Torino, Mihajlovic cerca la scossa: porta tutti in ritiro dopo l’allenamento

Torino, Mihajlovic cerca la scossa: porta tutti in ritiro dopo l’allenamento

Il programma di giornata / La squadra granata eseguirà una seduta pomeridiana a porte chiuse e poi tutti partiranno per il ritiro prepartita, in anticipo di un giorno

di Redazione tvvarna

Da domani si fa a modo mio“. Mihajlovic lo aveva detto: e il Torino torna in ritiro punitivo. Oggi è in programma una sessione pomeridiana a porte chiuse che sarà di importanza notevole in vista della partita di domenica sera con il Cagliari (stadio Grande Torino, ore 20.45). Sono giorni fondamentali per il tecnico granata e per tutta la squadra. E infatti, dopo l’allenamento, i giocatori non rientreranno a casa ma andranno in ritiro prepartita, in anticipo di un giorno rispetto al solito. Misura che riguarda tutta la rosa, compresi gli squalificati e gli infortunati.

LEGGI: Petrachi su Belotti: “Il giocatore è medico di sè stesso”

Intanto, oggi sarà un giorno importante anche per Andrea Belotti, che continuerà a fare dei provini per testare la condizione del ginocchio destro. La speranza dello staff tecnico è quella di recuperarlo per domenica, almeno per la panchina, ma il diesse Petrachi è stato chiaro: “Ci vuole buon senso e deve essere il giocatore a dire come si sente”.

 

35 Commenta qui
  1. robert - 2 anni fa

    Chi ha detto che Ventura insegna calcio ?Questo invece di andare in Nazionale doveva andare in un ricovero per anziani o ritirarsi su una panchina a dare da mangiare ai piccioni.E’ uno dei tanti che non capisce nulla di calcio e si vede dalla Nazionale che sotto i suoi insegnamenti non riuscirà neanche a qualificarsi ai Mondiali e sarà cacciato per l’ennesima volta.Cose da non credere …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spelli_446 - 2 anni fa

      Certo , invece Miha è un professorone di tecnica ,tattica e psicologia calcistica….evviva !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Apam - 2 anni fa

    Devo essere sincero: sono un pò sconceratao.
    Perchè quando arrivò a Torino ero incazzato per la scelta.
    poi dopo le prime partite mi sono apertamente ricreduto anche con gli amici che inizialmente gradivano la scelta.
    Ricreduto perchè finalmente non mi addormentavo più a vedere le partite come spesso accadeva con Ventura.
    A cui dobbiamo tantissimo, iniscutibilmente ma il cui gioco era noiosissimo, si faccia avanti con delle ragioni chi pensa il contrario.
    E non mi dispiaceva cercare di fare un gol più degli altri sapendo di prenderne tanti.
    E infine ero ottimista ad inizio stagione come non mai…e anche qui chi lo critica (attenzione da adesso anche io!) sia sincero se non era cautamente ottimista con la campagna acquisti, migliorabile senz’altro ma comunque foriera di una squadra tecnicamente più attrezzata dello scorso anno.
    Però…
    Cos adiavolo è successo in realtà? Abbiamo giocato peggio dello scorso anno fin dall’inizio. I pochi gol presi sono presto diventati la valanga dello scorso anno, e peggio in attacco.
    Io credo che Miha sia un motivatore ma un pessimo tecnico dal punto di vista tecnico-tattico e che quest’anno messo in condizioni di non poter più sbagliare sia andato in tilt. Raro che ti vengano comprati tutti i giocatori che vuoi. Ma se capita poi devi dare risultati.
    E nessuno mi toglierà dalla testa che in questo momento ci sia anche il famoso problema “di spogliatoio” che molto spesso in questi casi.
    Comunque sia: capolinea!
    Anche se non vedo all’orizzonte nessun nome che stimoli la mia fantasia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 2 anni fa

      Condivido, dopo Ventura serviva un mister come Miha capace di “risvegliare” un ambiente. Quest’anno invece Miha assomiglia a Ventura dell’ultimo anno con le pippe della crescita…il fatto che adesso dica “faccio a modo mio ” significa che qualche discussione ci sia stata con la società e che comunque Miha sia rimasto più che altro per mancanza di altre offerte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 2 anni fa

        E’ già solo offensivo (per Ventura ovviamente) accostare Ventura a Mihajlovic.
        Ventura ha gradualmente innalzato il livello portando il Toro dalla B alla A e stabilmente nella parte sinistra della classifica CON UNA PRECISA FISIONOMIA DI GIOCO fatta di organizzazione tattica. Miha fa dell’IMPROVVISAZIONE il suo credo calcistico e di questo passo ci troveremo nella parte dx della classifica. Le squadre di Ventura giocano in modo corale con schemi ben precisi, quelle di Sinisa sono 11 giocatori messi in campo per ruolo senza amalgama dove si cerca la soluzione personale. La differenza tra i due è ABISSALE. Uno insegna calcio (Ventura) l’altro ha bisogno di giocatori già fatti. Sulla gestione del gruppo, dello spogliatoio e del rapporto con i media il confronto è umiliante per Sinisa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granat....iere di Sardegna - 2 anni fa

    Ieri notte, mentre contavo i Tori che incornano le zebre per addormentarmi, pensavo che la situazione, se possibile, rischia decisamente di peggiorare. Avrei fatto volentieri cambio tra la permanenza del mister e un Toro vincente ma poiché questo scambio sembra impossibile ogni minuto perso dalla società per cambiare la guida tecnica rischia di diventare fatale. Portare in ritiro la squadra rischia solo di peggiorare la situazione. Un buon generale non ha bisogno di urlare per farsi seguire dai suoi soldati e se, come sembra, i tuoi soldati non ti sopportano è inutile che li chiudi in caserma, peggiori le cose. Il cambio della guida tecnica è probabilmente ineluttabile a prescindere dal risultato di domenica perché non c’è più chimica. Non è detto che basti ma di fronte a un malato grave le terapie si provano tutte prima di dichiararlo inguaribile. Non sono d’accordo con chi ritiene che la rosa non possa giocare con altre soluzioni. Casomai c è bisogno di un mister che sappia usare più moduli con gli uomini che ci sono e personalmente ritengo la rosa sufficientemente completa. Lo sappiamo tutti che si poteva fare di più perché i soldi ci sono ma è inutile parlarne ed è inutile sperare che a gennaio cairo si dia alle spese pazze. Tanto più se deve pagare due staff tecnici…Spero si agisca al più presto perché contando i Tori che incornano le zebre sono arrivato a numeri molto alti prima di dormire…che poi non è mica normale sta cosa, ma in effetti noi del Toro tanto sani non siamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gud_74 - 2 anni fa

      io sono certo che quella di avere un rosa competitiva sia la convinzione della stragrande maggioranza dei Tifosi Granata , tifosi scriventi, parlanti, silenziosi, presenti, assenti, vicini e non.

      Ne sono convinti moltissimi addetti ai lavori ( tecnici e giornalisti )

      Ne è convinta la società ( questa è la rosa più forte degli ultimi 20-30 anni cit.)

      Ne è convinto il anche nostro sciagurato Mister.

      La possibilità che siamo tutti dei pirla esiste, non c’è scritto da nessuna parte che la maggioranza abbia ragione, però per favore adesso mettiamo in mano tutte queste convinzioni ad un ALLENATORE VERO e vediamo cosa succede!

      Solo così non avremo rimpianti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio sala 68 - 2 anni fa

        Il pensiero che basti cambiare il mister è tutto si aggiusta secondo me è sbagliato ma diciamo che semplifica la vita.Chi va in campo sono i giocatori e se la maggior parte di questi si limita a fare il compitino non si andrà da nessuna parte. Questo è quello che fanno i giocatori del Toro a parte Belotti, Baselli e Lijaic che hanno fame di risultati. L’anno scorso a forza di usare il bastone qualcuno a capito cosa significa giocare in serie A purtroppo in estate la società non ha avuto la forza e la volontà di mandare a casa la maggior parte dei giocatori e puntare su sconosciuti affamati come sta facendo l’Atalanta. Questo per me è il mio più grosso rimpianto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. WGranata76 - 2 anni fa

    Come ho detto in tanti post precedenti avremmo dovuto aspettare dopo Roma e Viola per giudicare, dopo un certo numero di partite semplice, durissime e meno abbordabili.
    Oggi, aldilà di tutte le cose che col calcio non hanno a che fare, si può tranquillamente dire che Miha continua a non avere una evoluzione dal punto di vista tattico e tecnico e che oltre alla carenza di esperienza, che in questi aspetti lo limita, si è anche involuto nel rapporto con lo spogliatoio e l’approccio alla partita.
    Lui ha colpe è vero, ma dissi in tempi non sospetti che questi limiti li ha da prima di venire al Toro e che la società aveva due scelte, esonerarlo già l’anno scorso a metà campionato o supportarlo con un mercato adeguato a Gennaio. Entrambe le cose non sono state fatte, ma almeno la società lo ha supportato nel mercato estivo e gli ha dato la possibilità di giocarsi le sue carte e provare con il suo progetto tecnico. Ha fallito e non sto a enumerare i perchè e per come tecnici, che ho già scritto in tanti interventi.
    Ora tocca alla società, che di nuovo sta sbagliando approccio. Ha sbagliato nel lasciare la coperta corta in estate e sbaglia ora a temporeggiare.
    Il ritiro non servirà ad altro che innervosire ancora di più i giocatori e magari si vincerà col Cagliari, ma la vedo dura con Inter e Milan fuori casa. Già solo col Chievo che è ben ordinato in campo e tatticamente preparato prevedo problemi.
    Tornerà il Gallo vero, ma non può fare miracoli e rischiarlo domenica per dare una chance a Miha è folle, decisamente controproducente se arrivasse un altro infortunio.
    Il progetto tecnico ha fallito, bene si ponga rimedio, ma subito o la società sarà non solo complice, ma l’unica responsabile di questo grande fallimento.
    Ci sono vari allenatori:

    Mazzarri: molto caro, anche se ben preparato tatticamente, ma ha un carattere problematico che probabilmente mal si adatta con la situazione attuale, dove si dovranno recuperare vari giocatori dal punto di vista morale.

    Guidolin: ottimo carattere, buon imbonitore e psicologo che farebbe bene alla rosa, ma tatticamente un difensivista e con i giocatori a disposizione avrebbe forse difficoltà ad impostare un buon campionato.

    Reja: espertissimo e buon mix di carattere forte, ma capace di fare da tutore per i givoani. Tatticamente ha diversi moduli utilizzati al suo attivo, ma paga forse l’età e la possibile mancanza di stimoli.

    Sousa: forse il mix migliore. Gli piace un calcio offensivo e ha mostrato propensione a cambiare modulo in base alle necessità. Ama i giocatori estrosi e ha tanta voglia di rilanciarsi in serie A. Tra l’altro non è vecchio e può iniziare anche un ciclio volendo.

    Volendo ci sono anche i low cost per arrivare a fine anno, ma sono convinto che con questa rosa e un buon mercato di riparazione (i soldi ci sono) si possa ancora salvare la stagione e puntare all’europa, ma ci vuole un allenatore ambizioso e preparato tecnicamente, perchè anche un pareggio risicato e senza spettacolo farà la differenza.

    Ora mi chiedo solo, la società vuole davvero buttare alle ortiche tutto il mercato fatto e gli investimenti, oltre a potenziali profitti della vendita di una rosa forte? Oppure vuole salvare la stagione e cambiare rotta? Nel secondo caso mi auguro davvero che la scelta dell’esonero sia già stata fatta e che si aspetti dopo Cagliari perchè non ha senso a due giorni dalla partita cambiare, ma che nel frattempo si stia già facendo il contratto ad un nuovo mister.

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granatissimo1973 - 2 anni fa

    Oltre Ventura e disgrazia Sinisa ci sono anche altri allenatori…o no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Granatissimo1973 - 2 anni fa

    Ecco…ci mancavano giusto quelli che rivogliono Ventura…e Novellino no? Sentiamo De Biasi se ha impegni…ma andate tutti a cuocere le uova

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 2 anni fa

      Infatti, dopo un anno passato a giocare calcio champagne e prendere rumbe ogni due per tre, vuoi mettere il giro palla di Ventura?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 2 anni fa

        Eh eh eh :-)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 2 anni fa

      Io sono un Venturiano. Ma sono consapevole che Ventura ha esaurito il suo ciclo con il Toro. Tuttavia quello subentrato a Ventura, cioè il mister attuale, è il peggior allenatore che poteva capitarci e ce lo siamo portati in casa convinti che avrebbe fatto rinascere lo spirito granata. Poveri illusi. Lo spirito Toro non è una cosa che si compra al supermercato o che si urla ai 4 venti in conferenza stampa, nelle interviste post partita o facendo una capatina al bar sweet. Lunedì, alla ripresa degli allenamenti, qualunque sia il risultato di Torino-Cagliari, ci dovrà essere un nuovo tecnico. Cairo il TORO è dei TIFOSI e quindi NON MOLLEREMO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. morassut.maur_384 - 2 anni fa

    Soldi x il ritiro buttati e che qualcuno non si sogni di gettare allo sbaraglio il gallo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ale87granata - 2 anni fa

    Porti i giocatori in ritiro… ma cosa credi di fare..
    Hai Spalato merda su di loro…
    Quelli andati via che non hai voluto fanno benissimo..
    e che sarebbero serviti oggi vedi maxi e Benassi..
    fai giocatori nei cambi 10 minuti i giocatori con pochi minuti sulle gambe e poi li bocci…
    Ora sei fottuto… hai tutti e tutto contro… tra poco BOOOMMMMMM CIAONE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. rza78 - 2 anni fa

    L’unica scossa che ci aspettiamo da te sono le DIMISSIONI. è un anno e mezzo che si fa come dici tu e il risultato è il tuo e purtroppo anche nostro FALLIMENTO. Sparisci e porta con te de silvestri e quel finto giocatore che hai voluto a tutti i costi e passeggia per il campo in stato catatonico. Lo difendi pechè non ha la lavatrice addosso o perché cosi facendo difendi te stesso. Fai un bel gesto…esonerati da solo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ventresca - 2 anni fa

    Perche’ non fai un allenamento a porte aperte?
    Sono sicuro che ci siano un po’ di persone che vorrebbero chiederti un paio di cose!
    Quanto mi manca Ventura!
    Prendiamo Pepito Rossi come vice Belotti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Filadelfia - 2 anni fa

    Appello ai giocatori : “Domenica con il Cagliari da professionisti portate a casa i 3 punti che servono come il pane. Poi chiedete alla società l’allontanamento IMMEDIATO di Mihajlovic”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Michele Nicastri - 2 anni fa

    Si tira avanti con l’incompetente… fino alla sosta.
    A questo punto forza Svezia!
    GPV ti aspettiamo a braccia aperte!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 2 anni fa

      Ho una stima immensa e vera gratitudine verso Ventura perché ci ha portati dalla B alla A e stabilmente nella parte sinistra della classifica. Ci ha dato gioco, organizzazione tattica e lustro alla società che NON ne azzeccava una che è una. Ma il suo ciclo è finito dopo 5 anni a mio parere belli. Ora tocca ad un mister che sulla scia di Ventura ci faccia fare il salto di qualità e alzare l’asticella. Uno che mastichi Calcio, sappia valorizzare i giovani, dia organizzazione tattica e bel gioco. Esattamente l’opposto di quello che è Mihajlovic. La scelta deve essere ponderata bene : o un traghettatore che poi ci consentirà di “ingaggiare” nel 2018 uno tra Gasperini o Giampaolo o Ranieri oppure uno a lungo progetto già pronto e libero ora (Guidolin). Una cosa è certa : Mihajlovic è al capolinea qualsiasi cosa succeda con il Cagliari. Non esonerarlo vorrebbe dire spostare il problema di qualche settimana.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 2 anni fa

        Mi piacerebbe fosse come dici tu, io penso invece che ci sia da ricostruire e da riparare a questi due anni di Mihailovic. In questo senso Ventura sarebbe perfetto, perché con i soldi della futura cessione di Belotti (che non saranno più di una cinquantina dopo una annata sciagurata come questa), potrebbe gettare nuovamente basi solide, anche più di quelle che ha lasciato. Ma come dici tu Ventura ha chiuso un ciclo, e ho paura che i tifosi non sarebbero sufficientemente pazienti con lui. Comunque non illudiamoci di lottare nuovamente per l’Europa a breve, lo scotto per i danni fatti da questo pseudo mister li purgheremo tutti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 2 anni fa

          Io sono più ottimista di te Athletic. E ti elenco i motivi.
          1- Intanto Belotti non è detto che vada via al termine della stagione. Cairo non svende a 50 ciò che per lui vale 90/100.
          2- Le macerie che lascerà Miha ci saranno sicuramente ma se si esonera, come spero, già Lunedi 30 ottobre, riusciremo a contenerle.
          3- Il nuovo tecnico dovrà lavorare molto sulla tattica e sulla testa dei giocatori per portare a casa più punti possibili entro gennaio 2018, poi arriverà il mercato e la società dovrà accontentare nei limiti del possibile il nuovo tecnico in base al modulo che adotterà.
          A gennaio fare rivoluzioni è sempre difficile perché le squadre difficilmente si privano di quelli bravi. Se riusciamo a sostituire OBI cronicamente rotto con un bel centrocampista sarebbe buona cosa. Idem De Silvestri e l’acerbo Sadiq. Magari anche Molinaro.
          La cosa certa, e sono d’accordo con te, è che + rimane Miha e + macerie troveremo. Non voglio pensare che Cairo sia così autolesionista nel tenerlo. Doveva essere sollevato dall’incarico già al termine dello scorsa stagione perché i segnali di quel che sta accadendo ora già si erano manifestati. Non capisco come abbiano potuto ignorarli e non accorgersene i vari Petrachi, Comi, Castellazzi che vivono a contatto con la squadra.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ilpalodiBeruatto - 2 anni fa

            Bella questa chiacchierata tra Filadelfia e Athletic. Purtroppo temo questa volta di dare ragione ad Athletic. Mi perdonerà ma dico purtroppo per l’amarezza della riflessione, quindi lo faccio solo perché triste per la squadra. Tuttavia dico che le macerie già ci sono: Benassi E Maxi venduti, non dico di Zappa perché è stata la cifra a spingere per la cessione (il più pagato della storia del Toro!!), Belotti dimezzato nel valore perché da solo non ce la fa a reggere il peso dell’attacco. Lui segnava con Immobile o con l’attacco a tre, non da solo. Baselli rischia di tornare nell’anonimato. A questo aggiungo che la partita con il Cagliari creerà problemi di interpretazione: è ragionevole pensare che una squadra incazzata possa vincere con il Cagliari. Quindi? Non si può licenziare il mister dopo una vittoria e allora si aspetterà l’Inter a Milano. E a quel punto? Si può anche perdere, come si dice “ci sta”, e allora ? Altro tempo perso. Inoltre siamo sicuri che Cairo voglia pagare due allenatori con quello che costa Miha e che costerebbero i vari Mazzarri o Sousa, peraltro ottimi tecnici? Quindi si ripiega su bassi profili? Nooo.. Ventura? Non ci credo alle minerstre riscaldate e poi la piazza non lo vorrebbe in partenza. Anche se va detto che come tattico era bravo ma non eccezionale, ma era eccellente nel fiuto: capiva se un giocatore era bravo o no. Esempi quanti ne volete: Baselli, Zappa, Glik, Cerci Immobile, Darmian, D’Ambrosio, Maksimovic e ovviamente il nostro capitano.
            io continuo a credere che in squadra ci sono ottimi giocatori, superiori ad Atalanta, Bologna, Sampdoria o la stessa viola. Servirà uno soltanto capace ditrasmettere serenità ai giocatori e una idea tattica in più. Un cordiale saluto a tutti voi.

            Mi piace Non mi piace
          2. Filadelfia - 2 anni fa

            X ilpalodiberuatto. IO vedo il bicchiere mezzo pieno e tu mezzo vuoto. Molte cose però le condivido. L’importante è che Sinisa se ne vada già dopo Torino – Cagliari qualunque sia il risultato. E’ inviso ormai alla stragrande maggioranza dei tifosi e credo anche dei giocatori. Risorgeremo appena se ne andrà ne sono certo. Un abbraccio fratello e sempre Forza Toro. :-)

            Mi piace Non mi piace
  13. Scifo7 - 2 anni fa

    Basta un centrocampista in più….mica le punizioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. MarchigianoGranata - 2 anni fa

    Se effettivamente ha detto -da domani si fa a modo mio- o lui o qualcuno deve dare spiegazione a queste parole.
    Fino ad oggi chi ha materialmente deciso ( presumo il modulo, chi gioca, chi non gioca etc etc ???
    Magari quando sarà esonerato sapremo la verità!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vittoriogoli_78 - 2 anni fa

      Esatto chi ha dato ordini fino ad ora? Chi ha voluto Niang? Chi ha scelto il centrocampo a due? Chi ha preso in prestito Sadiq che vale quanto De Luca? Chi non ha comperato un centrocampista aggiuntivo avendo un Obi che da 3 (tre) anni gioca una gara e sei no? Chi ha venduto Benassi per 10 e preso Rincón per 9, tenendo conto che uno ha 24 anni ed uno 30?
      Se Miha non ha dato ordini lo dica ma allora mi suonano stonate le sue precedenti parole da commander in chief.
      Posso solo pensare che o non capisce bene la nostra lingua o soffre di sdoppiamento di personalità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 2 anni fa

      MA davvero credete ancora alle parole che escono dalla bocca di questo personaggio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Simone - 2 anni fa

      Chissà chi decideva…
      Che buffone!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. dami61 - 2 anni fa

      -da domani si fa a modo mio- …e siamo a cavallo! l’unica volta che non ha fatto di testa sua, è entrato Obi e ha segnato (mentre lui sbraitava come un ossesso per il cambio sbagliato!!!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. CUORE GRANATA 44 - 2 anni fa

    Il ritiro anticipato è la “classica ricetta” che da sempre viene utilizzata in questi casi con risultati quasi sempre non utili per non dire dannosi. Proviamo anche questo ma a mio avviso è ” an papin s’la gamba d’bosc!” Piuttosto si impedisca di utilizzare Belotti con tutti i rischi che ciò comporterebbe! FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. torinodasognare - 2 anni fa

    Ma perché, finora si è fatto a modo di chi?
    Mi pare che qualche “giornalista” stia un po’ giocando sporco sulle parole….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 2 anni fa

      No.. queste parole le ha dette davvero, i giornalisti le hanno riportate fedelmente, ho sentito la sua intervista e ha proprio detto così… al che il giornalista Mediaset gli ha chiesto chiarimenti e lui ha risposto che deciderà lui, “che non ci sarà più democrazia”. Testuale. L’ho detto, è prigioniero del suo stesso carattere, per questo non potrà fare strada o migliorarsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. prawn - 2 anni fa

    Il bastone non ha funzionato fino a oggi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy