Toro, adesso le rimonte le fai anche tu

Toro, adesso le rimonte le fai anche tu

Catania – Torino 1-2 / Un altro segno della crescita del carattere della squadra di Ventura

di Gianluca Sartori,

Tante volte, in passato, si è rimproverato alla squadra di Ventura di non sapere difendere le situazioni di vantaggio. E’ questo un difetto quasi atavico del Toro del tecnico genovese, che ha sempre avuto, negli ultimi due anni, la tendenza a subire rimonte o reti negli ultimi minuti: un fattore davvero negativo che molte volte ha tarpato le ali della squadra granata, facendogli perdere tanti punti in classifica.

QUANTI PUNTI PERSI – Un problema, questo, evidenziato dalla squadra davvero in troppe occasioni, specie tra girone di ritorno della scorsa stagione e girone di andata di quest’anno. Solo nella prima metà di questo campionato, infatti, il Toro ha subito rimonte, alcune davvero clamorose, contro Milan, Verona, Sampdoria, Livorno e Parma. Punti persi per strada che ancora gridano vendetta e che avrebbero potuto candidare di prepotenza il Toro a un piazzamento in Europa League.

RIMONTE A VERONA E CATANIA – Nel girone di ritorno, invece, miglioramenti si sono visti anche da questo punto di vista: il problema non è scomparso, come dimostra ad esempio la sconfitta casalinga col Bologna, in cui i granata si sono colpevolmente rilassati dopo aver trovato il vantaggio dopo 5′ con Immobile, ma il Toro da un po’ di tempo a questa parte riesce a gestire le situazioni di vantaggio con più maturità e a portare a casa i risultati che vuole; inoltre, ogni tanto riesce a mettere a segno egli stesso rimonte importanti, invece che subirle, come è successo in casa di Verona e Catania. In entrambe le occasioni, il Toro è arrivato all’intervallo in svantaggio, per poi scendere in campo nella ripresa con un altro volto e un altro spirito e ribaltare il risultato.

LIMITI CARATTERIALI LIMATI – E’ questa, allora, un’altra cifra dei progressi a livello di squadra che sta compiendo il Toro di Ventura. Una squadra ambiziosa che vuole diventare protagonista non può lasciarsi andare a facili rilassamenti quando è in vantaggio, come non può rassegnarsi e non riuscire a reagire quando è in svantaggio. Glik e compagni, grazie al buon lavoro svolto sulle loro teste da Giampiero Ventura, stanno limando in modo sempre più evidente i limiti caratteriali che li hanno frenati in tante occasioni e questo non può che far guardare al futuro con ottimismo, come da tanto tempo i tifosi granata non fanno.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy