Torino, Miha supera Ventura: 11 punti nelle prime 5 giornate. Avvio record

Torino, Miha supera Ventura: 11 punti nelle prime 5 giornate. Avvio record

Approfondimento / I granata non avevano mai raggiunto un risultato simile nell’era dei tre punti. I punti in più rispetto alla scorsa stagione sono 6

di Nicolò Muggianu

È un inizio di stagione da record, quello del Torino. I ragazzi di Mihajlovic, dopo 5 giornate di campionato, si ritrovano al quinto posto in classifica, con ben 11 punti guadagnati. 3 vittorie e 2 pareggi: un primato. Il risultato raggiunto dai granata in questo inizio di stagione infatti è unico nel suo genere: mai il Torino aveva ottenuto tanti punti in Serie A dall’epoca in cui ne vengono assegnati tre a vittoria, ossia dal campionato 1994-1995. Per ora, dunque, è il più forte Toro degli ultimi vent’anni, con i risultati del campo che – in attesa del prosieguo del campionato – danno ragione alle parole del presidente Cairo.

UDINE, ITALY – SEPTEMBER 20: Torino players applad fans after the Serie A match between Udinese Calcio and Torino FC at Stadio Friuli on September 20, 2017 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Per trovare il record precedente bisogna tornare al campionato 2015/2016 quando, i granata di Ventura conquistarono 10 punti nelle prime 5 giornate, subendo però uno stop alla quinta di campionato, in casa del Chievo. Precedentemente c’erano state le vittorie con Frosinone, Fiorentina e Sampdoria, unitamente al pareggio di Verona. Un inizio incoraggiante che ha fatto seguito a una stagione deludente, terminata con il 12° posto: avvisaglia di quella che sarebbe stata un’annata senza sussulti fu la sconfitta in casa del Carpi alla settima giornata. Per trovare invece un avvio da imbattuti per 5 giornate consecutive, bisogna tornare indietro fino all’annata 1992/1993. A quell’epoca, i granata di Mondonico riuscirono a portare a casa punti consecutivamente (17 in 9 gare) fino alla decima di campionato; quando si dovettero arrendere per 1-2, in casa proprio contro la Juventus.

Anche nel 2013/2014 vi fu un ottimo inizio. 8 punti nelle prime 5, con un particolare in comune: il derby della Mole disputato alla sesta stagionale, ma in casa granata, che terminò 0-1 per la Juventus grazie a una rete di Pogba viziata da chiaro fuorigioco di Tevez. Prima di questa partita, la banda Ventura, capeggiata da Cerci e Immobile, aveva vinto con Bologna e Sassuolo, pareggiato con Milan e Verona, perso con l’Atalanta. A fine stagione, i granata centrarono il settimo posto, che portò i granata in Europa grazie ai guai finanziari del Parma. Quest’anno, il settimo posto porterebbe in ogni caso ai preliminari di Europa League (purchè la Coppa Italia sia vinta da una delle prime sei squadre).

UDINE, ITALY – SEPTEMBER 20: Adem Ljajic of Torino FC scores his team’s third goal during the Serie A match between Udinese Calcio and Torino FC at Stadio Friuli on September 20, 2017 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Nella scorsa stagione, invece, il ruolino di marcia delle prime cinque partite fu mediocre: una bella manita rifilata al Bologna alla seconda giornata (5-1), ma anche le sconfitte di Milano e Bergamo con l’Atalanta e i pareggi contro Empoli e Pescara, che a fine campionato sarebbero retrocesse. Subito dopo ci sarebbero state le due vittorie contro Roma e Fiorentina, che illusero molti di poter vedere il Torino lottare per l’Europa già un anno fa. Non fu così: ora l’obiettivo della banda di Mihajlovic è rimanere dentro il treno europeo sino a fine stagione. Per ora, i punti in più rispetto alla scorsa stagione sono ben sei: il Torino, nelle prime cinque giornate, ha avuto un calendario favorevole ma lo ha sfruttato bene. Ora c’è il derby della Mole, che testerà le ambizioni granata.

14 Commenta qui
  1. Sirrobert - 2 anni fa

    Spero tantissimo che il nostro toro vinca il derby per il nostro futuro agonistico…… ogni volta che lo abbiamo perso siamo andati in crisi……
    Spero che la cabala venga smentita e che volga a nostro favore… anche perché abbiamo i requisiti con un’ottima squadra!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 2 anni fa

    Statistiche, freddi numeri che possono venire analizzati e letti in tanti modi.
    Mi limito a pensare ( e scrivere) che finalmente dopo tante illusioni, abbiamo trovato 2 pepite d’oro: i due ultimi Mister.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pimpa - 2 anni fa

    Che questa sia la rosa più forte degli ultimi venti anni, non c’è dubbio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. oceano74 - 2 anni fa

    finora abbiamo incontrato squadre di medio-basso livello..siamo da Eurpoa?? lo scopriremo contro Juventus-Napoli-Milan-Inter-Lazio-Roma – Fiorentina …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torinodasognare - 2 anni fa

    D’accordissimo con voi.
    Comunque fa piacere, come mi farebbe piacere sbancare il merdastadium e arrivargli a un punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 2 anni fa

    Paragone assolutamente PRIVO DI SENSO se non è accompagnato dal valore della rosa a disposizione di uno e dell’altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatissimo - 2 anni fa

      ….Ma infatti non si tratta di un confronto per stabilire la rosa e l’allenatore migliore tra il Ventura e il serbo ma soltanto un raffronto statistico ed i numeri non mentono…Poi se ti può consolare personalmente penso che con questi giocatori a disposizione il mai amato abbastanza attuale allenatore della Nazionale avrebbe avuto dopo 15 punti su 15 dopo le prime 5 giornate grazie anche, va detto, al calendario ma…Questo purtroppo è un altro discorso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 2 anni fa

        Allora facciamo un confronto pure col Grande Torino o con Mondo, Camolese e via dicendo.
        Che senso ha?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. granatissimo - 2 anni fa

          Ripeto: non ha nessun senso se non quello che si evince dall’articolo, ovvero che numeri (incontestabili) alla mano e, repetita iuvant, grazie anche ad un calendario assolutamente favorevole fino alla partita contro le merde ( ma anche nelle successive due contro Verona e Crotone), è il Toro più “forte” (l’uso delle virgolette è d’uopo) degli ultimi 20 anni e che quindi Cairo almeno fino ad oggi avrebbe ragione…Vogliamo magari per una volta definirlo di buon auspicio e non necessariamente come un tirarsi addosso la sfiga e/o essere scontenti sempre e comunque?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. cugio - 2 anni fa

            ben detto granatissimo

            Mi piace Non mi piace
          2. Alberto Fava - 2 anni fa

            Eh si granatissimo, certo che sì.

            Mi piace Non mi piace
          3. Simone - 2 anni fa

            Vero, è il toro più “forte” dell’era Cairo, contesto il paragone con gpv o con qualsiasi altro allenatore che l’ha preceduto

            Mi piace Non mi piace
      2. Sirrobert - 2 anni fa

        A Napoli la media la deviniscono così
        LA TESTA NEL FRIGO E IL SEDERE NEL FORNO E DEVI DIRE CHE STAI BENE
        !
        numeri dopo 5 partite?…. personalmente mi interessano i punti a fine campionato. …. là si vedrà quanto valiamo…. e faremo i conti esatti!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fabius - 2 anni fa

    Ragionamenti prematuri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy