Torino, senti Ljajic: “Non c’è alcun motivo per pensare che io vada via”

Torino, senti Ljajic: “Non c’è alcun motivo per pensare che io vada via”

Il fantasista serbo alla Gazzetta dello Sport: “Ho un contratto di altri due anni e qui sto bene”

di Redazione tvvarna

Se non una dichiarazione d’amore, poco ci manca. Adem Ljajic si confessa in una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. Il Torino, il rapporto con Mazzarri, ma anche il punto riguardo il suo futuro. Futuro che, stando alle dichiarazioni del fantasista serbo, sembra essere sempre più legato ai colori granata. Ecco le sue parole: “Non c’è alcun motivo per pensare che io vada via. Ho un contratto di altri due anni qui, sto bene: se poi dovessero arrivare offerte concrete se ne parlerà con la società in maniera tranquilla”. Dichiarazioni che lanciano un segnale chiaro: Ljajic vuole restare. Un piccolo spiraglio a un’eventuale cessione resta aperto ma si sa, durante il calciomercato tutto è possibile.

L’obiettivo è sempre lo stesso: raggiungere l’Europa League. Da quando è approdato al Torino, Ljajic lo ha sempre visto sfumare per una manciata di punti. Il prossimo anno sarà quello buono? “Da quando sono arrivato l’obiettivo è sempre stato quello di centrare l’Europa – prosegue Ljajic – E ci riproveremo anche quest’anno, con ancora più convinzione. Penso che la responsabilità sia in generale di tutti: quando cambi un allenatore è chiaro che le cose non vadano bene”. Da Mihajlovic a Mazzarri, anche il tecnico di San Vincenzo ha ricoperto un ruolo fondamentale per il numero 10 granata. Specialmente dal punto di vista psicologico: “Mazzarri è stato importante non solo per me, ma per tutti. È arrivato portando le sue idee, e non è mai facile quando si subentra. La mia stagione? Con molta onestà ammetto che c’è stato un periodo in cui non giravo sia fisicamente, sia psicologicamente. Forse il problema era la testa, e in campo si vedeva: ma ora l’ho rimessa a posto”.

23 Commenta qui
  1. Giankjc - 2 mesi fa

    A mio parere Ljijaic è il migliore giocatore in rosa, in assoluto. Lui e gli altri 4 (Sirigu, Iago, Belotti al top e Cucù) sono quelli da standard superiore al nono posto, tutti gli altri tirano giù la media.
    Disegnerei la squadra intorno a lui e per lui.
    Ovviamente gli vanno affiancati giocatori di ben altro spessore e non i molinaro, baselli, burdisso, ecc di turno, altrimenti la posizione di classifica quella rimane. Cioè, quello che vuole conseguire la proprietà, galleggiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vanni - 2 mesi fa

    Io poi non capisco. Abbiamo il miglior attacco dai tempi delle caverne e bisogna sfrutrarli i 3. Bracciamozze trova un tecnico antico che non sa che farsene di 3 attaccanti. Non era mooolto meglio trovare uno più consono all’uso di attaccanti che di solo difensori? Una delle poche cose buone che ci ha lasciato Sinisa sono quei 3.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wallandbauf - 2 mesi fa

      So già che mi incazzerò alla prima partita a vedere uno tra Iago e Adem in panchina, come ha già preannunciato Mazzarri..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marino - 2 mesi fa

        Tranquillo, minimo uno lo vende. Per volere di Mazzarri, ovviamente, lui si svenerebbe per il Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bilancio - 2 mesi fa

    Urby: Pronto Petrus, dove azz sei che non si sente niente???
    Petrus: scusi capo, sono in video conferenza col Brasile..
    Urby: ..azz e il biglietto che mi hai fatto comprare online???? Ok ok ascolta..ma non ti avevo detto di chiedere al serbo di non rilasciare dichiarazioni?
    Petrus: si capo, fatto…perche?
    Urby: ma non hai letto che ha dichiarato di NON volersene andare?????
    Petrus: bene capo! Sta diventando un cuore toro capo!
    Urby: grrr bene un .AZZo…come faccio ora a tarpare le ali ad uno che le ali non ce le ha?????? Ok ascolta. Ti ricordi la ferramenta dove ti ho mandato a comprare quel paio di ali per Glik, Darmian, Cerci ecc ???
    Petrus: si capo..
    Urby: ok vai a vedere se ne hanno altri 2/3 paia ok?… e tratta sul prezzo ok?
    Petrus: ok capo…ricordo che mi aveva fatto bene..10 euro a paio..
    Urby: ok offrigli 7,5 piu bonus e dimmi come va…….ma ricorda che sta volta non voglio nessuna telenovela eh? Chiudi al massimo ad 8 che ci servono prima della fine del mondiale ok?
    Petrus: ok capo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. RobertoDs63 - 2 mesi fa

    Da tenere, punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 2 mesi fa

      E pure Slobo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RobertoDs63 - 2 mesi fa

        A carico tuo….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. RobertoDs63 - 2 mesi fa

    Da tenere…punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13782487 - 2 mesi fa

    tutto vero…purtroppo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granata - 2 mesi fa

    Il problema non è se resta, ma se la società lo tiene di fronte a una buona offerta. Ljajic per le nostre latitudini è grasso che cola. Qualcuno ha scritto che gioca bene solo le prime giornate poi cala. Ma si dimentica che quando fu lasciato in panchina il nostro rendimento calò moltissimo e che quando rientrò fu il migliore in molte partite.
    Se lo si vende come lo si sostituisce? Con Grassi della Spal? ‘Ndong che è reduce da una stagione molto modesta? Lasciamo perdere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. carlo - 2 mesi fa

      Ljajic, poi non ne voglio più parlare male, per carità, ha bisogno sempre di qualcosa di nuovo: se gli cambi ruolo fa tre quattro partite buone, poi cala. Ad inizio campionato fa cinque partite buone poi cala, tutti gli anni. Che poi il Toro cali dopo un buon inizio è quasi normale. L’allenatore quando comincia a pesare sulla squadra, la deprime. Non sono buoni allenatori, e i giocatori, dopo un inizio in cui sperano, poi calano. Io dico Ljajic perché mi pare il calo più netto (anche se qui non siete d’accordo), ma cala tutta la squadra. Di Mazzarri francamente poco mi importa, E’ l’ennesimo tristissimo allenatore petrachiano che avrà il suo bel daffare quest’altr’anno, dopo due o tre mesi in cui la squadra sarà depressa. Ljajic era stato messo in panchina da Sinisa quando Sinisa si era messo a giocare in difesa. Ma insomma, ci facciamo problemi con Ljajic? Ljajic ha i suoi problemi di non so che: di volontà, maturità; non so cosa siano. Ma il Toro ha il problema che, dopo Ventura e Sinisa, c’è Mazzari. Beh, abbiamo voglia di comprarne di giocatori e di pensare e ripensare alla squadra! Gli allenatori come Mazzarri non sono solo difensivisti, ma sono anche e soprattutto (!) scarsi. Sono gli allenatori che non piacciono ai giocatori oggi. A nessuno piace più, oggi, nell’èra dei guardiolismi vari chiudersi a riccio, nemmeno alle provinciali piace più. Tutto questo a torto o a ragione. In più credo che gli allenatori come Mazzarri e come Ventura siano scarsi e siano piccoli: accampano scuse. Non c’entra nemmeno la tecnica; sono proprio piccoli loro. Mazzarri è stato fortunato nella sua carriera, ma ne parleremo un’altra volta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13685686 - 2 mesi fa

      Parole sante le tue

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iugen - 2 mesi fa

    Sarebbe bello se restasse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13657710 - 2 mesi fa

    Madama granata-mi preoccupa il “se dovessero arrivare offerte concrete…”! Come sempre ribadisco: non dovevamo tenere tutti i “pezzi
    pregiati, il cosiddetto zoccolo duro X fare il salto di qualità?”.
    Sirigu, Nkoulou, Belotti, Falque, Baselli, Ljajic, Ansaldi,De Silvestri dovrebbero essere NON CEDIBILI! Dichiarato a priori dalla società a scanso equivoci!
    Come mai invece, se si parla di mercato, ricorrono sempre questi nomi?
    Assieme a loro, se possibile, X me necessiterebbe tenere Edera, Bonifazi, Barreca, Milinkovic-Savic X avere delle buone riserve e per testarli ulteriormente.
    Non so esprimermi su Berenguer, Obi (X la salute) , Lyanco (del quale ho letto non si sa nè
    se né quando guarirà).
    Domando: yquando, invece, ci si adopererà per “piazzare” altrove Nyang in testa, seguito da Acquah, Molinaro, magari Rincon, ovviamente Ajeti ecc.. Questi dovrebbero essere i nomi da farsi X il mercato in uscita! A costoro bisognerebbe cercare una sistemazione!
    E non mi si risponda che questi non “fanno cassa”, perché purtroppo lo so!
    Sbaglierò, ma prima di spendere X nuovi acquisti, io, se proprio dobbiamo economizzare, penserei e trattenere i migliori già in organico e i giovani più promettenti!
    Inutile comprarne uno nuovo valido a fronte dell’uscita di uno altrettanto valido e già inserito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 2 mesi fa

      Ragionamento scontato e lineare che adotterebbe qualsiasi Società che ha come obiettivo un “minimo” di miglioramento nei traguardi sportivi, ma sappiamo tutti da chi siamo gestiti.
      Giustissima la tua preoccupazione riguardo al “se dovessero arrivare offerte concrete”, ma su questo sito, come al solito, invece di scrivere un articolo sulla “puttanaggine” dei calciatori di oggi, si puntualizza con caratteri cubitali la sua voglia di rimanere a Torino perché “sta bene” e perché ha un Contratto di altri due anni…ma…ormai ci hanno abituati a tutto !!!
      Giocatori in cerca di qualcosa sempre di più redditizio e Società che con la scusa di rimanere a galla basano tutto sul miglior profitto da ricavare dalla vendita dei loro gioiellini “castrati”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13802271 - 2 mesi fa

    uno dei più grandi piedi che ha avuto il Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. carlo - 2 mesi fa

      Personalmente, oltre a trovarlo in discesa dopo 5 partite, ogni anno, trovo che sia inferiore o pari ad Ansaldi. Ansaldi lo trovo superiore come tecnica, come calcio. Lijajc gli è superiore al tiro. Se guardo un senso generale, Ansaldi è il maggior giocatore di calcio in senso stretto che abbiamo. Ansaldi dribbla e si posiziona tecnicamente in modo da saltarti: inoltre maschera la finta in maniera naturale, ci cascano quasi tutti. Lijajc, se escludi quelle cinque partite iniziali di un qualcosa, poi non fa più paura, nemmeno più col tiro. Chi lo sa cosa gli succede dopo 5 partite? si annoia? E’ da vendere. Io non credo più a questo giocatore. E’ forte, ma non regge un campionato in un ruolo tanto importante, a mio parere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Joker - 2 mesi fa

        Caro Carlo capisco che Ljaijc non ti piaccia ma giudicarlo inferiore ad Ansaldo mi sembra davvero esagerato ti ricordo che oltre i suoi goal e il giocatore che ha fatto più assist mentre l’argentino è innamorato della palla e puntualmente sbaglia i cross poi si può pensare quello che si vuole ma il serbo è il giocatore con più talento che abbiamo. Gli alti e bassi capitano a tutti ma bisogna guardare il rendimento di tutta una stagione e quanto sei decisivo per la tua squadra lui lo è Ansaldi molto poco nettamente inferiore anche a De Silvestri

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. carlo - 2 mesi fa

          jocker, non so le statistiche, ma Ansaldi dribbla con un eccellente successo l’avversario, qualche volta più di uno insieme. Come dribbling è superiore a Ljajic. Crossa bene, ma c’è sempre solo uno in area. Ljajic, fa mille mosse, mille ripensamenti, ma perde molti palloni e il dribbling lo fa solo qualche volta. E’ nervoso. Se è fuori dalle sue partite buone (che sono all’inizio del campionato, o dopo un cambio di ruolo), ne perde molti di palloni. Ecco perché dico che gli è superiore Ansaldi. Ha il tiro che è superiore. Gli assist li fai se giochi in avanti e poi: parliamone della statistica degli assist…
          Comunque ho capito. Ljajic è molto più forte e più tecnico di Ansaldi, per carità! non mi ci azzardo più! 😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Joker - 2 mesi fa

            Gli assistenti non li fai solo se giochi avanti infatti dopo il serbo chi ha fatto più assist è stato De Silvestri fai segnare il tuo compagno se hai tecnica e riesci a mettere la palla dove vuoi.Non dico che Ansaldi non mi piace ma sono due ruoli molto diversi e la tecnica tra i due è decisamente diversa. Se diamo via i migliori cosa pensiamo di fare anche il prossimo anno?
            Dobbiamo migliorare e per farlo servono rinforzi di qualità non altre scommesse avrei preferito cento volte di più Pazzini che non Niang anche se con qualche anno in più ma con una visione della porta decisamente diversa non siamo riusciti ad andare in coppa per pochi punti servono giocatori pronti i giovani ok ma non puntare tutto su di loro devono avere il tempo di crescere affiancati da persone esperte che conoscono già il ns calcio avendo così la possibilità di giocare di più senza avere troppa pressione addosso

            Mi piace Non mi piace
          2. KanYasuda - 2 mesi fa

            Paragoni inutili e senza logica…
            teniamoli tutti e due !

            Mi piace Non mi piace
      2. Wallandbauf - 2 mesi fa

        Sei parente di Ansaldi? Allora ok.
        Per il resto Adem è l’unico in rosa che può eseguire uno schema perchè è l’unico che sa mettere la palla dove serve

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy