Torino e Mihajlovic ancora insieme. A meno di crolli insostenibili

Torino e Mihajlovic ancora insieme. A meno di crolli insostenibili

Il Fatto / Sarebbe un torto alla verità dire che al Torino la società sia contenta del rendimento della squadra

37 commenti

Sarebbe un torto alla verità dire che al Torino la società sia contenta del rendimento della squadra. Urbano Cairo, il numero uno granata, è da sempre convinto di aver fatto tutto il possibile per allestire un gruppo capace di lottare per l’Europa League. Ma venti punti in quindici giornate sono davvero un magro bottino per un Toro che, con Sinisa Mihajlovic, aveva messo l’Europa nel mirino già nell’estate 2016. Dopo un anno e mezzo, la squadra invece che migliorare regredisce. Meno punti rispetto allo scorso anno, meno gol fatti, più gol subiti. Il progetto del tecnico serbo vacilla, i numeri non sono dalla sua parte. Dopo la vittoria con il Cagliari e il pari con l’Inter, tutti si aspettavano una svolta vera, reale, invece Belotti e compagni sono tornati a balbettare, preda dei loro dubbi. Un Toro senza identità tattica precisa e troppo spesso poco deciso, che di questo passo non può mettere nel mirino un obiettivo prestigioso.

ATTESA – Lo sa Mihajlovic per primo e lo sa Cairo, che tuttavia al momento conferma l’allenatore. A far propendere verso questa scelta potrebbero essere più fattori. Innanzitutto le negative esperienze del presidente con gli esoneri. Poi il fatto che l’Europa (rappresentata al momento dal settimo posto) è ancora lì, a portata di un punto, e in più molti giocatori (Niang e Belotti i casi più eclatanti) non hanno ancora dato quanto è nelle loro corde. Ecco perchè la svolta per ora dovrebbe attendere.

IL PUNTO – Già, perchè salvo crolli insostenibili, Mihajlovic rimarrà allenatore del Toro sino a giugno 2018, quando scadrà il suo contratto che, secondo i pronostici di oggi, difficilmente sarà prolungato. Fino ad allora, a meno di ripensamenti dovuti a situazioni irrecuperabili, Cairo confermerà Mihajlovic, anche perchè si tratta di un tecnico costoso (1.5 milioni a stagione) con al suo seguito un staff di dieci persone. Lazio e Napoli attendono al varco i granata, che dovranno dare risposte innanzitutto sul piano dell’atteggiamento, oltre che da quello dei risultati (sei squadre a distanza di un punto si stanno giocando il settimo posto). Ma la qualificazione europea non è ancora da escludere del tutto. Mihajlovic, dal canto suo, cercherà di mantenere viva la squadra sino alla fine. Quel che succederà a giugno, di questo passo, sarà un cambio di allenatore. Intanto, per ora, il club granata sceglie di restare al fianco del proprio tecnico.

37 commenti

37 commenti

  1. CresciutoaPaneeTORO - 2 settimane fa

    Ma si tanto ormai siamo abituati a vedere la stagione finita a dicembre, il prossimo anno non mi freghi più signor cairo con gli abbonamenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jerry - 2 settimane fa

    Sulla panchina del Toro ci si può accomodare anche l’allenatore più vincente al mondo è otterrà i medesimi risultati. Qui il problema è Fisico. La squadra non corre. E impiantata sulle gambe. Arriva sempre dopo l’avversario sulla palla. Non ha cambio ritmo, gioca sempre alla medesima velocità. Iniziamo con il dare il ben servito a la parte dello staff che si occupa della tenuta atletica . Prendiamo gente che gli dia resistenza e cambio ritmo a questo gruppo, è vedrete che se si inizia ad avere fiato, se si inizia a cambiare ritmo alla partita, in panchina al Toro ci si può sedere pure Oronzo Cana’ con il suo fantomatico 5-5-5!!! Il campionato, tolto le prime 5 è di una mediocrità imbarazzante, è che ti sta davanti è solo perché ha una condizione atletica migliore della tua, è non perché hanno Santoni in panchina. Correre….. Bisogna CORRERE!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      E’ strano pero’: mi lamentavo della stessa cosa negli ultimi anni di Ventura, ma siamo sicuri che siano i preparatori?
      Chiaramente Miha ha cambiato (10 uomini) tutta la preparazione.

      Ma non e’ che compriamo solo scarti, giocatori mezzi infortunati?

      Obi, lo stesso Ansaldi…

      A comprare gente in saldo si rischiano poi questi problemi eh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mguald_541 - 2 settimane fa

      i numeri sono impietosi e confermano quello che scrivi. Siamo ultimi per km percorsi e questo ovviamente è un problema.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robertopierobo_206 - 2 settimane fa

    Per scegliere un allenatore sarebbe utile avere una “vision” di quel che si vuol essere e fare. Altrimenti ogni allenatore ogni volta ti smonta la rosa. Anche se la “vision” fosse quella del solo profitto ci vorrebbe un’idea ed un tecnico “giusto” Se invece si tira ad “azzeccarla”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      quello che non ho mai capito e’ come si sia potuto passare da ventura a miha, due allenatori che intendevano il calcio in maniera completamente opposta, l’uno a difendere a manella e poi magari ripartire, l’altro ad attaccare 90 minuti e magari poi difendere.
      uno con la difesa a 3 e i due terzini arretrati, l’altro con l’attacco a 3/4/5. Mah.

      Se prendiamo qualcuno nuovo non sarebbe male cercare di fare un salto meno drastico…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. marcocalzolari - 2 settimane fa

    Se si può arrivare a Mazzarri meglio prenderlo subito, se si perde con la Lazio.
    Per chi ha scarsa memoria vi ricordo che giocò la Champions con Campagnaro, Aronica e Cannavaro, passando in un girone con Bayern, Villarreal e City ed arrivò 2° come il Vate Sarri.
    Molta più esperienza di Gasperini e probabilmente la voglia di rilanciarsi alla grande

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 2 settimane fa

      Nutro qualche dubbio su Mazzarri. Lo trovo po’ troppo simile a Miha e 17 mesi di “questo” calcio tutto istinto e ZERO gioco sinceramente bastano e avanzano (checchè ne dica chi sostiene ci abbia dato orgoglio e piace!). Per me il TOP ora come ora è Gasperini che è vero che ha prolungato con l’Atalanta fino al 2020 ma tutti gli anni gli smantellano la squadra. Quindi credo NON sia così campata in aria la possibilità di ingaggiarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 2 settimane fa

        Dipende da cosa si vuole fare. Se si punta a Gasperini, bisogna prendere un traghettatore adesso, e sopratutto sottoporre a Gasperini un progetto serissimo e parecchi soldi, altrimenti non se ne andrà da Bergamo. Tanto più se riuscirà a riportare l’Atalanta in europa, e io credo che la cosa sia possibile. Se invece si vuol partire con un nuovo progetto sin da subito, credo che Mazzarri sia la scelta più sensata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 settimane fa

      A me nn dispiace Paulo Sosa (se è ancora libero)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 2 settimane fa

    Non si può parlare contemporaneamente di esonero dell’allenatore e di EL, perchè se avviene la prima non avviene la seconda, mentre se ci si qualifica per l’Europa vuol dire che l’allenatore attuale avrà saputo fare un miracolo e verrà confermato, cosa assai improbabile.
    Cairo farà terminare il contratto a Mhjailovic e ad aprile avrà già il nome in tasca del nuovo allenatore con il quale costruire il Toro 2018/19.
    Cairo ha imparato a lavorare per progetti che hanno un inizio e una fine, lo ha fatto con Ventura e lo farà con Sinisa, per poi trarre le dovute conclusioni. Fortune o insuccessi dipendono dalla validità del progetto e su questo il responsabile è sempre uno solo, il presidente, che ci guadagna o ci perde. Il traghettatore serve solo nel momento in cui uno spogliatoio diventa ingestibile e la posizione dell’allenatore non è più difendibile da parte della società… e non è questo il nostro caso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spelli_446 - 2 settimane fa

      E chi lo dice che non è questo il nostro caso ? Non c’è bisogno che i giocatori prendano a pugni l’allenatore nello spogliatoio per capire che non c’è sintonia.
      E neanche bisogna credere passivamente a tutte le dichiarazioni di fiducia e compattezza dei nostri nei riguardi di Miha. E cosa dovrebbero dire nelle interviste ? Che quando scendono in campo non sanno che gioco/tattica applicare ? (ammesso che ce ne sia uno ).Basta vederli in campo,ognuno s’ingegna come può o vuole , chi s’impegna di più chi meno visto che idee di gioco degne di questo nome non ce ne sono..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 settimane fa

      Non c’è bisogno di attendere la matematica che certifichi il fallimento di un allenatore partito con ambizioni di EL mentre ci ritroviamo nella parte dx della classifica e parecchio indietro rispetto all’anno passato.
      Se si vuole provare a salvare la stagione è necessario un esonero SUBITO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vittoriogoli_134 - 2 settimane fa

    Credo la decisione si prenderá dopo Lazio e Napoli. È assurdo perche questo allenatore (strapagato) ha fallito a ogni livello: come programmatore,come técnico,come tattico,come comunicatore,come lanciatore di giovani e credo non abbiamo neppure feeling con la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. phi52 - 2 settimane fa

      Concordo in pieno! HA FALLITO AD OGNI LIVELLO ! E’ chiaramente un allenatore modesto e molto, troppo sopravvalutato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 settimane fa

      E ci ha fatto perdere Benassi e Peres (tralasciando Lopez)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13687521 - 2 settimane fa

    Possiamo smettere di parlare di Europa League
    Grazie
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. giova85 - 2 settimane fa

    Forse proseguire con sinisa non è la migliore idea… .
    però francamente non credo che i nomi che circolano siano il massimo: Gasperini mi è parecchio antipatico, Guidolin secondo me non è mai stato così preparato a reggere la pressione, faticava ad Udine figuriamoci qua.
    Mazzarri forse è il meno peggio ma arriverebbe a mio avviso un altro ”fenomeno” è magari si fa comprare maggio e Zuniga…
    siccome penso che gli allenatori che arrivano in serie A si trasformino tutti e dico tutti in talebani del loro modulo e del loro credo penso che l’idea giusta sarebbe un emergente Longo su tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Grande Torino - 2 settimane fa

    Purtroppo, e sottolineo il purtroppo, le cose stanno proprio come scrive il direttore Sartori, vedremo a fine anno solare, a meno di disfatte epiche con Napoli e Lazio e di una eventuale pesante contestazione dei tifosi, ce lo terremo fino a fine stagione. Un altro anno asfittico, buttato nel galleggiamento e nella mediocrità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. maraton - 2 settimane fa

    rendimento abbondantemente sotto le potenzialità della rosa, ma a questo punto Ljajić, Belotti, Baselli e lo stesso Iago possono solo migliorare (difficile fare peggio) e lo possono fare sia con sinisa che con altri. Niang non lo considero nemmeno per l’apporto che ha dato fino ad ora, ma forse si sveglierà pure lui. cambiare ora per me è deleterio, non si risolverebbe nulla. ricordo che il tanto celebrato gasperini l’anno scorso era sulla via dell’esonero a bergamo, poi si è visto cosa è successo. e a fine anno si tireranno le somme.
    comunque personalmente propendo per mazzarri, anche se gioca con la difesa a 3 ritengo che non ci sarebbe da stravolgere la squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawn - 2 settimane fa

    Non sono d’accordo.
    Se Niang e il Gallo si svegliano lo possono fare con Miha o un altro allenatore.
    Un nuovo allenatore avrebbe sei mesi in più per capire cosa ha lasciato dietro Miha e tempo per pianificare un mercato estivo.
    Anzi, arrivasse adesso potrebbe aiutare nel mercato di riparazione di Gennaio.
    Mazzarri o Guidolin.
    Anche perché prima o poi gli allenatori buoni troveranno una squadra. Serve una scossa, è chiaro.
    Non ci spero, lo so che non succederà mai, il bilancio è più importante. Come al solito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13658235 - 2 settimane fa

    Tanto credo che aver dato fiducia a Sinisa dopo l’annata pessima dell’anno scorso in cui, a parte 5/6 partite , non aveva dato un gioco e una fisionomia alla squadra sia stato un atto di fiducia incondizionata……quindi ora la deve portare avanti soprattutto per i danni fatti sul mercato ……comunque voi ad uno che guidava male una BMW …..gli avreste dato una Ferrari in mano l’anno dopo………????? Non poteva che schiantarsi !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Aiax76 - 2 settimane fa

    La penso come te. Anche se si rischierebbe poi di rimanere con un cerino in mano o con una seconda scelta.Chiaccherare con altri non è peccato. Il problema è che quando escono certe notizie sembrano fatte apposta per destabilizzare l’ambiente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

    L importante è fare una scelta. Mettersi ora a cercare già il mister per la prossima stagione è un suicidio. O si cambia ora o lo si sostenga fino alla fine senza destabilizzare ulteriormente la squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

      Caro Granat..iere consentimi di non condividere la tua opinione. Ritengo infatti che, opportunamente, la Società già fin d’ora valuti con quale tecnico( Gasperini od altro) iniziare la prossima stagione. In tal modo si fa chiarezza sugli intenti futuri nei confronti del tecnico attuale e dei giocatori senza tenere tutti “tra color che son sospesi”. Stiamo parlando di professionisti super pagati che hanno il DOVERE di concludere la stagione con impegno e dignità. D’altro canto il Trap ha sempre detto che gli allenatori si dividono in 2 categorie: 1 Quelli a spasso 2 Quelli che lo saranno in un futuro più o meno prossimo. FVCG!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

        Certo che te lo consento cuore granata, ci mancherebbe pure che avessimo le stesse opinioni. Il mio pensiero era legato al fatto che, pur essendo i giocatori e il mister pagati per dare sempre il massimo, non vorrei che voci o indiscrezioni gli dessero la scusa per mollare gli ormeggi e si salvi chi può. Siamo in una posizione di classifica tale per cui è molto facile passare dalle stelle alle stalle e viceversa in poche partite e, secondo me, questa squadra non è psicologicamente attrezzata per la lotta per non retrocedere. Sarei più tranquillo, parere personale ovviamente, se si iniziasse a ragionare sul futuro quando la classifica è comunque consolidata, oppure cambiare guida tecnica subito…Una via di mezzo in cui si tiene il mister ma si è già definito quello della prossima stagione mi sembra deleteria per la squadra

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maraton - 2 settimane fa

          commento molto sensato. magari non condivido in toto le tue idee, ma il buon senso si 😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

            Grazie Maraton, ovviamente ricambio…non so se il mio commento possa essere sensato, so solo che siamo in una fase un pò delicata e ci vuole poco a buttare via il bambino con l’acqua sporca. Se con Napoli e Lazio non si fanno punti e neanche la prestazione potremmo ritrovarci in una posizione un pò scomoda, dunque spero e credo che la società farà le scelte migliori. Ma se Miha deve restare deve essere sostenuto pienamente e si dovrà pensare alla sua sostituzione solo a tempo debito, quando probabilmente anche lui starà cercando un’altra squadra e, soprattutto, quando la situazione di classifica sarà più che tranquilla…fermo restando che la mia speranza è sempre quella di vedere il Toro che fa risultato con Lazio e Napoli e riprende a correre per l’Europa. Posso essere critico col mister e/o con la società ma non mi metterò MAI a sperare che il Toro perda per cambiare allenatore. Non condanno chi lo fa, posso pure sforzarmi di capire, ma il mister o il presidente vanno e vengono, il Toro resta e io ho ancora negli occhi di un bambino di 6 anni il Toro che vince lo scudetto nel 76, sono ancora sufficientemente giovane per avere in testa un Toro sempre e comunque vincente…anche se purtroppo sufficientemente vecchio per iniziare a sperare di vederlo vincere di nuovo qualcosa prima di andarmene….

            Mi piace Non mi piace
        2. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

          Ciao Granat…iere. Ti ringrazio per la tua garbata risposta e comunque le possibili opinioni divergenti hanno il comune denominatore della passione che ci lega alla ns. maglia. Quanto all’eventuale cambio tecnico resto dell’idea che, per non pregiudicare scelte future, sarebbe meglio optare per un traghettatore interno. FVCG!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

            Va bene anche questo, se c’è…confesso di non conoscere più di tanto il mister della primavera, anche se mi sembra stia facendo bene…l’importante è stare attenti a non creare polveroni perché non possiamo proprio rischiare di finire risucchiati dietro…

            Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 2 settimane fa

      Le altre squadre fanno la campagna acquisti ad aprile, noi arriviamo quando rimangono gli avanzi per poi lamentarci che non c’è nessuno di buono. Non destabilizziamo, perchè tanto in società aspettano le news dai giornali per sapere cosa succede all’interno, poi a fine luglio andremo dalla Roma e chiederemo in prestito un allenatore che vogliono sbolognare gratis, il tutto con il chiaro intento di andare in Europa, ovvio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 2 settimane fa

        ma figurati! penserai mica che Ventura sia stato cacciato dal Toro per uno striscione esposto dai tifosi a fine campionato… ad aprile Ventura era l’unico nome per allenare la nazionale, mancava solo l’offerta economica (che non poteva essere che superiore a quella del nostro club), ma la cosa era già fatta, cosi come il Toro aveva già in tasca il nome del sostituto. La stessa cosa succederà quest’anno: se Mhjailovic non si vedrà rinnovato il contratto a gennaio, saprà già che questo non avverrà, si guarderà intorno e ad aprile avrà già preso accordi con un’altra società… e lo stesso farà il Toro con il nuovo allenatore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Athletic - 2 settimane fa

      I primi contatti è molto probabile siano già iniziati, o comunque hanno cominciato a fare qualche valutazione riguardo i nomi dei possibili sostituti. Detto questo, se Miha resta sino a fine contratto, è inevitabile che gli ultimi mesi saranno da separati in casa. Con l’anno nuovo è molto probabile che finirà questa solfa dell’Europa ancora raggiungibile, e da quel momento in avanti, sarà altrettanto chiaro che Miha non sarà più il nostro prossimo mister. Nel frattempo però avremo fatto qualche punto saremo in una posizione di classifica tranquilla. Più o meno come lo scorso anno. Non penso che quelle dietro si metteranno a correre e noi con qualche punticino ogni tanto le terremo a distanza di sicurezza. Il problema è piuttosto aver buttato via due anni, oltre alla mancanza di risultati, abbiamo sul groppone gli acquisti sbagliati e i giovani non sono cresciuti. Poi se arriverà la fantomatica svolta, saremo tutti contenti, ma mentre lo scrivo mi viene da sorridere. Amaramente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 2 settimane fa

        eh…lo so… credo che la tua sia la sensazione che proviamo in molti.
        Però due anni buttati come tanti altri,mi vien da dire, nell’arco di 111 anni di questa società. Tutti noi ci aspettavamo di più da questa squadra e da questo allenatore, esattamente come credo si aspettasse Cairo.
        Dopodichè non è che le nostre dirette concorrenti stiano facendo miracoli: a parte le prime 5, che sono meglio attrezzate e viaggiano a medie record da champions, e la Samp che ha azzeccato tutto finora, c’è un sotto-campionato di 6 squadre per il settimo posto… e di queste 6 la più sana ha la rogna! A mio avviso l’Atalanta rimane la migliore, ma se siamo ancora li giocando male…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 2 settimane fa

          Se paragonati agli ultimi venti o trent’anni, non sono stati buttati, perchè abbiamo vissuto stagioni infinitamente più indecorose. Io dicevo buttati perchè dopo gli anni di Ventura, che pensavo fossero paragonabili al gettare delle solide fondamenta, mi aspettavo un salto di qualità che finalmente ci avesse portato stabilmente nella parte sinistra della classifica e in europa. In questo senso, sono stati anni in cui invece di andare avanti, siamo tornati leggermente indietro. Ma ormai è andata, non mi resta che sperare che al prossimo giro vada finalmente meglio. Poi hai ragione a dire che le nostre dirette concorrenti sono messe malissimo … nonostante giochiamo male e non facciamo punti, siamo sempre lì … a noi davvero bastavano i punti persi con tutte le piccole per essere in tutt’altra posizione di classifica.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

        Ecco Athletic, è questo che mi lascia un pò perplesso. Quando si vedrà (spero di no) che l’Europa non è più raggiungibile saremo in una posizione tranquilla? E il contraccolpo per la squadra? Già giocano un pò così ora e quando l’obiettivo sarà svanito? Io preferirei che i giochi si facessero a marzo/aprile. D’altronde se un allenatore si potrebbe trovare ora per sostituire il mister non vedo perché non lo si potrebbe trovare ad aprile, anche i papabili comunque vorranno fare certi discorsi a fine stagione…e poi bisogna anche vedere il progetto societario perché Cairo è un ottimo venditore ma poi qualcosa di solido ci deve pure essere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 2 settimane fa

          Non si può essere certi di nulla, tuttavia io sono abbastanza fiducioso che quando svanirà la possibilità di entrare in Europa, saremo anche in una posizione di classifica tranquilla. Non tanto perché abbia particolare fiducia nei nostri mezzi, quanto perché, come diceva abatta, gli altri sono messi più o meno come noi, e quelli dietro ovviamente peggio. Boh.. stiamo a vedere.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy