Toro, la voglia di riscatto nelle parole di Ansaldi: “Crediamo nel nostro obiettivo”

Toro, la voglia di riscatto nelle parole di Ansaldi: “Crediamo nel nostro obiettivo”

Focus On / Il terzino argentino suona la carica. Ora, dai social si passi ai fatti

di Redazione tvvarna

Cristian Ansaldi si è rivelato uno dei punti forti della formazione del Torino. O, quantomeno, uno dei meno criticabili: ed è giusto che sia lui a suonare la carica, tramite quel mezzo di esternazioni che sono diventati i social. “Continuiamo a lottare, per seguire con i nostri obiettivi”, è quanto scritto dall’argentino, sul suo profilo Instagram. E sembra quasi di potervi leggere un patto, stretto all’interno dello spogliatoio granata. Dopotutto, dopo tante occasioni e tanti punti buttati letteralmente al vento, sarebbe folle allungare ancora la lista dei rimpianti. Contro il Crotone il Torino può e deve ottenere i tre punti, per poi ascoltare con interesse a cosa succede negli altri campi, dove il Milan sarà impegnato nel derby contro l’Inter, mentre la Sampdoria giocherà in casa dell’Atalanta.

Se la settimana è stata contraddistinta dal silenzio quasi totale della squadra granata, dopo la contestazione subita martedì scorso al Filadelfia, gli unici due a commentare il momento attraverso i social sono stati Falque (“Non vedo l’ora che arrivi domenica”) e Ansaldi. Due tra i giocatori più validi, nella rosa del Torino. Due tra coloro (e non sono tanti) che in questa stagione stanno rendendo all’altezza delle aspettative.

Ecco che, all’indomani dell’inguardabile capitombolo di Verona, Ansaldi ci aveva tenuto a vergare una riga di commento, sintetica ma efficace: “A voltare pagine, e rialzarsi rapidi dopo questa caduta!”. Ha troppa esperienza, il buon Cristian, per non rendersi conto che il ko del Bentegodi è qualcosa di cui farsi perdonare. L’intenzione del riscatto, dunque, c’è: e c’è da scommettere che non anima solo Ansaldi, ma numerosi altri compagni. Ora, è il momento di passare dalle parole ai fatti.

6 Commenta qui
  1. Bito58 - 4 mesi fa

    Saranno anche bravi ragazzi ma non hanno il senso del ridicolo. Così peggiorano le cose.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. silviot64 - 4 mesi fa

    Ansaldi andando a ben vedere è uno dei pochi che si salva. Ciò detto concordo con i commenti. Quale obiettivo ? Siamo seri, quelli davanti a noi girano a mille. E poi basta con le dichiarazioni del giorno prima smentite sul campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13746076 - 4 mesi fa

    Basta con queste palle… Muti e pedalare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torinodasognare - 4 mesi fa

    Infatti la decenza richiederebbe solo il silenzio.
    BUFFONI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. KanYasuda - 4 mesi fa

    Anche la scorsa settimana la Sampdoria si scontrava con l’Udinese ed il Milan con la Roma ed hanno stra-vinto.
    Juventus-Atalanta invece, è stata rinviata, ma tanto contro i Gobbi-Ladri i bergamaschi non avrebbero avuto scampo come visto in Coppa Italia (la partita sicuramente si recupererà quando dovranno farsi riposare gli strisciati o subito dopo la settimana successiva in cui di domenica il Napoli incapperà in un pareggio).
    E Noi ?….abbiamo perso col “VERONA” con una prestazione indecente.
    Quelle che continuate a pubblicarci sono solo le solite barzellette con cui vi siete abituati a coglionarci.
    Vincere col Crotone non serve a nulla se non si gioca ogni domenica con lo scopo di ottenere gli stessi risultati di chi ti precede o addirittura migliorarli.
    Chi realmente vuole raggiungere certi obiettivi, non è obbligato a doverli sbandierare ogni volta e se veramente li cercate (non penso), dimostratelo.
    E’ così anche nella Vita di noi “comuni umani” !
    Fate più bella figura nei confronti di chi crede ancora nel Toro e che solo per civiltà ed educazione non vi ha dato ancora un bel Calcio in Culo a tutti quanti, dalla Dirigenza ai Calciatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

    Ma di cosa si preoccupa Ansaldi? L’obiettivo è già stato raggiunto, e con ampio anticipo. Una bella e tranquilla salvezza. Siamo a 8 punti, dico OTTO, dalla settima, c’è l’Atalanta nel mezzo e almeno altre tre che ci alitano sul collo. Ma di cosa vanno cianciando queste inutili palle mosce? Qualcuno, se esistesse una società seria, dovrebbe almeno insegnargli a tenere chiusa la boccaccia, almeno per decenza e dignità.
    TACETE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy