Toro, a Catania un successo non facile

Toro, a Catania un successo non facile

Catania – Torino 1-2 / Alle falde dell’Etna per i granata una vittoria autoritaria

di Roberto Maccario

Bottino pieno per il Torino in terra di Sicilia: un successo che certifica la maturità dei granata e condanna quasi definitivamente il Catania alla serie B, nonostante l’ultimo avvicendamento in panchina con Pellegrino al posto di Maran.

L’avvio non è certo dei migliori, con la doccia fredda firmata Plasil – Bergessio con la complicità di Moretti ed El Kaddouri. Il primo tempo, per il resto, è soporifero, con il Catania che dimostra il perché del suo ultimo posto in classifica e il Toro che non riesce a reagire, producendo solo un bel colpo di testa con Immobile e lamentandosi (forse giustamente) per un rigore su Cerci e un gol annullato a Maksimovic.

Nella ripresa la musica cambia, gli etnei spariscono letteralmente dal match e il Toro trova la giusta convinzione prima per mettere paura ad Andujar con Glik, e poi per andare a segno due volte con Farnerud e il solito Immobile e capovolgere il risultato.

Nonostante la modestia di un avversario che, pur giocando in un cima difficile, avrebbe sicuramente potuto e dovuto fare di più per ottenere preziosi punti salvezza, il Toro recupera una situazione potenzialmente complicata e porta a casa con autorità un successo non facile.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy