Torino, s.o.s. Barreca: dall’offerta della Roma ad una stagione nata male

Torino, s.o.s. Barreca: dall’offerta della Roma ad una stagione nata male

Focus On / Il canterano deve tornare ad essere una risorsa importante: a Mihajlovic il compito di recuperarlo fisicamente e mentalmente

15 commenti

Antonio Barreca difficilmente avrebbe potuto immaginare una prima parte di stagione più complicata. Eppure, nei piani del Toro, questa avrebbe dovuto essere l’annata della sua esplosione. Il fastidioso problema pre-pubalgico che lo ha afflitto quest’autunno lo ha tenuto fermo per tanto tempo. Poi altri episodi sfortunati, come la severa espulsione di Firenze. Infine, la partita contro l’Atalanta, che lo ha visto entrare a freddo al posto dell’infortunato Ansaldi (Mihajlovic alla vigilia aveva chiaramente detto come non fosse ancora pronto atleticamente) e andare in netta difficoltà nella ripresa, quando dalla sua parte Gasperini ha collocato un Ilicic quanto mai ispirato. E’ arrivato l’errore di posizionamento sul gol dello sloveno, che è stato sottolineato senza mezzi termini anche da Mihajlovic.

LEGGI: Torino-Atalanta 1-1, l’analisi dei gol

OFFERTA – “E’ rimasto tre metri indietro, si tratta di un errore individuale”, ha rincarato la dose il tecnico serbo. Che, tra l’altro, poco più di un anno fa intravedeva in Barreca “doti da futuro migliore terzino sinistro in Italia”. Evidentemente, il terzino non è cresciuto come si aspettava, visto che in più di un’occasione – tra la fine della scorsa stagione e quella corrente – gli ha preferito Molinaro nel ruolo di terzino sinistro. Eppure, la Roma lo scorso luglio aveva cercato concretamente Barreca, con un’offerta da 12-13 milioni di euro. Il presidente Cairo respinse l’offerta al mittente, a furor di popolo: tutti ricordano a Bormio lo striscione in opposizione alla cessione di Barreca, da sempre ben visto dalla tifoseria, in quanto è stato il primo prodotto del Settore Giovanile a ritagliarsi uno spazio importante in Prima Squadra da tanti anni.

LEGGI: Intervista esclusiva a Marcello Bonetto, ag. Barreca: “L’offerta della Roma era allettante”

RECUPERO NECESSARIO – Giorni che sembrano molto distanti, oggi, con Barreca che deve gestire un momento di difficoltà innegabile, tra le critiche arrivate nel post Atalanta e una condizione fisica ancora da ritrovare. Ora, con Cristian Ansaldi che resterà fuori per il problema muscolare accusato contro gli orobici, si aprirà il ballottaggio tra lui e Molinaro per chi lo sostituirà sulla sinistra. Mihajlovic – in un momento in cui ha grande bisogno di punti e in cui dovrà affrontare due squadre forti come Lazio e Napoli – dovrà scegliere se affidarsi all’esperienza di Molinaro o se cercare una delicata operazione di recupero per Barreca, che tra l’altro sicuramente sarebbe ben vista dalle alte sfere granata. Un terzino che ha innegabili qualità, il giovane Antonio, e che deve tornare ad essere una risorsa importante per il presente e il futuro del Torino. Ora sta anche a Mihajlovic recuperarlo mentalmente e fisicamente.

15 commenti

15 commenti

  1. Malkov - 2 settimane fa

    Barreca deve assolutamente migliorare la fase difensiva se ambisce al posto da titolare. L’anno scorso ha avuto molto spazio e molta fiducia: ricordo sue ottime partite ma anche un sacco di errori di posizionamento in difesa che sono stati causa di gol subiti…evidentemente hanno fatto un po’ perdere la fiducia nei suoi confronti. Se giochi con 3 o 4 attaccanti chi gioca dietro deve dare garanzie difensive e Ansaldi ne da nettamente di piu’. Mi spiace dar ragione a Miha (che non mi entusiasma) ma tocca a Barreca migliorare se vuole giocare. Lo stesso vale x Boje: quando la smettera’ di andare a sbattere palla al piede contro gli avversari potra’ giocarsi il posto da titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

      Bravissimo Malkov, condivido totalmente…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. renato - 2 settimane fa

    Mi sembra che Prawn abbia centrato il problema, e poi quando un giocatore si sente poco considerato non credo che possa o riesca a dare il meglio di se. Capita a tutti noi (che siamo leggermente più grandi dei nostri giovani) di risentire in modo negativo del clima di sfiducia che ci circonda.
    Penso che non si tratti di recupero mentale o psicologico quanto soltanto di usare un po’ più di cervello e strategia nel gestire i propri uomini.
    E questo non mi sembra proprio che sia una dote di Miha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

      Magari Miha non sarà un genio nella gestione degli uomini ma a oggi le chance le ha date a tutti, qualcuno di più qualcuno di meno, inoltre non ho mai sentito alcuna lamentela da parte dei giocatori, magari in qualche intervista potevano far emergere un certo malessere, ansi tempo fa Baselli, uno dei più maltrattati dal serbo, lo difese in un intervista apprezzandone la schiettezza ” lui è uno che ti dice le cose in faccia…”.
      I giocatori devono mettersi in testa che sono loro i veri arbitri del loro destino,un giovane se vuole spazio se lo deve guadagnare sfruttando tutte le minime occasioni altrimenti sarà dura qui e da altre parti, devono prendere esempio da Burdisso e da Moretti, in panchina senza batter ciglio ma pronti appena chiamati in causa……
      Sono i giocatori a essere al servizio della squadra, non il contrario. L’anno scorso dopo la partita di coppa Italia contro il Pisa (dove Mihailovic dette spazio alle seconde linee ma poi costretto a mandare in campo Liajc e Belotti altrimenti non la schiodavano)Miha rilasciò un intervista con un espressione un po’ colorita ma efficace: ” stasera mi aspettavo da molti giocatori che di solito metto in panchina una reazione d’orgoglio del tipo ” quella merda di allenatore non mi fa mai giocare adesso gli faccio vedere io..”..” Credo che in quella frase ci sia un po’ tutto..no????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

    Scusate,Sarà mica colpa di Mihailovic se Barreca, ha la pubalgia….???? Se Lyanco ha avuto la tonsillite, con intervento chirurgico annesso, poi si è fatto male alla caviglia è sempre colpa del tecnico????
    Non lo so, gli vogliamo dare la colpa anche per l’incendio in Val di Susa…..????
    Va bene che di cazzate ne combina ma adesso mi sembra si stia esagerando.
    Qualche critica ai giocatori mai.??? Vogliamo forse dire che queste anime pure siano vittime delle stravaganze del tecnico senza avere minima responsabilità…?????
    Sarà forse il caso che questi pseudo campioni comincino a capire in che verso gira il mondo e si decidano a tirare fuori le palle…..?????
    Scusate lo sfogo ma io sono convinto che a noi tifosi che commentiamo nella nostra vita nessuno ci abbia mai fatto sconti e se abbiamo voluto raggiungere i nostri obiettivi lo abbiamo fatto a prezzo di sacrifici e ingoiando anche qualche palata di merda…..
    Quindi va bene criticare il tecnico ma ognuno si prenda le sue responsabilità……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giustoro - 2 settimane fa

    A parte le critiche a Mihailovic su come gestisce i giocatori, è quasi fisiologico che vi sia un calo dopo l’esplosione del primo anno; se poi si aggiungono dei malanni è inevitabile ed il recupero è sempre piuttosto lento, vedi Belotti ad esempio.
    Comunque sono certo che se gli verrà dato spazio, nella seconda parte della stagione vedremo il miglior Barreca, necessario per racimolare un paio di punti a partita ed andare in E.L…. speriamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 2 settimane fa

    Miha brucia giocatori manco fossero dei cerini

    Barreca, Bellotti, Lyanco, persino Milinkovic Savic venne additato a PIGRO, io mi ricordo.
    Bonifazi…

    Baselli, Benassi

    Li ha maltrattati tutti, basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Oni - 2 settimane fa

    ma per forza barreca non è un terzino di difesa lui da ik meglio in un centrocampo a 5 come gioca in nazionale e con la difesa a 3

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. renato - 2 settimane fa

      Giustissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Michele Nicastri - 2 settimane fa

    Sabato Miha ha detto in conferenza stampa che non era fisicamente pronto a giocare. Poi quando si è rotto Ansaldi ha messo lui e non Molinaro. il campo ha poi dimostrato che Barreca era effettivamente non in condizione di giocare.
    I casi sono due: o Miha è autolesionista o in conferenza stampa ci va lui e in panchina un suo gemello…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iugen - 2 settimane fa

    Notare le differenze: Darmian, Glik e Maksimovic sono passati da essere perfetti sconosciuti a ottimi giocatori con Ventura. Al contrario, Boye dopo le prime ottime partite dell’anno scorso si è involuto, Barreca non ha fatto miglioramenti nonostante fosse un’ottima promessa, Bonifazi e Edera non vedono il campo, Lyanco è finito in panchina nonostante ottime prestazioni. Ogni giorno che passa senza cacciare il serbo aumentano i danni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ilpalodiBeruatto - 2 settimane fa

    Attenzione alle critiche frettolose. Se si parla di pubalgia i tempi di recupero sono lunghissimi, mesi e mesi. Mi pare un anno toccò a Balotelli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 2 settimane fa

      Ottima osservazione, se così fosse è una patologia difficile da curare e lunga, alle volte rovina completamente gli atleti. Incrociamo le dita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Grande Torino - 2 settimane fa

    Un altro patrimonio del Toro che rischia di bruciarsi grazie alla pessima e discutibile gestione tecnica della squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13658217 - 2 settimane fa

      Comunque barreca non è un granché ,belotti sta facendo schifo vuoi perché poverino prima era depresso sai non ha potuto andare in una grande squadra,poi si è infortunato……….Baselli sta giocando malino e le. Critiche sono solo al mister? Boh…… l’unica cosa certa è che stiamo facendo peggio di bologna e Samp. Allora penso che se avessimo. È duro sia barreca che bel otto facevamo molto meglio intanto potevamo tenere zappacosta poi arrivava zapata è un altro terzino sinistro che poteva essere ansaldi ah un Simeone e tenevamo benassi e avremmo fatto meglio è un tesorino per la riparazione di gennaio . Saluti ROBBI. Ah dimenticavo con la Lazio ne prendiamo cinque se giochiamo come sabato!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy