Toro che piace, in attesa dei ‘nuovi’

Toro che piace, in attesa dei ‘nuovi’

di Gianluca Sacchetto

Questo Toro piace alla sua gente, per il gioco che esprime ma anche per la sua capacità di soffrire. E fino ad ora il bilancio è positivo: tre vittorie su quattro gare, con l’unico incidente di percorso di Brescia, e la terza posizione in classifica. Tanto che alcuni pregustano già una fuga, dopo aver guardato il calendario dei prossimi impegni: le trasferte…

di Gianluca Sacchetto

Questo Toro piace alla sua gente, per il gioco che esprime ma anche per la sua capacità di soffrire. E fino ad ora il bilancio è positivo: tre vittorie su quattro gare, con l’unico incidente di percorso di Brescia, e la terza posizione in classifica. Tanto che alcuni pregustano già una fuga, dopo aver guardato il calendario dei prossimi impegni: le trasferte a Salerno e Frosinone e i tre incontri casalinghi contro Padova, Ancona e Modena.

Finalmente, quindi, si respira aria positiva attorno alla squadra, ma c’è un fatto in grado di aumentare ulteriormente la fiducia nella truppa granata: fino ad ora è mancato quasi completamente l’apporto dei giocatori acquistati nell’ultimo periodo di calciomercato. Non per demerito loro, ma per le più svariate situazioni. Stiamo parlando di giocatori del valore di Leon, Coppola, Zoboli, Vantaggiato e Arma. Tranne il centrocampista acquistato dal Parma, che ha già avuto occasione di mettersi in mostra, degli altri solo Vantaggiato ha visto il campo per scampoli di gara.

Neanche un minuto, invece, per i restanti. Leon è stato, infatti, squalificato per otto giorni, e Colantuono non ha potuto contare su di lui né sabato scorso contro l’Albinoleffe né questa sera a Salerno. Discorso simile per Zoboli, che dopo essere stato messo fuori rosa a Brescia sta ritrovando la condizione migliore. Infine Arma, l’attaccante marocchino acquistato dalla Spal, che in Coppa Italia si è già messo in mostra con la formazione ferrarese. Anche lui potrà dimostrare il suo valore più avanti. In attesa che anche loro siano al cento per cento, però, il Toro deve continuare sulla strada intrapresa. A cominciare dall’insidiosa trasferta di questa sera.

(Foto: M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy