Toro, puoi rinunciare a Moretti?

Toro, puoi rinunciare a Moretti?

Sul detto insindacabile “Tutti siamo utili, nessuno è indispensabile”, Emiliano Moretti rappresenta l’eccezione.

di Federico Lanza,

 Il Genoa l’aveva scaricato, Petrachi e Ventura l’hanno trasformato in un giocatore nuovo, affidabile, sicuro di sé dopo che a Marassi aveva dimostrato qualche gap tecnico e mentale. 1080 minuti giocati fin qui dall’inizio della stagione, ovvero tutti quelli disponibili. Dodici partite su dodici da titolare. Una bella rivincita per lui, e una scommessa vinta per il Toro, che ha deciso di puntare su un giocatore che molti davano per finito. Ma il Torino può davvero permettersi di rinunciare a Moretti? Alla luce delle prestazioni offerte, no. Il Toro non può rinunciare, oltretutto in un momento così delicato, di lasciare a riposo il difensore. Nelle partite in cui il Torino è apparso in evidentissima difficoltà, il giocatore è parso sempre un gradino sopra i compagni, facendo tesoro della calma e dell’esperienza che lo contraddistinguono. In un momento dove Glik non è al meglio della condizione – il polacco comunque è sempre pronto a suonare la carica ai compagni -, un giocatore come Moretti non può che essere il valore aggiunto di questo Torino. Se l’attacco stenta a segnare con continuità e l’iniziativa è sempre affidata al genio di Cerci, la difesa non ha da preoccuparsi nelle mani solide e forti di Emiliano Moretti.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy