Toro, a San Siro ci vuole la contraerea: nessuno crossa più dell’Inter

Toro, a San Siro ci vuole la contraerea: nessuno crossa più dell’Inter

Verso il match / I nerazzurri sono sono primi in classifica per cross fatti e corner calciati. Ma la percentuale di riuscita…

2 commenti

173 cross effettuati nelle prime 11 giornate. Sono questi gli incredibili numeri dell’Inter, che dimostrano come la squadra di Luciano Spalletti sia particolarmente attiva nelle corsie esterne del campo. Il modulo sul quale ha costruito le sue fortune in tecnico toscano è il 4-2-3-1, con Borja Valero, Perisic e Candreva a supporto dell’implacabile Icardi, andato a segno già 11 volte in questo avvio di stagione. Se da un lato i nerazzurri sono la squadra che ha effettuato più cross in Serie A, dall’altro c’è da sottolineare la non ottimale percentuale di realizzazione: 81 andati a buon fine contro i 92 sbagliati (il 46% di riuscita).

Un dato tutt’altro che trascurabile per il Torino. Soprattutto considerato che la difesa granata non è dotata di grandissimi saltatori. Con Lyanco che lavora per recuperare la migliore condizione dopo l’infortunio (QUI I DETTAGLI), potrebbe toccare ancora una volta a Moretti e N’Koulou il difficile compito di fermare il terzo miglior attacco del campionato. Mihajlovic invece dovrà stare attento in particolar modo alla corsia di destra, dove Candreva e l’ex D’Ambrosio sono soliti sovrapporsi vicendevolmente andando ripetutamente al cross. Anche a sinistra, Ivan Perisic è un moto perpetuo, un giocatore di altissimo livello in grado di puntare l’uomo e proporre traversoni oppure di arrivare al tiro. Per ovviare a questo problema, il tecnico serbo potrebbe ancora una volta puntare sul 4-3-3. Il lavoro delle mezze ali sarebbe infatti fondamentale per provare tallonare gli incursori nerazzurri, togliendo così parte del lavoro a terzini ed esterni.

Attenzione poi ai calci piazzati. I nerazzurri infatti, sono primi anche nella classifica dei corner calciati. Un’arma pericolosa, che negli ultimi anni ha spesso rappresentato il tallone d’Achille della squadra di Mihajlovic. Oltre al centrale-goleador Skriniar (a segno già 2 volte in questa stagione), il Torino dovrà fare attenzione anche a giocatori come Perisic e D’Ambrosio, molto abili nel gioco aereo. Da questo punto di vista, c’è da dire che la difesa granata è migliorata molto rispetto alla scorsa stagione, quando era solita incassare reti su palla inattiva, tanto da spingere Mihajlovic ad affermare “farò la testa come un tamburo ai difensori“, a forza di allenarli sul gioco aereo. Infatti, l’ultimo gol preso da corner è quello subito da Alex Sandro nel derby della Mole, ormai più di un mese fa. Insomma, a San Siro il Torino dovrà aspettarsi una pioggia di cross: la difesa è avvisata.

2 commenti

2 commenti

  1. abatta68 - 2 settimane fa

    Più che altro questa è proprio la partita in cui uno come Lyanco diventa fondamentale, speriamo che si riesca a mandarlo in campo, altrimenti la vedo dura con Moretti saltare in mezzo a 4-5 interisti da 1,80 in sù!
    Sul discorso uomo o a zona, c’è poco da dire… un conto è applicare una marcatura a uomo sui tre attaccanti, un altro e marcare gli avversari in occasione di calci piazzati, quando hai tutta la squadra avversaria nella tua area, cosa che accadrà molte volte domenica. Cerchiamo di fare una partita attenta, sperando di sbagliare il meno possibile, poi quel che viene viene… non è certo questa la partita determinante, ma non prendere un’imbarcata sarebbe già un buon segno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. WGranata76 - 2 settimane fa

    Sui calci piazzati e corner l’Inter è davvero forte e spesso mette riesce a lasciare smarcato da solo un suo giocatore per saltare in area. Lo si è visto in molte partite. Icardi, Miranda, Skriniar e Perisic sono fortissimi di testa e vanno marcati attentamente.
    Spero vivamente che non si usi la marcatura a zona. Miha ha detto in passato che in certe partite e contro certi avversari particolari si userà di nuovo la marcatura ad uomo. L’Inter è un avversario contro cui la marcatura a uomo è fondamentale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy