Torino-Frosinone 3-2, le tre sentenze: Parigini-Berenguer super, che reazione!

Torino-Frosinone 3-2, le tre sentenze: Parigini-Berenguer super, che reazione!

Le tre sentenze / I tre dati che emergono dalla partita di venerdì sera: la gestione della gara è da migliorare

di Silvio Luciani,

SENTENZE

La vittoria contro il Frosinone è importante per morale e classifica e apre una striscia di 2 affermazioni consecutive per i granata. Come di consueto cerchiamo di analizzare i dati che la partita ci lascia: sicuramente emergono Berenguer e Parigini, in uno stato di forma pazzesco. Poi positiva anche la reazione dopo il 2-2, da migliorare la gestione del doppio vantaggio e dei momenti della partita in generale.

18 Commenta qui
  1. granatadellabassa - 2 settimane fa

    Hagakure, gobbo sarai tu.
    Qui abbiamo espresso delle banali ma pacate opinioni.
    Chi ha ragione non lo so. Ma il solo commento stonato è il tuo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 2 settimane fa

      Se ti senti chiamato in causa dal mio post sono solo fatti tuoi.

      Ed in effetti sei l’unico che lo ha fatto.

      Coda di paglia…????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Hagakure - 2 settimane fa

    Che bello leggere i commenti dei soliti “soloni farlocchi e ovini” che continuano a denigrare Parigini e a citare i suoi ultimi due anni nei quali, a causa di bracciamozze e della nullità del suo allenatore serbo e delle loro formule di prestito secco gratuito del cazzo, hanno quasi rovinato il Ragazzo, costringendolo ad andare a scaldare le panche di altre squadre, del tutto disinteressate a farlo giocare con continuità e a dargli la fiducia che meritava.

    C’è poi chi si fa scrupolo di evidenziare la scarsità dell’avversario che avevamo di fronte venerdì, per buttare fango sulla sua prestazione, mentre invece, appena una settimana fa con il Chievo, esaltava la squadra per la “roboante” e convincette vittoria, ovviamente dimenticando la scarità e la nullità dell’avversario fronteggiato, addirittura ancora “sottozero”in termini di punti in classifica.

    La vostra ipocrisia, cari “soloni e farlocchi ovini” dimostra ancora una volta che siete solo moneta falsa e che il vostro vero posto è al merdastadium con i vostri simili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

      Intanto mi dissocio da chi getta fango sulla prestazione di Parigini evidenziando la scarsità dell’avversario. Se un giocatore ha talento e lo sa usare va bene contro qualsiasi squadra.
      Io sono felice di vedere che questo ragazzo ha intrapreso la strada giusta perché confesso che ero fra quelli che cominciavano a perdere la speranza. Ognuno di noi nella vita è arbitro del proprio destino e questo vale anche per i giocatori, quindi anche per Parigini.Dobbiamo entrare nel concetto che le società,tutte, badano al loro interesse, perciò evitiamo di pensare che una società fa giocare un giocatore per farlo crescere, lo fa giocare semplicemente se ritiene quel giocatore necessario al proprio tornaconto sportivo. Nessun allenatore che ha a disposizione un campione si sogna di tenerlo in panchina, anche se questo è in prestito.
      Mondonico non metteva i giovani della primavera per farli crescere, li metteva per necessità e quindi li riteneva già cresciuti altrimenti non li avrebbe portati neppure in panchina. Detto in soldoni: Parigini oggi trova spazio perché ha capito che il talento senza sacrificio non porta a nulla, non perché Mazzarri è buono…….Ogni tanto rispettiamo il lavoro degli allenatori…..ovviamente Forza Vittorio….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 2 settimane fa

    Le mie 3 sentenze:

    – senza fascie le squadre di mazzarri non hanno gioco, per cui ben vengano gli attaccanti riciclati in terzini, berenguer e parigini hanno l’eta’ e la voglia giusta per far bene. senza lollo e ansaldi il gioco latita

    – il gallo dovrebbe capire che la sua dimensione e’ il toro, si calmerebbe, meno ansia, meno depressione, qualsiasi sia il problema e’ soprattutto mentale, ieri poteva segnare, speriamo a bologna. non sono convintissimo che farlo giocare tutte le partite sia la strategia migliore

    – baselli gioca meglio dietro alle punte, non e’ nato per ripiegare e difendere.

    detto questo, il frosinone e’ veramente un avversario modesto, vediamo che facciamo contro la fiorentina (con un iago in piu’) e possiamo cominciare a tirar su due somme…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. roplo - 2 settimane fa

    personalmente vederlo esultare come se avesse segnato lui ….

    MI HA FATTO DAVVERO FELICE …ha ESULTATO come un tifoso ….per ora per tutto l impegno e la GARRA che mette non gli si può dire NULLA….

    MA solo INCORAGGIARLO

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. roplo - 2 settimane fa

    PARIGINI NON SARÀ NESSUNO ….PARIGINI NON PIACERÀ A TANTI….PARIGINI SARÀ PURE SCARSO

    MA QUANDO ENTRA SI VEDE CHE HA VOGLIA DI SPACCARE TUTTO

    VENERDÌ HA ESULTATO COME SE AVESSE SEGNATO LUI

    AD AVERCENE DI GRINTA 11 PARIGINI IN CAMPO!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 2 settimane fa

      ESATTO….!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 2 settimane fa

    Risposta per granatadellabassa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 2 settimane fa

    Condivido. Se saprà reciclarsi fluidificante potrebbe trovare più spazio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granatadellabassa - 2 settimane fa

    Su Parigini invece ci andrei cauto. Unanimemente considerato un grande talento viene da due flop consecutivi con Chievo e Bari oltre al non brillantissimo campionato con il Benevento. Tanto è vero che il Benevento poteva riscattarlo per soli 800 K (parliamo di un nazionale under 21) ma non l’ha fatto né per sé né per girarlo ad altre società interessate.
    È maturato lui? È Mazzarri che ha trovato la chiave per farlo rendere? Speriamo.
    In ogni caso si sta dando troppa importanza a 20 minuti fatti contro l’ultima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Michele Nicastri - 2 settimane fa

    Il calo di concentrazione è stato vistoso e preoccupante, ma far la colpa ai tanti giovani in campo è fuorviante, dato che sono stati Izzo, N’Koulou e Moretti a perdersi l’uomo a ripetizione, sia sui due gol che su due palloni spioventi precedenti.
    Berenguer spettacolare per tutti i 90′, miglior difensore e miglior attaccante.
    Parigini molto bene da subentrato e da esterno, è piaciuto molto di più rispetto alla sua presenza dall’inizio e da attaccante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 2 settimane fa

      Sui due cross su punizione non si sono per niente persi l’uomo, Ciano ha un ottimo piede e le ha calciate molto bene a rientrare. Non è che perché è il Frosinone non ci possa essere uno dal piede buono. Piuttosto sulle punizioni invece di schierare la linea difensiva alta e far correre i difensori indietro, è meglio tenerla 7/8 metri più dietro e consentire ai difensori di andare incontro alla palla. Anche Ventura la schierava uguale e brividi ogni volta anche allora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granatadellabassa - 2 settimane fa

    Berenguer da quando è arrivato è stato sistematicamente criticato dalla maggioranza degli utenti del forum. Io in lui ho però sempre visto delle qualità e sono felice che un po’ tutti si stanno ricredendo.
    Certo va ricordato che è un attaccante esterno riciclato come terzino ma la chiusura a fine partita su un pericoloso contropiede fa ben sperare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. TOROHM - 2 settimane fa

    Mi piace la vittoria di venerdì perché ottenuta dopo essersi fatti recuperare 2 gol.Questo dimostra che quando si vuole si può.Potrebbe insegnare tanto in primis che non si può mollare mai come fanno le grandi squadre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granata - 2 settimane fa

    Caro Luciani, ti consiglierei di bere una camomilla prima di scrivere gli articoli. Definire “pazzesca” la prestazione di Berenguer e Parigini e affermare che la loro “condizione fisica e mentale è idilliaca” e un’ esagerazione che rischia di farci vedere lucciole per lanterne. Non bisogna mai dimenticare che davanti avevano la più modesta formazione del campionato, che sarebbe ultima se il Chievo non fosse stato penalizzato di 3 punti e che aveva segnato 1 gol in sette partite, raggranellando 1 punto. Eppure siamo riusciti a rischiare di non vincere dopo essere andati in vantaggio di due gol. Forse qualcosina non ha funzionato a dovere e, sopratutto nella fase difensiva, Benerguer qualche colpa da condividere con i compagni ce l’ ha. Meno colpevole Parigini, entrato a 20′ dalla fine e autore di una prestazione abbastanza confortante. Ma c’ è bisogno di ben altre conferme prima di lodarlo come fosse un campione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabio.tesei6_834 - 2 settimane fa

    Sono convinto che la squadra sia di buona qualità, i risultati positivi sono la miglior medicina per poter crescere e sfruttare al meglio queste qualità. Adesso è il momento di dare una prima accelerata nei risultati. Mazzarri con il Chievo ha salvato la panchina quindi adesso secondo me ormai non c’è più tempo per sostituirlo bisogna andare fino in fondo e vediamo come va a finire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. GlennGould - 2 settimane fa

    Berenguer sta crescendo, non vi è dubbio. Parigini venerdi è entrato a 20 dalla fine contro il Frosinone. Ha giocato bene e ne sono felice, ma su di lui ci andrei piano con complimenti ed esaltazioni. Per il suo bene.
    E per il nostro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy