabile (vedi caso Verdi). Prima o poi maturerà e se limerà, ammesso che ne abbia e che sia la causa della mancata esplosione, qualche limite caratteriale NON può che esplodere visto l’enorme talento che ha questo ragazzo. L’ho seguito nelle giovanili e si intravedeva già li le enormi potenzialità. Forza Vittorio che ti vogliano in prima squadra del TORO.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy