Torino, Mazzarri: cinque mosse per finire la stagione con dignità

Torino, Mazzarri: cinque mosse per finire la stagione con dignità

Approfondimento / La squadra granata, per non andare alla deriva, ha bisogno di mosse concrete: ecco cinque soluzioni che potrebbero aiutare il Toro

di Gualtiero Lasala,

GIOVANI

Il Torino di Walter Mazzarri è in crisi: di gioco, di risultati, di atteggiamento. C’è molto su cui riflettere per poter tornare a vedere una squadra competitiva, che riesca a mettere in difficoltà ogni avversario. Il tecnico di San Vincenzo può riuscire nel suo intento adottando dei cambiamenti, delle mosse che possano fare in modo che il Toro termini quantomeno la stagione in maniera onorevole. E’ nell’interesse di tutti terminare la stagione al meglio delle proprie possibilità.

La prima soluzione, parla di giovani. Se adesso gli obiettivi europei sono scemati, occorre lasciare spazio in maniera concreta ai giovani talenti del Toro. Questo passo bisognerà farlo in modo completo: non sono sufficienti qualche minuto a fine partita per poter testare i ragazzi granata. E la lista è molto lunga, a partire da Barreca, che può prendere il posto di un acciaccato De Silvestri (l’ex Sampdoria non è riuscito a completare le ultime due partite per infortunio); ma poi altri nomi, come Lyanco, finito nel dimenticatoio dopo l’arrivo di Mazzarri, sia per motivi fisici che per scelta del tecnico. Senza dimenticarsi di Bonifazi, Edera e Berenguer, ragazzi che scalpitano per una chance, che adesso meritano. Per migliorare bisogna guardare molto al futuro.

25 Commenta qui
  1. prawn - 9 mesi fa

    Cmq la dignità l’abbiamo persa l’anno scorso comprando Carlao.
    O nei derby persi passeggiando per il campo.
    O con Ajeti che regala la palla mettendola in una pozzanghera.
    I ricordi degli ultimi anni sono questi.
    Se mi sforzo mi ricordo la partita forse migliore dell’era Miha con la Roma in casa… Quando vincemmo, ne sono passati di mesi eh.. Un anno e mezzo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 9 mesi fa

    Sinceramente mi aspettavo già dei cambiamenti con la partita di Verona, dopo il derby ci stava qualche esperimento con l’ultima in classifica. Non seguo gli allenamenti per cui non sono in grado di valutare se durante la settimana Niang faccia il fenomeno per cui lo faccia giocare anche con la mascherina, oppure giochi perché alla fine i suoi sostituti siano peggio di lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13693832 - 9 mesi fa

    Concordo su tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gud_74 - 9 mesi fa

    l’unico posto in cui vedrei bene Ljajic è da un’altra parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Serafino - 9 mesi fa

      NONCAPISCI UN C. DI PALLONE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13657769 - 9 mesi fa

    Ma di cosa stiamo parlando!???
    Non esiste soluzione per una società che sostituisce continuamente i giocatori ritenuti migliori con scommesse, rotti o pensionati sperando nelle scommesse di anno in anno per le valenze.
    Io nostro destino è segnato. Se va bene centro classifica ss va male retrocessione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 9 mesi fa

      Con Ventura qualcosa si era fatto con il progetto “giovani affamati e italiani”, con Miha siamo tornati all’epoca dei Pancaro e dei Barone, cioè compro una figurina anziché un giocatore. Per noi tifosi la figurina è meglio perché ci rifacciamo al passato noto di questi giocatori, invece sarebbe meglio riprendere una politica di mercato basata sulla qualità e non sulla notorietà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Wallandbauf - 9 mesi fa

        Concordo totalmente, dopo il medioevo degli ultimi 2 anni dobbiamo tornare ad essere una squadra che investe su giovani forti. Abbiamo bisogno di gente con la bava alla bocca in campo, non di massaie che tirano a campare con l’ultimo contratto da professionista

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Conta7 - 9 mesi fa

    Io credo semplicemente che ognuno debba stare al suo posto e lavorare al meglio per la causa Toro, senza voli pindarici e pretestuosi. Sono convinto che le cose andrebbero molto meglio. Ad ogni modo:

    – GIOVANI: in queste situazioni chi sta in panchina diventa improvvisamente sempre più forte di chi gioca, è “normale”, quindi sono cose che lasciano il tempo che trovano. Vale comunque la pena di testare maggiormente i giovani citati soprattutto per capire se possono essere considerati fonte d’investimento per il futuro.

    – LJAJIC: quando le cose andavano male con Mihajlovic era uno dei principali capi d’accusa, ora è diventato l’unico giocatore a cui aggrapparsi per risalire la china. Emblematico di quanto detto al punto sopra.

    – TIFOSI: per certi versi condivisibile, ma manca la parte fondamentale, cioè che i tifosi tornino ad essere tali, incitando e stando accanto alla squadra (se le porte devono essere aperte solo per proteste ed insulti che destabilizzano ulteriormente, allora c’è qualcosa che non va…)

    – VALORIZZARE e CERTEZZE: onestamente credo che sia proprio la strada che sta perseguendo Mazzarri, tentando di recuperare i giocatori fin qui sotto le attese e non rincorrendo cambi di modulo continui (ma anche qui, se avessimo perso le 4 partite con il 3-5-2 tutti avrebbero gridato allo scandalo proprio perchè si sarebbe cambiato l’assetto tattico…)

    Ripeto, tutti devono impegnarsi di più – dal Presidente all’ultimo tifoso – e farlo nella maniera più propositiva possibile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. FanfaronDeMandrogne - 9 mesi fa

    …per quano riguarda Belotti, se penso che mancava solo la firma di Zapata (il quale, oltre ad essere massiccio e segnare, rientra puntualmente per sostenere centrocampo e difesa) per avere la “spalla” ideale per il Gallo e proporre un attacco Iago, Ljajic, Belotti Zapata, mentre invece Sinisa ha voluto a tutti i costi Niang….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 9 mesi fa

      Ma ancora Zapata? Basta per favore. Mihajlovic voleva Niang perché gli serviva un esterno per il suo 4231, per far giocare Ljajic in mezzo. Zapata non è mai stato vicino al Toro, se non nell’ottica di sostituire il Gallo, basta con queste invenzioni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FanfaronDeMandrogne - 9 mesi fa

        Ed in effetti i risultati delle “scelte” sono sotto gli occhi di tutti, sia nell’aver voluto Niang (che NON è un esterno ma una punta centrale)per un modulo che faceva acqua da tutte le parti, sia per aver valutato Zapata come “sostituto” del Gallo, anziché “spalla” (evidentemente i rigatini sampdoriani con Quagliarella centravanti e Zapata come spalla proprio non valgono nulla…..!!!), dunque valutazioni campate in aria che dimostrano ancora una volta (se ce ne fosse bisogno) che questa società è allo sbando e che il suo organigramma è fatto di “yesmen” che di calcio non capiscono una mazza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Scott - 9 mesi fa

    Ha già compromesso il rqpporto con Ljajic, mi pare. Non è stata una mossa intelligente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. valex - 9 mesi fa

    Tenere i gioielli? Ma se l’unico obiettivo della cairese è fare valenza vendendo sistematicamente i migliori per rimpinguare la cassa. C’è un automatismo che dice che ogni qual volta un giocatore ha un valore di mercato superiore al prezzo d’acquisto, questo sarà venduto entro due anni al massimo. Infatti, negli anni passati hanno sempre ceduto i migliori (vedi immobile, zappacosta, darmian ecc…) e tenuto i più scarsi (vedi molinaro) Ma di cosa stiamo parlando?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. luna - 9 mesi fa

    Articolo che riassume abbastanza fedelmente le critiche dei tifosi.
    Per Ljajic, Mazzarri deve si impiegarlo ma lui deve mettersi a disposizione della squadra altrimenti il gioco sarà come in passato sterile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. blackmapan_711 - 9 mesi fa

    Attendo dichiarazione di Mazzarri che ammetta che conosce tutti i moduli di questo mondo ma non li da applicare. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granata - 9 mesi fa

    Articolo assolutamente condivisibile: bisognerebbe fare una raccolta firme e mandarlo a Mazzarri. Cinque i passaggi chiave: 1) L’ utilizzo di Ljahjic. Si è visto con la Fiorentina che con un tocco del suo piede vellutato può ribaltare una situazione (se quello sciagurato di Ansaldi non avesse commesso un fallo da rigore al 94’la partita era stata rimediata). Sarà antipatico e discontinuo, ma noi uno così non possiamo assolutamente permetterci di tenerlo in panchina.
    2) Baselli. Finalmente anche Toronews ricorda ciò che aveva scritto quando fu ingaggiato dal Toro e che ho ripetuto più volte: Baselli è un REGISTA, uno come Montolivo, Pirlo (senza offendere Pirlo),chi avrebbe mai pensato di far fare loro i mediani incontristi o i trequartisti avanzati? Deve essere messo a fare il playmaker e valutato, poi si vedrà se tenerlo.
    3) Rincon, come dice Toronews “Il venezuelano non può fare il metodista, ma l’incontrista sì: snaturare le qualità di un giocatore non è per niente utile”.
    4) Belotti, la partita con la Fiorentina ha dimostrato ciò che molti (e mi metto tra loro) dicono da tempo, a Belotti mancano i rifornimenti e una spalla.
    5) Mazzarri, dia una sua impronta a questa squadra sempre più imballata e impaurita. Cambi modulo, smetta di scimmiottare le scelte del suo predecessore (Niang, Berenguer, De Silvestri, Molinaro, fino a quando non si è infortunato,) Burdisso, ecc.).
    Tanto peggio di così non si può fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 9 mesi fa

      Condivido quello che scrivi ma fatico ad immaginare il centrocampo. Sarà che la coperta è corta ma come li metti Baselli e Rincon?
      Rombo e Baselli davanti a Rincon che gli copre il culo in fase difensiva?
      Ljacic, per me la tattica migliore è usarlo col conta goccie, come contro la Fiore.
      Se il modulo è il Mazzariano 352,è dura metterlo senza tirar fuori Iago.
      Insomma il toro di oggi tra cambi alla guida e infortuni è un macello e praticamente incompatibile per il calcio che Mazzarri vuol giocare.

      Leggo cmq sempre più commenti, anche da tifosi non granata che dicono che Mazzarri da Napoli è cambiato, nervoso, pauroso, non trasmette tranquillità alle squadre che allena…

      Un po’ si vede… Spero sia solo un momento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13693516 - 9 mesi fa

    parole sacrosante, a Mazzarri nn resta che prendere questi consigli e metterli in pratica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. prawn - 9 mesi fa

    Fammi riscrivere l’articolo, visto che si svenderanno i pezzi migliori come ogni anno bisogna capire se le seconde linee possono sostituire i titolari.
    Vediamo Iago? Va benissimo, può Edera essere un sostituito titolare?
    Vendiamo il Gallo, può Niang essere un’alternativa concreta?
    Vendiamo N’Kolou, pensioniamo Burdisso e Moretti, possono Bonifazi e Lyanco giocare titolari?
    E poi bisogna massimizzare l’esposizione dei giocatori in vendita, Ljacic.

    E il modulo? Va deciso ora, inutile ripiegare sui moduli di Mihalovic.

    N’Kolou Lyanco Bonifazi
    Ansaldi Barreca Berenguer
    Edera Niang

    A meno che Petrachi non faccia il miracolo vendendo sia Niang che Ljacic in Russia.

    Al centrocampo mancano nomi, manco voglio scriverli i nomi di quegli scarsoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 9 mesi fa

      Dunque , la rosa del Toro attualmente è questa :

      Lyanco , Ansaldi , Obi , Valdifiori ne hanno sempre una e comunque per una ragione o per l’altra non reggono una intera partita Io li darei via tutti insieme a Baselli veramente involuto e Molinaro che a 36 con l’infortunio che ha subito…

      Bonifazi boh ? chi l’ha mai visto giocare in serie A per una partita ?

      Aquah, Berenguer, Desilvestri , Moretti , Burdisso ,Barreca e Rincon potrebbero essere solo delle riserve

      Niang lo venderei

      Ne rimangono 7 buoni : Falque , Lijaic , Edera , Sirigu , NKoulou , Belotti ,Milinkovic … e non credo neppure rimangano tutti.

      Per formare una rosa decente e che punti all’Europa in maniera stabile servono:

      1 Difensore Centrale di ruolo
      2 Terzini di ruolo
      1 Mediano di ruolo
      2 Centrocampisti di ruolo e 1 riserva
      1 Prima Punta riserva di Belotti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. torracofabi_494 - 9 mesi fa

        Tutto esatto, Njang però sarai costretto a regalarlo….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 9 mesi fa

          mah … credo che 6-7 milioni li recuperi , penso che con le valenze già fatte e vendendo baselli e gli altri 5 o 6 ….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. prawn - 9 mesi fa

        Concordo coi sette buoni ma 4 sono attaccanti! Grande opera di attaccamento all’attacco di Miha!
        Poi abbiamo un difensore e un portiere.
        Insomma siamo messi malissimo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Spadowsky - 9 mesi fa

        A Lyanco una chance la darei ancora, quello che ha fatto vedere era di assoluto valore e a 21 anni il fisico dovrebbe reagire bene e velocemente anche a infortuni seri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy