Torino, contro Lazio e Napoli il primo checkpoint della stagione

Torino, contro Lazio e Napoli il primo checkpoint della stagione

Analisi / La squadra granata sta per affrontare due match molto complicati, che saranno la prima vera prova per i ragazzi di Mihajlovic

12 commenti

Il Torino di Sinisa Mihajlovic arriva da un periodo non eccessivamente positivo: se è vero che la squadra è rimasta imbattuta nelle ultime cinque partite, bisogna sottolineare che le ultime quattro hanno visto come risultato un pareggio in gare nelle quali ci si poteva aspettare anche la conquista dei tre punti, soprattutto da una squadra che ambisce ad una posizione europa a fine anno. Tuttavia, nonostante i risultati non proprio soddisfacenti, il Torino è ancora lì, nella zona calda della classifica, con venti punti in tasca e ad uno di distacco dal settimo posto, che potrebbe garantire l’accesso ai preliminari di Europa League. Per poter pensare di avvicinare quella zona, però, i granata hanno bisogno di risposte certe soprattutto nelle prossime due partite.

Le due squadre sfidanti del Torino saranno Lazio e Napoli, tra le due formazioni nel campionato nostrano a produrre gioco e a farlo anche in maniera molto positiva e molto spesso pericolosa. Se Sarri e la sua squadra sono una conferma in questo campionato, Inzaghi e i suoi ragazzi stanno stupendo molto, perché con una partita in meno sono solo a sette punti di distanza dalla vetta (occupata dall’Inter). Due sfide, quindi, con un coefficiente di difficoltà tra i più alti dell’anno, considerando il fatto che l’anno scorso contro queste due squadre il Torino aveva raccolto nel complesso, tra andata e ritorno, solo un punto.

LEGGI – Molinaro, l’assenza di Ansaldi lo richiama in causa: il terzino si candida contro la Lazio

Se il Toro dovesse perdere entrambe le sfide, la situazione diverrebbe alquanto critica: le altre concorrenti per l’Europa comincerebbero a staccarsi di tre/quattro punti minimo, molto difficili da recuperare. Ma questa volta potrebbe anche non bastare un semplice pareggio: la squadra granata ha bisogno di ritrovare la vittoria, anche contro avversari sulla carta nettamente superiori. Le prossime due partite, infatti, saranno per questo una sorta di checkpoint granata, dopo il quale si tireranno le prime somme di questa stagione.

12 commenti

12 commenti

  1. Pieffe64 - 2 settimane fa

    siamo condannati alla mediocrità! troppe cose dovrebbero cambiare per poter ambire a qualche traguardo fosse anche la coppa italia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. [email protected] - 2 settimane fa

    meno male che i fenomeni si allenano a porte chiuse dovrebbero essere ermetiche facciamo ridere abbiamo fatto una campagna acquisti con niang spaventoso berenguer ridicolo ansaldi sempre rotto le uniche cose buone sono i portieri e i tre difensori centrali nostri giovani che non giocano mai ma quanto resisterà ancora cairo e cosa aspetta a esonerare il mister?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata63 - 2 settimane fa

    Io spero vivamente che venga Gasperini ad allenare il Torino. Certo non mi è simpatico, ma è veramente bravo. Molto bravo. Basta vedere ciò che ha fatto a genova e a bergamo. Purtroppo ha rinnovato da poco sino al 2020. Sarà molto difficile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. claudestor_673 - 2 settimane fa

    …scusate il disturbo..in estrema sintesi…un paio di giocatori di primo livello all’anno: in 2/3 anni siamo da champions..!.: basta i Saquid,i Gustafsons, i Berenguer,o i sempre rotti…
    …Veramente non se ne può più…!!SFVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. claudestor_673 - 2 settimane fa

    …da tifoso, vorrei sempre vedere il mio (nostro) TORO vittorioso,ma mi sforzo anche di essere realista: Lazio e Napoli: 0 punti.
    Che almeno sia funzionale e serva a dare il benservito al signore che ora siede in panchina.
    Sia chiaro che le colpe di questo limbo non sono tutte dell’allenatore.
    La dirigenza…in primis… il signor Cairo…dovranno darsi una smossa.
    Se proprio non si ha l’intenzione di costruire finalmente una squadra degna…In un sussulto di coerenza e rispetto x la piazza, ci si adoperi almeno x un eventuale passaggio di mano:che so… un cinesino … un petroliere arabo…Scusate il disturbo…SFVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Parto dall’analisi della Redazione per formulare con “più realismo del re” alcune considerazioni non disfattiste, pessimiste o peggio da gobbo infiltrato riguardanti sia il contingente che temi di prospettiva. 1 INFORTUNIO ANSALDI:è di certo una tegola che non ci voleva e si tratta ora di individuare l’alternativa: con chi? A mio parere la coppia Lollo\ Molinaro sarebbe da brividi 2 BARRECA o BONIFAZI? Nel caso in cui il Mister non intendesse confermare Barreca( sarebbe un errore perché è vero che Sabato ha commesso uno sbaglio ma bruciarlo pubblicamente per questo sarebbe la conferma di come il Mister manchi totalmente di psicologia:se abbiamo fatto una partita men che mediocre Barreca non deve diventare il capro espiatorio!. Bonifazi ha già una certa esperienza come difensore di fascia ed eventualmente potrebbe stare a dx con Lollo a sx.vedremo.3 IL MODULO leggo che il tecnico sta ripensando a rispolverare il 4231. Farlo soprattutto contro Lazio e Napoli sarebbe un suicidio annunciato che confermerebbe la confusione mentale del Mister 4 CAMBIO TECNICO Ho sempre sostenuto che tutto sommato terminare la stagione con Miha sarebbe stato il male minore però la notizia che Nicola lascerà il Crotone cambia la prospettiva infatti avrebbe senso esonerare “il nostro” da subito ed ingaggiare Nicola per aprire un nuovo ciclo. Direi meglio lui di Longo che non ha esperienza in A 5 MERCATO GENNAIO Serve di certo una punta affidabile ed anche un centrocampista atteso che su Obi purtroppo si può fare un relativo affidamento oltre allo sfoltimento della rosa 6 BELOTTI Andrea è encomiabile per l’impegno che mette da professionista serio qual è tuttavia mi sembra evidente che, al di là dell’infortunio, non abbia più la giusta serenità e temo che la sua avventura in granata sia ai titoli di coda 7 MERCATO ESTIVO avrà ancora al centro Belotti ma quale potrà essere la sua valutazione? Dalla risposta che avremo tutto il resto sarà conseguenziale 8 SOCIETA’ dovrà tra le tante altre anche fare i conti con un patrimonio tecnico svalutato ed il peso economico degli acquisti sbagliati qust’anno 9 ORGANIZZAZIONE La ns. struttura è inadeguata come qualità per mantenere un certo livello. L’Atalanta non dispone certo di maggiore disponibilità finanziaria rispetto a noi eppure ottiene buoni risultati perché in organico ha figure professionali molto qualificate e questo fa la differenza 10 Via tutti DG DS e quantaltri sostituirli ed aggiungere, a mio parere, anche un AD. Cairo dovrebbe aver capito che non può fare tutto da solo, specie se mal consigliato 11 FILA E ROBALDO Su questo tasto non mi stancherò di battere perché nella realtà torinese dove dobbiamo convivere con l’arroganza e lo strapotere della “famiglia” se perdiamo il senso delle ns. radici e del “luogo della memoria” saremo sempre più marginali e saranno sempre meno i giovani che si avvicineranno al Toro 12 L’impianto va completato al più presto con Museo , Sede Sociale e Foresteria per i ns. ragazzi fuori sede con il Robaldo come proiezione correlata. Va bene dibattere il presente ma teniamo vivo questo tema a tutti i livelli ed in questo i mass media, compreso TN, dovrebbero farsene parte diligente senza stancarsi. Istituzioni, Fondazione ,Torino FC e quantaltri se ci siete battete un colpo!!!!!!!!!! FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Giova - 2 settimane fa

    Nicola ha rotto con il Crotone.
    Noi faremo pochissimi (?) punti nelle prossime due partite.
    Anno nuovo, via Sinisa, dentro Nicola, e si fanno giocare Lyanco, Bonifazi, Edera, Gustavson, in prospettiva per il prossimo anno, e si gettano le basi per il futuro.
    Quest’anno è andato ormai. Occorre trasformare i fallimenti in opportunità. ALl’estero i ventenni sono titolari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_442 - 2 settimane fa

      i ventenni forti si, quelli scarsi no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giova - 2 settimane fa

        Lyanco, Bonifazi e Edera sono scarsi per te??

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 2 settimane fa

          Per il momento solo Lyanco convince.
          Edere da rivedere meglio, e Bonifazi da cosa ci ha dimostrato finora sembra ancora piuttosto “acerbo” per la categoria .
          Secondo me se schieriamo la coppia dei Ragazzi dietro, prendiamo il doppio delle scoppole alle quali siamo abituati.
          Ovviamente e’ un parere del tutto personale.
          FVCG

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 2 settimane fa

            E poi Nicola o chiunque altro dei “giubilati” , per regolamento non può allenare nella stessa categoria a campionato in corso.
            Quindi niente voli di fantasia su Nicola o Montella o …..

            Mi piace Non mi piace
    2. robertopierobo_206 - 2 settimane fa

      Altrove quando parlavo di “aziendalismo” e di allenstore “giudto” mi riferivo anche a questo. Da un mero punto di vista “aziendalistico” Burdisso titolare è un fallimento. (Burdisso grande professionista e buon giocatore).

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy