Torino, torna Sanchez Mino; nell’Udinese a rischio Danilo

Torino, torna Sanchez Mino; nell’Udinese a rischio Danilo

Verso Torino-Udinese / Si ferma Larrondo tra i granata, mentre per l’Udinese dubbi per Danilo e Badu

di Matteo Gabiano

Manca sempre meno alla partita di domenica pomeriggio all’Olimpico con l’Udinese e le due squadre si stanno avvicinando in modi diversi.

QUI UDINESE – L’Udinese ha avuto parecchi problemi in questa sosta Nazionali, infatti sono tanti i giocatori infortunati che non recupereranno in vista di domenica. Gabriel Silva non rientrerò sicuramente, Riera nonostante il lavoro differenziato è out e, alla lista, si è aggiunto anche Luis Muriel che si è infortunato negli ultimi giorni. Danilo, uscito malconcio dalla seduta di ieri, oggi non si è allenato per scelta dello staff medico. Domani si valuterà il da farsi con il difensore, ma a così poche ore dall’inizio della partita, c’è pessimismo dalle parti di Udine. Kone sta lavorando in gruppo da un paio di giorni per cui sta a Stramaccioni valutare se e quanto impiegare il greco. Badu è rientrato solo oggi dalla Nazionale, ma, se nella rifinitura di domani dovesse dimostrare affaticamenti, c’è pronto Pinzi a prendere il suo posto. Bruno Fernandes è rientrato dall’Under 21 portoghese con voglia di affermarsi e di fare bene. L’Udinese ha recuperato Domizzi che è già pronto per giocare titolare, ma dipenderà dalle scelte dell’allenatore la sua presenza o meno in campo. L’Udinese non è al top della sua forma, ma è comunque una delle grandi di questo inizio di campionato.

QUI TORO – Il Toro ha a che fare con i suoi lungodegenti Basha, Farnerud e Nocerino anche se lo svedese sta recuperando e sarà l’acquisto del Toro d’autunno. Il Toro deve mettere in conto anche l’impegno in Europa League per cui il turn over è obbligato. Nel Toro Sanchez Mino è recuperato appieno, mentre si ferma ancora Larrondo, fermato da un problema agli adduttori recuperabile in 4/5 giorni. In avanti il ballottaggio tra Amauri e Martinez si riproporrà anche domenica, visto che il punto fermo dell’attacco granata è Quagliarella, in cerca del quinto gol consecutivo. A proposito di ballottaggi anche in porta è lotta a due per giocare titolare con Gillet in leggero vantaggio e Padelli pronto per l’Europa League. La difesa deve fare a meno di Glik, ma i ricambi ci sono e sono di qualità, l’assenza non dovrebbe pesare esageratamente. Sugli esterni Ventura farà le sue scelte anche in funzione dell’impegno europeo, ovviamente, con Darmian che potrebbe essere tenuto a riposo.  

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy