Toro, prendici gusto!

Toro, prendici gusto!

Dopo i tre punti con il Catania serve continuità. E se arrivassero tre punti…


Missione possibile, specialmente dopo aver visto il Toro che ha ospitato il Catania. I granata possono fare una grande partita a Marassi, conquistando punti, e magari anche più di uno. L’importante sarà riuscire a tirare fuori nuovamente grinta, intensità ed applicazione messi in mostra sei giorni…

di Matteo Senatore

Dopo i tre punti con il Catania serve continuità. E se arrivassero tre punti…


Missione possibile, specialmente dopo aver visto il Toro che ha ospitato il Catania. I granata possono fare una grande partita a Marassi, conquistando punti, e magari anche più di uno. L’importante sarà riuscire a tirare fuori nuovamente grinta, intensità ed applicazione messi in mostra sei giorni fa. Si deve assolutamente partire per i tre punti, anche perchè il Toro non vince due partite di fila da gennaio 2013, e sarebbe ora di dare continuità ai risultati che sporadicamente arrivano.

UNO SGUARDO ALLA CLASSIFICA – In un campionato così particolare, con 9 punti a separare la settima dall’ultima in classifica, vincere uno scontro diretto di questo tipo aiuterebbe non poco i granata a scalare la graduatoria: con tre punti si raggiungerebbero proprio gli ex amici rossoblù; un ottimo modo per continuare ad avvicinarsi alla parte sinistra della graduatoria, obiettivo che un Toro come quello visto con il Catania può provare ad agguantare senza timori.

GASP, CHE GENOA! – I liguri di Gasperini però sono un avversario da non sottovalutare. Partiti sotto la guida Liverani con il freno a mano tirato, da quando è arrivato sulla panchina il mister piemontese hanno ricominciato a volare, segno che alcuni allenatori sono fatti per restare in un certo ambiente. Dopo la sconfitta con la Juventus sono arrivate tre vittorie ed un pari, il settimo posto in classifica solitario,  la convinzione di non avere più nulla a che fare con la lotta salvezza. Per spezzare questo circolo virtuoso il Toro dovrà imbrigliare Gilardino e arginare l’ex Santana; sperando che oltre a Cerci ed Immobile anche il ‘Sultano’ El Kaddouri si confermi ai livelli di domenica scorsa.

VENTURA COL TREQUARTISTA – Proprio la bellissima prova di Omar lo scorso turno sta convincendo Ventura a riproporre il modulo con tre punte, o meglio due più El Kaddouri trequartista; un’idea originale che però potrebbe dare i propri frutti, specie se il rendimento del belga-marocchino si manterrà elevato. In avanti confermatissimi Cerci ed Immobile, mentre per la difesa i favoriti paiono Moretti, Bovo e Darmian, che molto bene hanno fatto con il Catania. Per Glik quindi il rischio è di una nuova panchina.

 

 

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy