Toro – Inter, un pareggio giusto

Toro – Inter, un pareggio giusto

L’analisi di Torino – Inter a mentre fredda / Un buon Toro, ma in avanti serve qualcosa in più

di Roberto Maccario

 E’ un risultato tutto sommato giusto lo zero a zero dell’Olimpico tra il Toro di Ventura e l’Inter di Mazzarri, un punto che soddisfa entrambe le squadre sebbene i granata abbiano qualche rammarico in più per il rigore fallito da Larrondo.

L’errore dell’argentino ha influito parecchio sulla gara, anche perché una rete del Torino avrebbe potuto cambiarla, aprire maggiori spazi e rendere lo spettacolo più godibile.
Tuttavia, dopo un primo tempo fatto di tattica e muscoli, nella ripresa si è visto qualcosa in più, con un’occasionissima per parte: Quagliarella sfiora il palo su sponda aerea di Larrondo, mentre Osvaldo si fa ipnotizzare da Padelli, il migliore tra i granata insieme all’inossidabile Gazzi.
Da rivedere, tra i nerazzurri, il modulo a una sola punta, con Kovacic e Hernanes che non supportano Icardi come richiesto dal loro tecnico, mentre la musica cambia dopo l’ingresso di un secondo attaccante. Per il Toro una buona solidità difensiva, dimostrata dagli zero gol subiti in cinque gare ufficiali, ma anche una preoccupante sterilità in avanti (una sola rete, per giunta su rigore, nelle ultime tre uscite è davvero poca cosa).

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy