Torino, dal Crotone alla Roma: è sempre allarme-difesa

Torino, dal Crotone alla Roma: è sempre allarme-difesa

Focus on / Burdisso squalificato, Bonifazi e Lyanco indisponibili: Mazzarri ha la coperta corta in difesa

di Nicolò Muggianu

Prima l’infortunio muscolare di Bonifazi, poi la squalifica rimediata da Burdisso contro il Verona e infine il trauma subito da Lyanco al piede già infortunato. Insomma, per usare un eufemismo, non è un periodo florido per i difensori del Torino. La conclusione a questo punto pare chiara: così come contro il Crotone, anche contro la Roma sarà emergenza in difesa. Mazzarri ha avuto una settimana in più per lavorare, ma la solfa non cambia: il tecnico di San Vincenzo contro i giallorossi avrà a disposizione soltanto Nicolas N’Koulou ed Emiliano Moretti come centrali difensivi di ruolo. Se appare ovvio che saranno loro i due difensori titolari venerdì sera, avanza nuovamente l’ipotesi della convocazione di Alessandro Buongiorno.

NUOVO CHE AVANZA – Il difensore classe 1999 è tra i perni difensivi della Primavera di Federico Coppitelli. Già contro il Crotone l’ex mister di Napoli e Watford lo aveva convocato, dimostrando di tenere in grande considerazione le doti del ragazzo. Poiché da una settimana a questa parte poco o nulla sembra essere cambiato, ecco allora che Mazzarri potrebbe concedergli un’altra chance per aggregarsi alla Prima Squadra. Il suo talento non è passato inosservato: nel corso della settimana il tecnico granata ha cercato di inserirlo sempre di più negli automatismi del reparto arretrato, lanciando segnali soprattutto in ottica futura.

USATO SICURO – Con Lyanco e Burdisso out e Bonifazi ancora alle prese con il programma personalizzato, ecco che contro la Roma toccherà probabilmente a Moretti. N’Koulou è ormai pressoché inamovibile là dietro e l’esperto numero 24 granata avrà la possibilità di tornare a sua volta protagonista. Il classe 1981 rappresenta l’usato sicuro: Mazzarri conosce bene le sue doti e, dopo averlo schierato più volte a gara in corso come terzo di sinistra nella difesa a tre, ora i tempi sembrano essere maturi per una chance da titolare. Gli anni sulla carta d’identità sono ormai 36, ma la sicurezza che l’ex Genoa è in grado di conferire all’intero reparto arretrato è una dote non indifferente. Moretti corre verso la Roma: l’obiettivo è quello di provare a riprendersi il Torino.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy