Molinaro: “Europa? Rallentati dai pareggi, ma possiamo lottare fino all’ultimo”

Molinaro: “Europa? Rallentati dai pareggi, ma possiamo lottare fino all’ultimo”

Il difensore granata a Torino Channel: “Rammarico per i punti persi a Crotone e con l’Inter; con la Lazio complicata ma vogliamo giocarcela”

1 Commento

Il Torino è tornato ad allenarsi in vista del prossimo impegno, sul campo della Lazio. Prima dell’inizio della sessione odierna, ha parlato ai microfoni di Torino Channel il terzino granata Cristian Molinaro, che si è soffermato non soltanto sulla sfida contro i biancocelesti ma anche sul percorso compiuto dal collettivo granata sino a questo momento. Ecco le sue parole:

“Pareggi? Indubbiamente abbiamo rallentato la corsa rispetto allo scorso anno, ma ci sono state partite particolari, dove avevamo creato tanto ma poi è mancato l’ultimo guizzo per portare a casa il massimo dei punti. Anche a Milano, sia con l’Inter che con il Milan il piglio era giusto. Quando ci siamo confrontati contro squadre forti spesso è proprio lì che ci mancato quel guizzo per portare a casa il punteggio pieno.”

“I pareggi contro Crotone e Inter hanno lasciato un po’ di amarezza: abbiamo fatto due ottime partite, il Crotone ha tirato due volte e ha portato a casa un punto, e anche contro l’Inter siamo rimasti sul pezzo per 90’. Con L’Atalanta invece penso che è stato più giusto il pari perché c’è stato grande equilibrio: nel primo tempo abbiamo creato più noi, nella ripresa sono usciti di più loro. Contro di loro pareggio giusto rispetto ad altre volte che meritavamo di più.”

LEGGI: La ripresa del Torino al Filadelfia: assente Obi

“L’infortunio per me fu un evento bruttissimo, ma avevo voglia di tornare quanto prima. Io personalmente adesso mi sento bene, l’obiettivo nostro è quello di confrontarci contro una Lazio che è migliorata molto rispetto allo scorso anno: sarà un bel banco di prova per tutti noi. Vogliamo andare a Roma per cercare di portare a casa un risultato positivo.”

“Cambiamenti rispetto all’anno scorso? Abbiamo cambiato qualcosina negli uomini. Il piglio c’è nel voler far bene. Con la Lazio sarà complicata, hanno giocatori importanti come Savic e Immobile: vogliamo giocare di squadra per limitare le loro qualità individuali”

“Per qualsiasi gruppo è normale che l’allenatore faccia delle scelte. La cosa più importante è avere sempre stimoli per allenarsi al 100%: quando ci sono queste cose in un gruppo, quando c’è l’intensità nell’allenamento e c’è la competitiva, è fondamentale. Noi vogliamo tutti farci trovare pronti. Il nostro gruppo è più che eccezionale da questo punto di vista. La prima parte settimana la dedichiamo alla fase difensiva. Già oggi valuteremo i loro punti di forza e i loro punti deboli.”

Il terzino granata Molinaro ha poi risposto ad alcune domande dei tifosi:

“Abbiamo avuto un percorso non proprio netto, secondo me ci sono state prestazioni positive dove abbiamo dimostrato il nostro livello. Speriamo di essere baciati anche un po più dalla fortuna in alcune situazioni… I giovani? Hanno già dimostrato la loro qualità. Devono mantenere alta l’intensità, il futuro è nelle loro mani, hanno qualità importanti.”

“Europa? Sono convinto che possiamo lottare fino all’ultimo. Ci sono stati risultati che non ci han permesso di essere più in alto in classifica. C’è la possibilità perché le qualità e la volontà ci sono, dobbiamo rivedere gli errori e cercare di non ripeterli. Il Toro è una grande famiglia, ti trasmette senso di appartenenza. Il valore dei tifosi come quelli granata l’ho visto in poche altre società. Il mio futuro? Sto conseguendo il patentino UEFA B, un domani vorrei allenare i ragazzi.”

1 commenti

1 commenti

  1. prawn - 2 settimane fa

    Molinaro, allena tu il Toro, tanto peggio di cosi’…

    Avevo cancellato dalla memoria che abbiamo preso solo un punto contro il Crotone :-(

    A volte non ricordare e’ meglio

    Oh, Titolare contro la Lazio eh, niente Ansaldi o Barreca, non fare minchiate in copertura!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy