Torino, Mazzarri allontana il derby: la testa deve andare soltanto all’Udinese

Torino, Mazzarri allontana il derby: la testa deve andare soltanto all’Udinese

Verso il match / Il tecnico ha la consapevolezza che, oggi, la sfida ai friulani è più importante della stracittadina. Ed infatti, ecco Niang titolare

di Federico Bosio,

La classifica recita 33, cifra comune al fianco di entrambi i nominativi: l’impegno contro l’Udinese non sarà affatto banale per il Torino, che si prepara ad affrontarlo seguendo la fondamentale filosofia del proprio tecnico. Se infatti in casa friulana Massimo Oddo ha voluto chiocciare, ed anche Walter Mazzarri ha utilizzato parole di circostanza per “indorare” la sfida, quello odierno è senza dubbio un importante crocevia stagionale per entrambe le formazioni nell’ottica della corsa al piazzamento europeo, forse addirittura un incontro da dentro o fuori. L’allenatore granata lo sa, ed ha voluto essere estremamente chiaro in conferenza stampa, lasciando pochi dubbi sulla sua filosofia: “Il derby? Domani c’è una partita importante, dopo l’Udinese penserò a chi fare giocare nella partita successiva, con la massima serenità”.

LEGGI: Mazzarri pre Torino-Udinese: “Sono curioso, voglio continuità. Belotti? E’ in pole”

Eventuali incomprensioni ridotte al minimo: oggi, la testa deve andare completamente al match contro l’Udinese. Poi, si penserà alla Juventus: impegno chiaramente non paragonabile agli altri, ma che al momento non deve sfiorare le menti dei granata; vietato pensare all’avvicinarsi della stracittadina e farsi in questo modo condizionare, come successo fin troppe volte nelle ultime stagioni. La filosofia di Mazzarri è sempre stata limpida, ed il tecnico ha a più riprese ribadito il concetto fondamentale di concedere ben poco spazio alle chiacchiere e focalizzare i pensieri ed il lavoro su di una partita alla volta: le parole di ieri pomeriggio si sposano alla perfezione con questa mentalità, e dimostrano la consapevolezza che in questo momento l’incontro con i friulani – per la qualità dell’avversario e per il peso ai fini della classifica – è più importante del sempre più vicino derby della Mole.

E le parole saranno non a caso seguite dai fatti: con ogni probabilità infatti il Torino affronterà l’Udinese con la miglior formazione possibile, e tra le fila granata sarà quindi presente anche M’Baye Niang nonostante l’ammonizione ricevuta la settimana scorsa contro la Sampdoria l’abbia inserito nel limbo dei diffidati. Con un cartellino giallo questo pomeriggio, insomma, l’attaccante sarebbe costretto a saltare il match con la Juventus. “In questo momento non ci penso, non si può pensare a preservarsi in alcun modo” il commento di Mazzarri. Il tecnico granata traccia il sentiero, la squadra è attesa da un doppio determinante banco di prova: non soltanto – di per sé – la sfida con l’Udinese, ma anche quella con la propria concentrazione, per evitare che l’imminente stracittadina condizioni l’incontro odierno.

8 Commenta qui
  1. prawn - 10 mesi fa

    Massi che negli ultimi 5/7 anni non si giocava prima del derby, perdendo regolarmente dai 4 ai 6 punti, ma basta! Forza Mazzarri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13693832 - 10 mesi fa

    con le merde la partita è già decisa giochiamo contro un’associazione a delinquere impossibile contrastarla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      Dobbiamo però almeno riempire lo stadio dei nostri colori….
      Ed invece stiamo lasciando troppi spazi ai gobbi.
      Facile lamentarsi di Cairo..poi nei fatti..quando siamo chiamati a raccolta disertiamo.
      PIÙ stadio e meno tastiera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RobyMorgan - 10 mesi fa

    Anch’io ritengo giusta questa decisione , bisogna vincere contro l’Udinese con la migliore formazione possibile e se Niang verrà ammonito , si cercherà di battere la Juve con la migliore formazione che si avrà, mi pare che fin’ora se non ci siamo riusciti i motivi erano innumerevoli e a nulla sarebbe servito un ragionamento “preservativo “per preparare il derby.
    Chissà se arriverà la giornata internazionale del “Pudore ritrovato” e qualcuno si vergognera’ finalmente di tutte le porcheria che stanno accompagnando ogni partita che gioca la Juve e tutte a suo favore.
    Chissà se potremo mai guardare ad una partita onestà contro la Juve….
    FVCG sempre!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      L’arbitraggio che hanno avuto a Cardiff. I risultati con un arbitro corretto si sono visti.
      In Italia visto che la finanziaria di famiglia è lo sponsor degli arbitri è impossibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

    La dirigenza gobba ha già la testa al derby…..
    Stanno facendo i casting per la terna abitrale per il 4′ uomo e per gli arbitri var
    Talent scout ROCCHI.
    SEMPRE GIUVE MERDA!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Zagor - 10 mesi fa

    Esattamente l’opposto di Ventura. Il preservativo non mi è mai piaciuto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. luna - 10 mesi fa

    Meglio provare a prendere tre punti con l’Udinese non preservando assolutamente niente, che giocare al di sotto di quelle che sono le possibilitá in prospettiva juve dove il risultato positivo obiettivamente non é cosi scontato.
    Condivido la folosofia di mazzarri.
    Tradotto sarebbe meglio tre punti subito che magari due in 15 giorni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy