Toro in numeri: Molinaro regge fisicamente, ma commette troppi falli

Toro in numeri: Molinaro regge fisicamente, ma commette troppi falli

Granata ai raggi X / Il terzino è il secondo difensore in rosa ad aver commesso più infrazioni, e gli errori individuali pesano

2 commenti

“Dopo circa un terzo di campionato, è il momento di qualche numero: su TN tornano le statistiche aggiornate di tutti i calciatori granata alla 12° giornata. Curiosità, eccellenze e aspetti da migliorare: tutto questo è “Toro in numeri”.

LEGGI: Toro in numeri: Sirigu, il problema sono i passaggi lunghi

Era uno delle certezze da cui ripartire e Cristian Molinaro ha risposto presente anche quest’anno. Nessuno ‘strappo’ clamoroso per l’esperto difensore granata, ma una serie di buone prestazioni messe in fila quando chiamato in causa da Sinisa Mihajlovic. Sono 6 i gettoni raccolti fin qui dal terzino ex Parma che, in questo primo spezzone di stagione, ha disputato 528 minuti dei 1147 disponibili. Insomma, un opzione preziosa per Mihajlovic, viste anche le sue peculiarità uniche all’interno della rosa: esperienza, fisico e una tenuta difensiva migliore dei concorrenti nel ruolo.

 

FALLOSO MA ‘PULITO’ – Il dato che salta maggiormente all’occhio analizzando le statistiche di Molinaro è senza dubbio quello legato ai falli fatti. Il laterale mancino si è infatti reso protagonista di ben 11 falli, a fronte di 528′ disputati (una media di circa due falli a partita). In questa particolare classifica, il trentaquattrenne è secondo solamente a Nicolas N’Koulou: a quota 14, ma con l’attenuante del maggior numero di partite disputate. Nonostante la gran mole di irregolarità commesse dal terzino però, stupisce come il tabellino dei cartellini sia ancora fermo a quota zero. Nessun cartellino giallo: sintomo di una grande maturità, ma anche di interventi dettati più da irruenza che da necessità.

BENE IN DIFESA – Tra le migliori armi di Molinaro c’è anche una buona tenuta fisica: 9.275 kilometri percorsi con una maggiore propensione alla fase difensiva, rispetto a quella offensiva. Ma è quello che gli chiede Mihajlovic. Tra i terzini in rosa infatti, Molinaro è l’unico a poter vantare un dato che parla di ben 21 respinte difensive, di cui 3 tiri pericolosi respinti e 9 intercetti. I tackles per partita sono poi 2,4: sintomo di uno stile di gioco fortemente improntato sul fisico. A rendergli giustizia in maniera ancor più evidente poi, c’è la percentuale dei contrasti vinti: 82,4% riusciti in totale, con il 75% dei duelli aerei dominati. A ‘pesare’ sulle prestazioni tutto sommato positive del giocatore però, sono stati fin qui gli errori individuali: salta all’occhio il fallo da rigore commesso nel rocambolesco pareggio contro il Verona (LEGGI QUI), costato al Torino 2 punti in extremis.

Cristian MOLINARO
PRESENZE 6
MINUTI GIOCATI 528
CARTELLINI GIALLI 0
CARTELLINI ROSSI 0
GOL 0
ASSIST 0
KM PERCORSI 9.275
FALLI FATTI/SUBITI 11/9
RESPINTE DIFENSIVE 21

Dati: Whoscored.com, Legaseriea.it, Fantagazzetta.com

2 commenti

2 commenti

  1. rokko110768 - 2 settimane fa

    No. Non regge fisicamente perchè si corre ma entra scomposto e quindi in affanno.
    Può fare al massimo la riserva ma è a fine corsa, perlomeno al Toro. Barreca e Ansaldi a sinistra, De Silvestri ed un innesto a Gennaio a destra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 2 settimane fa

    Ci eravamo accorti anche senza star li a contare, fondamentalmente una buona riserva in caso di emergenza ma niente di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy