Toro, a Verona il capolinea della linea “giovani e italiani”

Toro, a Verona il capolinea della linea “giovani e italiani”

Solo tre gli italiani schierati dai granata al Bentegodi. Quattro anni dopo, la cosiddetta “linea verde” è scomparsa

di Lorenzo Bonansea,

Sembrano lontani anni luce i tempi dove il Toro cresceva non solo nel bilancio, ma anche nei risultati sportivi. Tre anni fa – giorno più giorno meno – i granata espugnavano il San Mames di Bilbao e si qualificavano agli ottavi di Europa League. Quella Europa League che adesso è quasi un miraggio, dopo la sconfitta di Verona. In quegli anni, Cairo e Petrachi vararono la cosiddetta “linea verde“: una politica societaria che mirava a rinforzare la squadra con l’acquisto di giocatori giovani e italiani, strizzando l’occhio alle nuove riforme federali. Ecco dunque gli acquisti di Benassi, Baselli, Zappacosta e Belotti. Ma adesso, oltre all’involuzione sportiva nei risultati, anche quella linea sembra ormai appartenere solamente al passato.

La gara contro il Verona, in effetti, è stata paradigmatica anche in questo senso: mai in questa stagione, il Toro aveva avuto meno italiani nell’undici iniziale. Appena tre al Bentegodi (Sirigu, De Silvestri e Belotti), e solamente uno di questi sotto i trent’anni. Nelle ultime due sessioni di mercato estive, i granata hanno infatti abbandonato la politica intrapresa in precedenza, con Mihajlovic a dettare la linea: giocatori già affermati e in cerca di rilancio, piuttosto che giovani affamati di affermarsi. La società ha assecondato la nuova linea dettata dal tecnico serbo, e la scelta a posteriori si è rivelata poco felice.  Una scelta nata dalla simbiosi tra società e allenatore, i cui risultati lasciano inevitabilmente delusi. Perché quella linea tanto sbandierata con orgoglio negli scorsi anni è stata lasciata morire così prematuramente?

Da squadra giovane e italiana, il Toro è passato ad essere squadra di mezza età e imbottita di stranieri come poche altre nel nostro campionato. Un passo indietro evidente, che – casualmente o no – va di pari passo ad un’involuzione del progetto sportivo che da due stagioni a questa parte non si è arrestata.

26 Commenta qui
  1. T-Wolf - 10 mesi fa

    Beh con la linea verde la proprietà ha raccimolato un bel gruzzoletto….Investendone meno della metà!!!! Adesso con la nuova guida tecnica, sarà ancora più difficile per i nostri giovani emergere. Inoltre, per rispondere a FVCG’59, non servirebbe solo Vatta, ma anche un presidente tifoso come Orfeo Pianelli ed un allenatore con sangue GRANATA come Mondonico!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 10 mesi fa

    Eh ma vuoi mettere “fenomeni” come Rincon, Berenguer, Gustafson, Lukic: pagati poco e di Grande Rendimento! Non c’è ne sarebbero stati di giovani Italiani al loro livello!!! Dove li avrebbero trovati?
    Sarebbe ora che gli Osservatori tornassero a fare il loro mestiere perché non ci vogliono degli scienziati per capire se uno sa trattare la palla: Vatta, dove sei???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG77 - 10 mesi fa

    Redazione, siete in ritardo di sei mesi (se non di 18). Questo articolo andava fatto a inizio settembre. E comunque la strada “giovane italiana” è stata abbandonata con la scelta di Miha.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    A sto punto, con l’Europa un miraggio, farei giocare fino alla fine Edera, LYanco, Berenguer e Bonifazi. Così si fanno le ossa, si vede se sono pronti e nessun tifoso del Toro li fischierebbe.
    Peggio di così non può andare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 10 mesi fa

      Io invece farei giocare quelli da fare fuori, almeno qualcuno se li compra… altrimenti facciamo come Barreto che ci rimane sul groppone in eterno…

      Poi quelli in scadenza via, che si chiamino Molinaro e Burdisso o Obi e Acquah, tanto anche se questi ultimi 2 un minimo di mercato ce l’hanno poi ti rimangono almeno un anno prima che li piazzi e occupano spazio…

      Certo che se aspettiamo che il nostro DS si attivi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      Steacs …forse alcuni dei vecchi è meglio non farli giocare …proprio perché si possano vendere …Almeno non li vedono e li prendono a scatola chiusa…che a scatola aperta sono imbarazzanti :/

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 10 mesi fa

        Touché

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. silviot64 - 10 mesi fa

    Quanti punti in più doveva garantire il Filadelfia ? Non ricordo … Non era meglio investire quei soldi per fare una squadra più competitiva e poi far risolgere lo stadio monumento? Per me sì, per Cairo no. È la strategia è chiara : far parlare di sè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Turin2.0 - 10 mesi fa

      Il Fila non si tocca! Anzi avrebbe dovuto essere il nostro Stadium non un campo d’allenamento anche li braccino corto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. steacs - 10 mesi fa

      Io credo qua si stia facendo confusione…

      Il TORINO di Cairo paga un affitto per allenarsi nel FILA, non è nel patrimonio della societá!

      Poi se qualcuno ne sa di piú e mi vuole smentire sono pronto a cambiare idea ma non mi pare ci sia la farina del nano nemmeno in questo, anzi, con i seggiolini gli hanno dovuto tirare fuori i soldi dalle tasche, lui non ci arrivava evidentemente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13721612 - 10 mesi fa

    invece di fare promesse che questa società non riesce a mantenere si cerchi un presidente con più disponibilità se Cairo co tiene al toro potrebbe essere una grande mossa apprezzata dai tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. steacs - 10 mesi fa

    Cairo quando lo sentiamo dichiarare qualcosa?
    Ha avuto da fare da Domenica che nessun “giornalista” gli ha fatto una domanda???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13721612 - 10 mesi fa

    Sono sempre convinto che questa gestione pensa solo a lanciare qualcuno per gonfiarsi le proprie tasche altro che obbiettivi Europa league

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. pingiò - 10 mesi fa

    linea verde sono d’accordo meno stranieri mezzi giocatori, purtroppo pagheremo la gestione di mhia per tutta la stagione diamo fiducia e tempo a mazzarri che farà tornare un toro degno di questo nome ps non riscattiamo rinco mi sembra rincoglionito forza vecchio cuore granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13693815 - 10 mesi fa

      E molinaro valdifiori de silvestri ti vanno bene?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pingiò - 10 mesi fa

        assolutamente no ma quei tre non dobbiamo riscattarli purtroppo li abbiamo già comprati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-1007904 - 10 mesi fa

      ……Zappacosta in nazionale grazie a Miha, record di Belotti grazie a Miha, Barreca lanciato da Miha, Edera lanciato da Miha, ma di cosa parliamo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pingiò - 10 mesi fa

        con tutto rispetto di un allenatore incompetente che ha distrutto una buona squadra che stava nascendo vivendo di rendita su quello creato da ventura

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 10 mesi fa

    Già commentato, manca Ventura non tanto in campo quanto fuori dal campo come selezionatore e a dettare strategie di mercato.
    Spero Mazzarri faccia un lavoro simile, se non meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 10 mesi fa

      Beh è libero, lo possono prendere come Dirigente, tanto ormai come allenatore non puo’ piú allenare nemmeno i pulcini a Genova… 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Turin2.0 - 10 mesi fa

    Allora dentro i Barreca i Bonifazi gli Edera e che rientrino i Parigini gli Aramu… Se lo fa l’Athletic a Bilbao non capisco perché non possiamo farlo noi al Fila! FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 10 mesi fa

      Perché loro hanno un credo (l’indipendenza dalla Spagna, Davide contro Golia) che noi abbiamo perso.
      Senza contare che loro crescono gente locale e la portano su fino in Liga.
      Lho scritto più volte, è l’unico modello consono al toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 10 mesi fa

        prawn sono quasi sempre d’accordo con te, qua lo sono parzialmente, perché vivo in Spagna.

        E’ vero quello che dici del Bilbao (che poi ci sono pure Real Sociedad e altre) ma è vero perché sono gli stessi giocatori ad averlo dentro, idem i catalani (Iniesta, Pique, Guardiola per es sono schierati per la Catalunya), ma parlano un’altra lingua anche nei campetti, da noi se vuoi qualcosa che gli somigli puoi pensare a Sudtirolo o Val D’Aosta con il patois… ma comunque non è la stessa cosa… é difficile da capire e spiegare, per me ancora sono strane molte cose qua a Barcelona! :)

        Quindi come modello andrebbe bene ma fino ad un certo punto, poi temo che una volta formati i calciatori l’attaccamento sarebbe superato dalla possibilitá di ingaggi di un altro valore, per loro non peserebbe nello stesso modo di un basco, che vive tutta la propria vita da quando nasce a quando muore come basco e non come spagnolo.

        Poi se lo confrontiamo ad adesso sarebbe sempre un bell’avere ma non so se possa essere una soluzione definitiva.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. prawn - 10 mesi fa

          Si capisco quello che dici e credo tu abbia ragione. Il credo del toro si tramanda da padre in figlio ed e’ cmq un credo piu’ debole della regionalita’ di quei posti…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 10 mesi fa

            Guarda settimana scorsa c’é stata polemica in una partita delle giovanili mi pare, l’arbitro ha fermato la partita dicendo che buttava fuori i ragazzi che non parlavano in spagnolo (castellano) ma il basco (euskara):

            “amenazó a los jugadores con expulsarles si le hablaban en euskera”

            Quindi purtroppo (o per fortuna) sono realtá diverse, pero’ sicuramente se sfornano talenti a livello giovanile lavorano bene.

            Mi piace Non mi piace
    2. Turin2.0 - 10 mesi fa

      Ma intanto bisogna provare non vedo altro x ritrovare la nostra identità

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy