Torino-Verona 2-2, il film della partita: “Harakiri”

Torino-Verona 2-2, il film della partita: “Harakiri”

Il grande classico del cinema giapponese firmato Masaki Kobayashi a simboleggiare un pomeriggio da dimenticare per i granata

di Redazione tvvarna

IAGO ALL’IMPROVVISO

TURIN, ITALY – OCTOBER 01: Iago Falque (L) of Torino FC is challenged by Daniel Bessa of Hellas Verona FC during the Serie A match between Torino FC and Hellas Verona FC at Stadio Olimpico di Torino on October 01, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Intorno al 20′ del primo tempo, il Toro perde De Silvestri per infortunio (probabilmente muscolare), con Miha costretto a spendere il primo cambio inserendo Ansaldi. L’impatto dell’ex Inter è molto positivo, e il Toro – anche grazie al terzino – passa: apertura con il contagiri di Ljajic proprio per Ansaldi, che di prima la ributta dentro dove per Iago Falque è un gioco da ragazzi concludere a rete. Il vantaggio galvanizza i granata che attaccano con maggiore convinzione.

QUI LE PAROLE DI MIHA
QUI IL COMMENTO
QUI LE PAGELLE
QUI LE PAROLE DI CERCI

12 Commenta qui
  1. simonesantoro0_534 - 12 mesi fa

    E’ del tutto inutile illudersi ancora una volta (altro che Europa League qui si rischia veramente di lottare per la retrocessione) perchè la squadra è male assortita per i seguenti motivi:
    1) La difesa continuerà sempre a prendere un sacco di gol perchè il centrocampo non filtra come dovrebbe e si fa infilare anche da una squadra come il Verona che è già in B e prima della partita di ieri aveva fatto solo un gol, se ricordo bene.
    2) Di terzini in organico, l’unico valido è Barreca in quanto gli altri tre non sono all’altezza perchè: Molinaro, nonostante la sua veneranda età e lunga carriera non ha ancora imparato a crossare come si deve e fa spesso dei falli da rigore; De Silvestri è meglio rimandarlo a Genova e Ansaldi è troppo lento per essere un terzino all’altezza.
    3) Gustafson non è un giocatore di calcio in quanto è “senza palle” come pure un pesce fuor d’acqua, senza mordente. Degli altri centrocampisti si sperava molto in Rincon che fino ad ora si è dimostrato una grossa delusione salvo che è tuttora molto legato ai suoi ex compagni gobbi come Dybala e Marchisio. Secondo me i migliori sono Acquah e Obi che purtroppo sono infortunati. Ljaic è incostante e Baselli probabilmente deve ancora maturare.
    4) A parte ciò, il più grosso problema del Toro è che giocatori col DNA del Toro non ce ne sono, salvo Belotti.
    5) Prepariamoci a tempi molto duri in quanto si vincono le partite con i gol e non con le dichiarazioni facilone degli addetti ai lavori oppure giornalisti compiacenti, come quelli di Torino Channel, che sono spesso dei tifosi ultras e non dei critici come dovrebbero essere per educare i supporters ad essere obiettivi.
    6) Per favore, non illudiamoci dei 12 punti acquisiti fino ad ora che sono la conseguenza del basso livello delle squadre che abbiamo incontrato ad eccezione della Juve.
    7) Dulcis in fundo, una altra verità atroce è che il Toro, purtroppo, non ha ancora un gioco e francamente temo che si debba tornare ad una nuova fase sperimentale con tutte le conseguenze che ne deriveranno. Mi piace il carattere focoso di Sinisa ma temo che non sia adatto ad allenare il Toro.
    8) Speriamo in bene e nonstante tutto sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. torinodasognare - 12 mesi fa

    Tornare al 433, con gli interpreti sbagliati? Mah…
    Esonerare Miha? Mmmm….
    Non c’è una soluzione, secondo me…. Si passa all’euforia prederby alla depressione post Verona nel giro di due partite.
    L’effetto Fila è già un ricordo, e le squadre forti son tutte ancora da affrontare. Eppure la qualità c’è, secondo me.
    Rimane una grande amarezza perché si intravede all’orizzonte un campionato mediocre…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torogranata - 12 mesi fa

    Dopo un anno e poco più,penso di aver visto giocare il Toro di Mihailovic con delle idee e con il giusto equilibrio solo con il 433,ma mi riferisco solo in occassione dell’assenza l’anno scorso di Ljajic,dove con 3 centrocampisti Baselli, Valdifiori e Benassi, e con Boje, Belotti e Falque si riusciva a fare pressing alto rubando palla.
    Ora per me L’organico è migliore dello scorso anno,ma non ce nessun gioco di squadra ma solo un prendere palla e cercare di dribblare l’avversario sperando cosi di trovarsi in superiorità numerica in attacco,visto che di attaccanti ne abbiamo sempre 4 in campo.
    Quando questo riesce si fa gol,quando non riesce si soffre e finisce come oggi.
    Il punto è che Miha non ha altre soluzioni,perché secondo lui è quella vincente.
    Gli vorrei ricordare che ha tutta la difesa nuova,formata da buoni difensori partendo dal portiere,e che invece continua a prendere caterve di gol,ha cambiato Benassi per Rincon che per me si equivalgono,il primo più bravo ad inserirsi in attacco, il secondo più nell’interdizione, abbiamo una promessa come Nyang sperando che non rimanga tale, ma ne avevamo già un’alta come Boye.
    Tutto è cambiato ma non la cosa fondamentale…la testa di Miha!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vittoriogoli_377 - 12 mesi fa

    Ho visto Atalanta Gobi, una squadra vera ossia con gioco e voglia, una squadra che ha lottato. E ho pensato a noi mal disposti,con cambi a casaccio.
    Che tristezza, Miha ma non ti volevano in Cina? Accetta ti prego , non pensare al voló aereo,tranquillo,facciamo una coleta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ebarberis197_831 - 12 mesi fa

    scusate, non sarà sicuramente una consolazione (anzi), ma rivedendo le immagini del primo goal del Verona a voi non viene qualche dubbio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 12 mesi fa

      Ti tolgo il dubbio,era fuorigioco,Ma questo non giustifica la nostra pessima prestazione.Ci era andata bene con il Benevento e Udinese non ho visto fino ad ora una buona prestazione in nessuna partita, compreso il 3a0 col Sassuolo,che anche oggi a dimostrato di essere in crisi dopo il 6a1 con la Lazio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. toro!toro!toro!!! - 12 mesi fa

    si,si….andiamo in europa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. [email protected] - 12 mesi fa

    abbiamo un allenatore che non capisce piu nulla non abbiamo un gioco per fortuna si è fatto male desilvestri doveva farsi male anche molinaro ma comunque non corriamo piu liaic assente iago falke assurdo salviamoci in fretta altro che bestemmiare l’europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 12 mesi fa

      Non abbiamo mai corso questo anno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Lucius - 12 mesi fa

    L’Atalanta è l’esempio di una squadra con schemi, testa, attributi… e con un mister che, senza tante chiacchiere, capisce di calcio. In poche parole, il nostro opposto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 12 mesi fa

      Sottoscrivo parola x parola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 12 mesi fa

      Visti spezzoni di partita. E noi vorremmo andare in Europa… E da notare che l’Atalanta mi sta profondamente sulle palle e Gasperini pure, ma non c’è nemmeno il confronto, quelli giocano a pallone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy