Bovo presenta Catania-Toro: “Pronti a prendere i tre punti”

Bovo presenta Catania-Toro: “Pronti a prendere i tre punti”

Verso Catania – Torino / Il difensore in conferenza stampa: “Staremo attenti a non sottovalutarli, vogliono restare in Serie A”

di Manolo Chirico,


Siamo collegati dalla Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Torino, dove tra pochi minuti arriverà Cesare Bovo per la consueta conferenza stampa del venerdì. Il difensore di Ventura introdurrà la sfida di Catania e parlerà del momento attuale del Toro.

Ecco arrivare Bovo: stanno per partire le domande dei giornalisti presenti.

 

CATANIA IN DIFFICOLTA’ – Sappiamo che sono con l’acqua alla gola e quella contro di noi è una delle ultime possibilità. C’è un grande divario tra noi e loro in classifica, ma in campo non dobbiamo sottovalutarli perché loro saranno molto aggressivi. E’ senza dubbio una trasferta difficile. Dobbiamo partire col giusto approccio senza pensare di essere superiori: solo in questo modo potremo riuscire a portare a casa i tre punti, che sono il nostro obiettivo.

RAPPORTO CON IL GOL – Si è vero, sono solito segnare almeno 1 o 2 reti a campionato. Per ora non ne ho ancora segnate, ma non ci penso. Il mio primo dovere è quello di stare attento dietro, il gol è solo un qualcosa in più.

INFORTUNI – C’è un po’ di rammarico perché la mia carriera è stata ostacolata da infortuni gravi, spesso arrivati nei momenti meno opportuni. Tuttavia ho poco da rimproverarmi nel complesso, sono soddisfatto di quanto ho fatto fin qui, penso di aver raccolto per quanto ho seminato. Ora sono contento di avere ritrovato la piena forma, in modo da riuscire a esprimermi al 100% delle mie possibilità.

PROGETTO CATANIA FALLITO? – Non so come mai siano all’ultimo posto perché sono una buona squadra. Nel calcio esistono le annate storte in cui ti va tutto male, anche il Palermo l’anno scorso è retrocesso tra la sorpresa generale. Ma io non posso giudicare perché sono cose che non mi riguardano.

IL RECORD DI VENTURA A BARI – Non teniamo più di tanto in considerazione obiettivi precisi di classifica. Sappiamo che al mister farebbe piacere superare il record di 50 punti di Bari ma noi pensiamo a queste sette partite come un’opportunità per proseguire la nostra crescita, senza pensare a una quantità precisa di punti da raggiungere. Dobbiamo rafforzare le fondamenta di questa squadra per poi migliorare ulteriormente l’anno prossimo.

LA PROSSIMA STAGIONE – Io mi trovo benissimo qui, ho ancora un anno di contratto e sono pronto a restare, ma non dipende solo da me. Voglio sfruttare queste partite che ci rimangono per meritarmi la conferma.

EUROPA – Non è assolutamente un obiettivo obbligatorio né un’ossessione. Non parlavamo di Europa nemmeno quando eravamo settimi in classifica. Noi pensiamo a giocarci nel migliore dei modi gli impegni che rimangono, poi vedremo cosa dirà la classifica alla fine. Dobbiamo solo pensare a fare bene per concludere al meglio il percorso di questa stagione. I risultati saranno la conseguenza del lavoro svolto.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy