Torino, De Luca e Sadiq ai margini: a gennaio sarà addio

Torino, De Luca e Sadiq ai margini: a gennaio sarà addio

Il punto / I due giovani non hanno convinto Mihajlovic: se non arriverà la svolta, a gennaio sarà addio

3 commenti

Stesso ruolo, destini incrociati. Stiamo parlando di Sadiq e De Luca, i due attaccanti sui quali il Torino in estate aveva puntato come vice-Belotti, ma che ad oggi non sono ancora riusciti a convincere. Il loro destino sembra essere segnato: i giovani sono sempre più ai margini del progetto tecnico di Mihajlovic, e di giorno in giorno prende sempre più piede l’ipotesi di un addio a gennaio.

VICE BELOTTI – Arrivato sotto la Mole con l’etichetta (forse avventata) di vice-Belotti, Sadiq non avrebbe mai immaginato di essere catapultato in campo da un momento all’altro. L’infortunio al ginocchio del capitano granata però, è arrivato nella maniera meno prevedibile possibile, facendo ritrovare improvvisamente il classe ’96 al centro dell’attacco del Torino. Le possibilità non sono mancate: 3 partite giocate da titolare, in cui Sadiq però non è mai riuscito nemmeno a tirare in porta. Il risultato? Un’esclusione che sa ormai di bocciatura definitiva, con Mihajlovic che ormai non lo convoca da tempo. Anche in allenamento il nigeriano sembra ai margini. Insomma, il futuro di Sadiq sembra essere sempre più lontano da Torino. Il mercato di riparazione è alle porte, ma la sensazione è che il classe ’96 possa essere rispedito alla Roma, a cui spetterà l’ingrato compito di decidere il suo destino.

ZERO CHANCE – Discorso diverso invece per quanto riguarda Manuel De Luca. A differenza di Sadiq, infatti, il classe ’98 è attualmente sotto contratto con il Torino. Un accordo stilato da poco, e per di più in scadenza nel lontano 2021. Insomma, non certo un dettaglio di poco conto. Per lui, rimasto in estate con l’ambizione di poter dare il suo contributo come vice-Belotti, avanza però sempre di più l’ipotesi di un addio nel prossimo mercato di riparazione. Durante questa prima fase di campionato infatti, il talento proveniente dalla cantera non ha convinto appieno Mihajlovic. Il tecnico serbo non gli ha mai dato l’occasione di mettersi in mostra in campo, e ora la sua strada e quella del Torino sembrano destinate a dividersi. L’ipotesi più plausibile potrebbe essere quella del prestito, con il classe ’98 che avrebbe l’occasione di accumulare esperienza altrove, senza uscire dai radar granata.

3 commenti

3 commenti

  1. peter1 - 1 settimana fa

    Le due situazioni sono molto differenti: Sadiq, gli è stato cucito un ruolo troppo grande per lui, vice Belotti; De Luca non ha avuto mai modo di giocare. Il primo ritornerà alla Roma, salvo sconquassi dell’ultima ora; il secondo, andrebbe valorizzato in un’altra squadra in prestito, possibilmente in serie A, per provare cosa significa giocare a fianco e contro campioni o presunti tali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. renato - 2 settimane fa

    Per quano riguarda Le Luca, è l’oggetto misterioso “più misterioso” del mondo! Non lo si è mai vistonemmeno un minuto, personalmente non sono mai riuscito a riconoscerlo nemmeno negli allenamenti, Chi lo sa, forse era travestito da guardalinee… Molto difficile esprimere un giudizio su uno mai visto. E questo riguarda anche un qualsiasi allenatore. Come fa ad affossare un giovane senza averlo mai provato? Quello che si vede in allenamento è sempre abbastanza lontano da quello che si fa in partita, a cominciare dall’agonismo, dalla grinta e dall’adattamento alla situazione che emergono solo quando in ballo ci sono i tre punti.
    Non dico che sia un fenomeno, anzi, probabilmente non lo è, dico soltanto che mi sembra uno strano modo di gestire una squadra di calcio. Mah!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 2 settimane fa

    Sadiq forse e’ l’unica cosa su cui siamo d’accordo con Miha. Quello che non si capisce e’ come abbia fatto ad insistere per piu’ di 45 minuti con lui, o anche solo a farlo giocare.

    E’ talmente scarso che penalizza anche gli allenamenti, vita troppo facile per i nostri difensori in partitella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy