Torino: Mazzarri loda Valdifiori, ma le scelte ricadono su altri

Torino: Mazzarri loda Valdifiori, ma le scelte ricadono su altri

Focus on / Mazzarri elogia l’atteggiamento del metodista e oggi potrebbe avere una chance a partita in corso. Ma, la scelta di schierare Rincon nonostante le sue condizioni precarie non lascia ben sperare per il suo futuro

di Marco Notaro,

Oggi è il giorno di Torino-Crotone, la gara valida per la 27esima giornata di Serie A si giocherà allo Stadio Olimpico Grande Torino alle 15.00. Una partita fondamentale per entrambe le compagini costrette a far punti per inseguire il proprio obiettivo. Da una parte il Toro ha bisogno di riscattarsi e tornare a far punti dopo due sconfitte consecutive, dall’altra il Crotone dovrà assolutamente rimettersi in carreggiata se vorrà raggiungere la salvezza sia a causa della vittoria della Spal, nel derby emiliano di ieri contro il Bologna,  sia perché viene da due clamorose sconfitte negli ultimi due scontri diretti.

VALDIFIORI OUT – Ieri Mazzarri, in conferenza stampa, ha parlato anche di Valdifiori usando parole al miele per il centrocampista di Lugo. Dall’arrivo del tecnico livornese, l’ex regista dell’Empoli ha giocato solo 14 minuti nel finale di Sampdoria-Torino (in un momento in cui erano usciti Obi e Rincon per infortunio e Acquah era stato espulso), dopo di che tanta panchina. Nonostante tutto, l’allenatore ne apprezza l’atteggiamento, sa che è un ottimo giocatore con la palla al piede ma la scelta finora è stata quella di schierare Rincon davanti alla difesa. Motivando la sua assenza per un fattore di dinamismo che il venezuelano può apportare alla squadra, dando così maggiore equilibrio. Mazzarri ha lasciato capire che se il romagnolo oggi non dovesse essere fra i titolari, potrebbe entrare in campo a partita in corso. Tuttavia, l’esclusione di Valdifiori se confermata potrebbe essere alquanto indicativa del fatto che il regista probabilmente non rientra nel progetto tecnico del nuovo allenatore. Certo, nelle partite che restano potrebbe avere anche lui qualche chance di mettersi in mostra, ma considerando anche le condizioni precarie di Rincon, tornato in gruppo solo nella giornata di ieri, il fatto che il venezuelano dovrebbe giocare lo stesso non è assolutamente un buon segnale per il numero 5 granata, che per impegno e atteggiamento resta un grande professionista.

POCHE PRESENZE – Sono appena 12 le presenze di Valdifiori quest’anno in maglia granata tra campionato e Coppa Italia. 517, i minuti giocati in Serie A, che lo portano ad essere uno dei giocatori del Toro meno impiegati finora. Le sue prestazioni, seppure non del tutto da buttare, certo non sono state esaltanti da poter convincere prima Mihajlovic e poi Mazzarri a schierarlo con continuità. L’esperienza in granata del centrocampista, inseguito per due anni e arrivato per essere il fulcro del gioco della squadra, non è stata sin qui esaltante. Sicuramente la corsa e la grinta garantita da ObiRincon, Baselli Acquah sta garantendo loro maggiore spazio, in una squadra che secondo il tecnico ha bisogno soprattutto di equilibrio, più che di geometrie. Valdifiori continua ad allenarsi, con il sorriso e la positività che sempre lo hanno contraddistinto tra un presente difficile e un futuro tutto da scrivere: il contratto scade nel 2019, la partenza in estate è l’ipotesi che prende sempre più corpo.

5 Commenta qui
  1. user-13722867 - 5 mesi fa

    condivido

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. DARIOGRANATA - 6 mesi fa

    Valdifiori pur non essendo più lo splendido regista di Empoli sa dove appoggiare la palla e servirla in verticale per mettere in moto Belotti e gli inserimenti da dietro. Rincon è un paracarro frangiflutti che potrebbe servire ad una squadra che deve solo pareggiare, con lui non si può vincere la sconfitta é quasi sicura, non da fare un passaggio oltre gli 8/10 metri possibilmente laterale e spesso sbagliato
    Solo un cretino del calcio poteva far arrivare un tale bidone a titolo definitivo regalando per di più 8 ml alla gobba. Quando Cairo esce in corso Magenta la gente ridacchia di lui ed i milanisti ringraziano per i 18 ml regalati per l’altro inutile e indegno bidone Niang
    Continuiamo a farci del male

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cuneese67 - 6 mesi fa

    Ciao mister oggi se giocherai con Rincon e de silvestri perdi la partita anche perché Rincon già è un modesto giocatore quando sta bene figuriamoci se qualche problemino. Quanto gol vogliamo ancora incassare per colpa di De silvestri (es. vedremo Verona ) ma non vedi che non è in grado di fare la fase difensiva è un bradipo sveglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 6 mesi fa

      Se è per questo non sa fare nemmeno la fase offensiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 6 mesi fa

      Rincon non e’ un granche’ pensa valdifiori, ancora peggio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy