Torino, l’abbonamento allo stadio è il settimo più economico in Serie A

Torino, l’abbonamento allo stadio è il settimo più economico in Serie A

Approfondimento / Secondo un calcolo sui costi degli abbonamenti, l’abbonamento più caro è quello dei cugini bianconeri: Sassuolo e Samp i più convenienti

7 commenti

La Serie A sta per ricominciare: l’attesa è durata circa tre mesi, ma questo fine settimana ci sarà la prima giornata del campionato. I tifosi sono pronti a sostenere la propria squadra e propri colori, ma quanto costa un abbonamento allo stadio per una squadra di Serie A? CupoNation, sito di risparmio, ha reso noti i dati degli abbonamenti di ogni squadra di Serie A, analizzando il costo per ogni società. Al primo posto, per quanto riguarda il risparmio, si trovano a pari merito Sampdoria e Sassuolo, con un costo di 170 euro per l’intera stagione, ovviamente comprendendo soltanto le partite di campionato e tenendo conto dell’abbonamento più economico.

A rendere particolare questa classifica, dopo aver certificato il fatto che Juventus e Napoli siano le due squadre per le quali l’abbonamento costa di più, è il fatto che in terza posizione ci sia la SPAL, squadra neopromossa, seguita dal Benevento, anch’essa appena salita in Serie A. La squadra di Ferrara ha infatti messo come prezzo dell’abbonamento più economico 350 euro, mentre costa poco meno quello del Benevento. Una particolarità che riguarda gli abbonamenti di SPAL e Sampdoria, è il fatto che siano compresi soltanto 18 match di campionato, e non 19: la motivazione è sconosciuta per quanto riguarda la squadra neopromossa, mentre i blucerchiati hanno voluto togliere dall’abbonamento il match contro il Genoa (il derby della Lanterna).

Per arrivare al Torino, bisogna scorrere fino alla settima posizione, per quanto riguarda gli abbonamenti più economici: 220 è la media tra le due curve dello stadio Olimpico Grande Torino, ovvero i luoghi più economici dell’impianto. In questa speciale classifica troviamo davanti al Toro il Milan, che offre un abbonamento di poco inferiore rispetto a quello granata per quanto riguarda il costo. Tra le squadre più economiche della Serie A, tra quelle che si sono qualificate nei primi posti in campionato lo scorso anno, troviamo anche l’Atalanta, al quarto posto, con un costo dell’abbonamento di 180 euro in curva.

7 commenti

7 commenti

  1. granata39 - 3 mesi fa

    granata 3 cConcordo con quanto scritto da CO_riv 63.Vorrei aggiungere che, nell’eventualità Belotti venisse ceduto nelle ultimissime fasi del mercato, sarei dell’avviso di indire una domenica di civile protesta rinunciando a recarsi allo stadio con la speranza che possa servire di lezione per evitare in futuro quelli ambigui comportamenti ai quali abbiamo assistito negli ultimi anni .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. co_riv_637 - 3 mesi fa

    Ho già scritto qualche giorno fa, a tal riguardo ,come sarebbe stato ingiusto per coloro che già avessero fatto l’abbonamento trovarsi all’improvviso orfani di Belotti.Siccome ogni anno si verifica una moria di nostri giocatori piazzati ad altre società io sarei dell’avviso di comportarmi di conseguenza
    Rosa della squadra valida -faccio l’abbonamento.
    Rosa della squadra insufficiente-non faccio l’abbonamento.
    Altresi grave sarebbe che la Società non avesse preso in debita considerazione un sostituto del Gallo perchè mancano pochi giorni alla chiusura del mercato e come alle pesche di beneficenza sono rimasti i rimasugli.Ma tant’è il nostro caro braccino corto riesce sempre a blindare il ” TESORETTO ” e a trascinarlo agli anni futuri. Che figura di m….a come spesso ci succede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata39 - 3 mesi fa

    marino39 il valore dell’abbonamento è dato in tutti i campi dagli attori che reciteranno gli spettacoli durante la stagione. Ora si rischia come negli anni passati che , all’alzare del sipario, gli intrepreti più attesi abbiano traslocato presso altra compagnia lasciando i sottoscrittori a mani vote. Non è possibile e nemmeno dignitoso nei confronti di noi tifosi illuderci sino agli ultimi giorni di mercato per poi giustificate le cessioni affermando che è arrivata l’offerta irrinunciabile. Di questo passo si rischia di perdere anche il cosidetto zoccolo duro dei tifosi come le statistiche impietosamente mettono a nudo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 3 mesi fa

      Concordo, se compro un abbonamento a teatro per vedere recitare Al Pacino e invece alla fine mi ritrovo Rocco Papaleo (con tutto il rispetto per l’attore italiano) voglio indietro almeno la metà dei soldi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 3 mesi fa

        Dal pollice verso,vedo che ci sono più estimatori di Rocco Papaleo che di Al Pacino. 😀

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marino - 3 mesi fa

    Quindi direi che è caro, visti i piazzamenti ottenuti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-12852546 - 3 mesi fa

    Non che me ne freghi nulla della Doria, ma per chi legge occorre precisare. Probabilmente – verificatelo voi – il prezzo che avete indicato come il meno caro dei loro abbonamenti sarà quello per la gradinata nord ed ecco spiegato perché il derby sia escluso dal pacchetto : la nord è riservata ai genoani.
    Inoltre il prezzo riportato non penso tenga conto delle tessere cosiddette “rosa ” ovvero per le donne, che almeno per il Genoa ma suppongo sarà così per tutte le squadre , hanno diritto ad ulteriori sconti . Chissà poi perché …

    Ps: per esser più centrato come riferimento, io farei piuttosto un raffronto fra gli abbonamenti intero uomo in gradinata nella gradinata riservata ai tifosi di casa.cordialmente

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy