Toro, basta alibi: adesso serve il vero Belotti

Toro, basta alibi: adesso serve il vero Belotti

Focus on / Al Torino serve il suo capitano: ora tocca a lui provare a risollevare l’onore della squadra

di Nicolò Muggianu

Belotti deve tornare ad essere umile“. Queste le parole con cui Gianluca Petrachi aveva commentato il momento negativo attraversato da Belotti, prima del match di campionato contro la Roma. Dichiarazioni che delineano alla perfezione la situazione in cui il numero 9 e capitano del Torino naviga attualmente: soltanto 5 gol messi a segno in campionato, tante delusioni, ma soprattutto un apporto tecnico e psicologico dato alla squadra ben inferiore di quello dello scorso anno.

INVOLUZIONE – Sia chiaro: nessuno pretende che Belotti ripeta per filo e per segno la strepitosa stagione dello scorso anno. I 26 gol messi a segno in 35 presenze un campionato fa non sono mai stati così lontani. Non ci sono dubbi: qualcosa è cambiato. Ma cosa? Mister 100 milioni non è più quel giocatore umile, consapevole dei propri mezzi e soprattutto costante. La clamorosa occasione capitatagli sui piedi contro la Roma probabilmente appena 12 mesi fa sarebbe stata gol. Venerdì però il pallone è finito alto. Gallo, che ti è successo? Per carità, chiunque può fare un errore, ma la sensazione è che da qualche tempo a questa parte Belotti non sia più il vero Belotti.

CAPITANO – Ora però le cose devono cambiare. Contro la Fiorentina probabilmente arriverà la quinta maglia da titolare consecutiva. La fiducia di Mazzarri non gli manca di certo ma, esclusa la gara contro l’Udinese, il Gallo da quando è tornato dall’infortunio non ha mai più fatto vedere la garra e lo strapotere fisico a cui ci aveva ormai abituato. “Deve dare dei segnali in campo da capitano” ha continuato Petrachi. Proprio dalla fascia da capitano il numero 9 del Torino dovrà provare a racimolare le energie necessarie per rialzare la testa. Il campionato è ormai prossimo alla deriva dagli obiettivi prefissati a inizio campionato: ora dovrà essere lui a prendere per mano i compagni e provare a trascinarli, come lo scorso anno ha fatto, verso una conclusione degna dei colori granata.

29 Commenta qui
  1. alexku65 - 3 mesi fa

    Da quando si è sposato gli è presa la cazzimma..altro che infortuni…..cque al Toro le belle cose durano al massimo una stagione….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. coach53 - 3 mesi fa

    Ho sempre pensato (e detto) che una stagione non vuole dire nulla. È la costante prestazione nel tempo che conta, anche se sotto la soglia di quella stagione. Belotti è semplicemente tornato quel che era: un onesto pedatore, povero di tecnica, potente, divoratore incredibile di incredibili occasioni e … qualche goal. E, prima dei 100 milioni (vera iattura, peccato che ci ha creduto lui stesso) sopperiva con grande corsa e determinazione. Adesso nemmeno piu quella, ma si dice siano gli infortuni …. Non ho prove, ma lui ha davvero sognato l’estero a 100 mil. o il Milan, ma a parte il Milan, a 100 mil. nessuno altrove (basta vedere quanto di meno costano le altre punte che si sono spostate e che, ma è solo un mio parere, ne valgno almeno 3 di Belotti). E si è incartato! Io la definisco presunzione e sppravalutazione di se stesso. Il Toro non porterà a casa nemmeno 30 dalla sua vendita e lui (vedremo se mi sbaglio) vorrà andarsene. Il peggiore affare di Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Beh se ci pensi è come avere giocato in borsa otto milioni puntando su una azione salita fino a valerne sessanta o settanta, non averla ceduta e ora ne vale trentacinque. In termini relativi ci hai perso trenta milioni in termini assoluti probabilmente ne hai guadagnati ventisette. Non mi sembra un brutto affare….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. coach53 - 3 mesi fa

        Ineccepibile, così come ineccepibile mangiarsi le palle per non averla venduta a sessanta/settanta: affare ancora migliore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13799950 - 3 mesi fa

    Cosa ha inciso ? Infortuni, cambio modulo e il fatto di essere rimasto… Ad un certo punto si era visto già con la maglia rossonera addosso e questo pesa sulle motivazioni. Bisogna anche tenere conto che il secondo anno è sempre più difficile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ciccio76 - 3 mesi fa

    Credo che la sua testa e non solo sia da altra parte. Probabilmente alcuni giocatori del Toro , la butto li’, compreso il Gallo hanno già indossato mentalmente la nuova casacca per il prossimo campionato e conseguentemente ,danno il minimo indispensabile. È vero che si aveva un allenatore impresentabile, è vero che la preparazione latita, è vero che abbiamo un Presidente parsimonioso , tutto quello che volete ma certe prestazioni si possono giustificare solo con un distacco mentale , perdita di concentrazione e scarsa professionalità , voglio esagerare, dovuto a partenza. Peccato per il Gallo che non sarà un campione di 1 livello però mi aveva fatto tornare in mente quel cuore toro che da troppo tempo è rimasto solo sulle figurine degli anni settanta.FVCG. P.s. c’è ne faremo una ,ragione, forse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robert - 3 mesi fa

    ” Belotti deve ritornare a essere umile “Questo giocatore che sbaglia 5 rigori su 5 e in ogni partita si divora 2 gol al posto dei piedi ha due mattoni.Altro che umiltà …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giustoro - 3 mesi fa

      L’anno scorso però i due mattoni funzionavano alla perfezione.

      Per rendere al 100% deve essere al 100% della forza fisica, se è al 98% il rendimento scende al 30/40%,cioè una frazione di secondo più lento fa si che i difensori spesso possano anticiparti, chearrivi alla deviazione conun attimo di ritardo, ecc…
      Comunque sono fiducioso che da qui a fine campionato le sue prestazioni possano migliorare, soprattutto se non verrà lasciato solo in attacco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. coach53 - 3 mesi fa

      Fotografia perfetta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG-70 - 3 mesi fa

    Forza Andrea!!!!

    Speravo che dopo l’Udinese (strepitoso il tuo goal)ti fossi sbloccato, ma quest’anno è andata così… (i due infortuni credo abbiano pesato tantissimo).

    Non sempre, a mio parere, hai dato tutto come ci avevi abituato in passato e forse oggi sei anche un pò preda della frenesia…

    Ma…. non vedo l’ora di vederti di nuovo alzare la cresta!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

    “Adesso serve il vero Belotti”!!! ADESSO??? Ma adesso era due mesi fa. Adesso, per Belotti come per tutta la squadra, è gia ieri, purtroppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. robertopierobo_206 - 3 mesi fa

    Tutto giusto e forse non essere stato venduto l’ha “prostrato”. Detto questo andrebbe aiutato con qualcuno che gli giochi più vicino. Oggi come oggi se parte da metà campo non riesce ad arrivare in porta lucido. Avrebbe bisogno di un trequartista che lo lanci già vicino all’area. Ma solo Ljiaic potrebbe fare quel gioco ma non gioca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Giustoro - 3 mesi fa

    Un anno sottotono, soprattutto quando si è giovani, può capitare, ma direi che il sottotono è un po’ esagerato.
    Le cause sono certamente il doppio infortunio, che non può non lasciare strascichi di lunga durata in un giocatore che ha la sua arma migliore nella forza fisica e nella rapidità; a questi livelli una diminuzione del 2% può cambiare completamente la resa.
    Altro fattore è il matrimonio, con ritmi di vita alterati che devono essere assimilati ed integrati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. fabio.tesei6_876 - 3 mesi fa

    Fosse per me lo tengo a vita una stagione storta può capitare, un gol del gallo mi emoziona sempre, lo riguardo per giorni perché è sempre qualcosa di speciale, gli altri gol non mi danno la stessa sensazione. Ma lo avete visto quello con l’udinese? Dopo la segnatura è stato risucchiato dalla curva mi sembrava di esserci. Ogni suo gol è puro spettacolo, Belotti per sempre e Forza Toro per sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. wally - 3 mesi fa

    magari servirebbe anche qualcuno che ogni tanto desse a Belotti dei palloni giocabili…qualche lancio ben fatto..un uomo che lo affianchi. Perchè se deve stare la da solo con sempre due uomini addosso o deve venire a prendersi i palloni a centro campo,o in difesa ad aiutare sui palloni alti..Allora diventa dura per tutti..Credo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Lo scorso anno chi aveva di diverso ad affiancarlo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

        Aveva Lijajc, per esempio!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

          Se è finito ai margini in ogni squadra dove ha giocato….forse non è così buona.come spalla

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

            Un paio di ciufoli! L’anno scorso con noi ha segnato 10 reti e ha realizzato oltre 20 assist. Ha i migliori piedi di tutta la rosa, poche storie!

            Mi piace Non mi piace
          2. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

            Allora Delio Rossi Spalletti Sinisa e Mazzarri che alla fine lo.hanno relegato in.panca non capiranno nulla di calcio.
            Le qualità tecniche non si discutono, purtroppo caratterialmente qualchenproblema c’è.

            Mi piace Non mi piace
  12. NojosTachis - 3 mesi fa

    Cairo, ora basta alibi.
    Serve un vero Presidente.
    Vattene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

    Claudio Sala, Pulici, Zaccarelli, Cravero, Dossena, Junior, Asta, Glik, Moretti
    Questi sono solo alcuni di coloro che ho avuto la fortuna di vedere giocare e che hanno indossato la fascia di capitano onorandola e che hanno avuto il privilegio di leggere il nome degli invincibili il 4 maggio.
    Lei Belotti ha una grande responsabilità. Onori maglia e fascia fino a che indosserà questi colori. Non le chiediamo altro.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ater64 - 3 mesi fa

    NON È… UN …. IL CAPITANO. scazzato per la mancata vendita ? molto più probabile che per il mancato mondiale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 3 mesi fa

    Ancora con la puttanata di “mr 100mln.”
    Complimenti all’autore che, nonostante sia tifoso del Toro, non conosce la differenza tra valore di mercato e clausola rescissoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

      Già!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. prawn - 3 mesi fa

    Fatico ancora a capire che vuol dire tornare umile: perche’ se lo interpreto posso solo pensare che il Gallo gioca controvoglia e vuole giocare in una grande squadra, non nella Cairese Torinese.

    Sul fatto di fare il capitano: assolutamente.

    Scansato il fatto che non era tutta colpa dell’allenatore, scansiamo pure il fatto che tanto il presidente ce lo teniamo per un altri 10 anni minimo, che Petrachi resta ancora 4 anni, mi spiace ma la lente va sul capitano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13793800 - 3 mesi fa

    Attorno a Belotti si potrebbe costruire il Torino del futuro.
    Presidente,a lei la parola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13758358 - 3 mesi fa

    forza Gallo
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dattero - 3 mesi fa

      prawn,non te lo tieni per altri dieci anni,tranky,il ds sottotraccia non so se rimane x tutto il contratto.
      su belotti magari qualcuno non ha mantenuto una promessa.ciao

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy