Torino, si prospetta un derby infuocato: il nuovo anno inizia con il botto

Torino, si prospetta un derby infuocato: il nuovo anno inizia con il botto

Verso il match / Il derby potrebbe essere la chiave di volta di una stagione che, sino ad adesso, è stata altalenante

di Marco De Rito,

Inizio con il botto di 2018 per il Torino. La squadra di Sinisa Mihajlovic sarà impegnata, già fra due giorni, in un match che per tutto il mondo granata ha un’importanza particolare. Sotto i riflettori dell’Allianz Stadium, Belotti e compagni dovranno affrontare la Juventus nei quarti di Coppa Italia. Il Toro si gioca una fetta d’Europa, infatti, la Tim Cup rappresenta una possibilità per centrare la qualificazione per l’Europa League, in quanto la vincitrice della competizione ci accede di diritto. Se i granata non dovessero riuscire a piazzarsi in una posizione utile per entrare nell’ex Coppa UEFA, un trionfo in Coppa Italia rappresenterebbe un ulteriore possibilità per centrare l’obbiettivo che si è prefissato il club di Urbano Cairo ad inizio stagione.

Il derby, aldilà della competizione dove si disputa, ha sempre il suo fascino e Miha è, ancora, alla ricerca della sua prima vittoria nella stracittadina. La scorsa stagione collezionò una sconfitta maturata dopo essere passati in vantaggio, mentre nella tana dei bianconeri è arrivato un pareggio che grida ancora vendetta, per come è stato conseguito. L’espulsione di Acquah ha sollevato molte discussioni e la Juve nel finale riuscì a riportare in parità il risultato, dopo la rete iniziale di Adem Ljajic. In questa stagione la gara giocata nell’ex Delle Alpi è stata una disfatta, la squadra di Allegri ha rifilato al Toro un poker secco, senza che Belotti e compagni riuscissero a reagire. Il risultato dello scorso 23 settembre è il medesimo, che conseguì la formazione di Giampiero Ventura negli ottavi di Coppa Italia contro la “Vecchia Signora”, nel 2015.

Il derby della Mole è una partita che si presenta già carica di emozioni per la storia e la rivalità che c’è tra le due tifoserie ma il 3 gennaio, per la formazione granata, potrebbe rappresentare la chiave di volta della stagione. L’accesso alle semifinali, eliminando la Juventus, darebbe una spinta in più a tutto l’ambiente e porterebbe entusiasmo tra i giocatori, dopo le ultime uscite in campionato deludenti, dove si sono registrati spesso pareggi che non soddisfano le ambizioni con le quali era iniziata questa stagione. Le difficoltà sono oggettive ma, la formazione guidata da Mihajlovic, non deve partire già sconfitta, su un campo storicamente ostico ai granata, è fondamentale uscire a testa alta, altrimenti le conseguenze potrebbero essere negative per tutto l’ambiente.

11 Commenta qui
  1. JoeBaker - 4 mesi fa

    Come tutti, la speranza è l’ultima a morire, ma onestamente temo che di infuocato rischia solo di esserci di nuovo il bruciore che ci ha lasciato l’ultima volta contro i pigiami…
    Felice di avere timori sbagliati, ovviamente! FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Spygor - 4 mesi fa

    Innanzi tutto,Auguri a tutti i tifosi Granata!All’insegna dell’ottimismo,la partita che il Toro andrà a giocare purtroppo è tutta in salita…Sarebbe assurdo pensare di tenere testa,conteniamo e e vediamo cosa succede…Io sono sempre ottimista,ma non sono cieco e se ci ricordiamo all’andata in campionato cosa è successo,mi arrabbio ancora adesso per l’atteggiamento che ebbero i giocatori… Baselli espulso,per carità,ci può stare,trance agonistica,nervoso,voglia di starfare e il resto della truppa?Paura…Si salvarono Lyanco,Sirigu che ci evitò una umiliazione ancora più grande,mi pare di ricordare che Ansaldi,non giocò male.Mercoledì,non ci saranno perchè infortunati,Ljaijc fuori così come Edera….Niang che fu insufficente,partirà centravanti,speriamo che ci possa regalare un miracolo,perchè contro sti Gobbi,non basterà nemmeno la bacchetta magica….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. enrygranata - 4 mesi fa

    Ragazzi l’unica verità è che la palla è rotonda…. ma loro sono più forti e noi siamo ridimensionati dalle assenze….
    Che volete che succeda ?
    Giochiamo solo con intelligenza tattica e con onore non prestiamogli il fianco dobbiamo essere furbi….
    Stavolta senza attaccanti Sinisa non può sbilanciarci…… vediamo un pò se funziona così….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sanguegranata - 4 mesi fa

    C vuole solo la convinzione e carattere da toro se non si è convinti di questo la vedo dura fuori le palle
    forza toroooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13716448 - 4 mesi fa

    il problema é lo strascico che una partita come il derby può lasciare, all’andata mino tutte le nostre convinzioni lasciandoci a pezzi, ne pagammo le conseguenze per settimane. Non dimentichiamo che dopo 3 giorni si gioca di nuovo. Come tutti spero in un passaggio del turno che da solo varrebbe una stagione per noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio1906 - 4 mesi fa

    Non so se sarà infuocato… ma so che se fossi strapieno di soldi prima di pensare al Toro comprerei quella ditta di merda di Venaria e la farei fallire miseramente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. DANY - 4 mesi fa

    LA VEDO MOLTO DURA SPERIAMO NON PRENDERE UN ALTRA GOLEADA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 4 mesi fa

    Dipende molto da Allegri: fara’ turnover come fece la Roma? Allora magari si puo’ ripetere quella prestazione. Ma anche la Juve-B e’ superiore alla Roma. Senza parlare che sara’ come al solito aiutata dagli arbitri.

    Giochiamo meglio con le grandi, perche’ possiamo colpire in contropiede al posto di inbastire il gioco (non siamo in grado dopo 1.5 anni, grazie Miha).

    La strategia migliore, secondo me e’ fortino e spezzare il gioco, proprio come ha fatto il Genova con noi nell’ultima di campionato.

    Poi magari ci scappa un guizzo di Niang o Falque, ma ancor meglio arrivare ai rigori sullo 0-0 e sperare in Milinkovic-Savic (sperando che giochi).

    Vediamo, ma il 2018 comincia con una mission-impossible. Un po’ come l’europa o il recupero completo di 4/5 giocatori granata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG'59 - 4 mesi fa

      Con la primavera dei gobbi c’è la possiamo giocare: spero quindi dentro M.Savic, Edera e Boyè (ai saluti, visto che lo si vuole vendere/dare in prestito). Edera o Niang i goleador più accreditati, con Falque sempre sul pezzo. Sognare non costa niente: anche Davide ha sconfitto Golia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. magnetic00 - 4 mesi fa

    Se poi li affrontiamo a viso aperto come contro il napoli……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pesce - 4 mesi fa

      Non pretendo dall’incompetente serbo di farci vincere la partita, ma almeno di non essere umiliati. Magari se mettiamo l’autobus davanti alla porta e poi ci va bene un contropiede passiamo il turno

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy