Torino, Cairo toglie Iago Falque dal mercato: “Non è mai stato in vendita”

Torino, Cairo toglie Iago Falque dal mercato: “Non è mai stato in vendita”

Le parole / Dopo le roboanti dichiarazioni di domenica scorsa, il presidente interviene sulla questione riguardante lo spagnolo: salvo sorprese rimarrà a Torino

di Silvio Luciani,

Ormai è passata quasi una settimana dallo sfogo di Iago Falque nel post-partita di Torino-Roma. Le parole dell’attaccante spagnolo e l’esultanza polemica dopo il goal (poi annullato) hanno fatto tremare i tifosi granata, che hanno pensato ad un’imminente cessione del numero 14. “Merito più rispetto, se me ne andrò lo farò a testa alta” le parole di Falque al termine del match, deluso dalla diffidenza dell’ambiente dopo il cambio di ruolo proposto da Mazzarri. Ma dalla sua parte ci sono i numeri: due stagioni consecutive da 12 goal e due partite – contro Cosenza e Roma – che hanno dimostrato come lo spagnolo sia ancora un tassello imprescindibile per questa squadra. Gli estimatori non mancano: l’ex Genoa è sul taccuino di diversi club sia in Spagna che in Germania (Siviglia e Dortmund su tutti) ma dopo aver ricevuto il sostegno di stampa, tifosi e squadra ora sono le dichiarazioni del Presidente Cairo a spostare l’ago della bilancia verso la permanenza in granata.

FIDUCIA – “Iago Falque è un pilastro per noi, non abbiamo mai pensato di venderlo”. Queste le parole al Mamma Cairo del Presidente del Toro: dichiarazioni inequivocabili che certificano la volontà societaria di tenere l’attaccante. Dichiarazioni che fanno pensare ad una chiusura definitiva di questo capitolo che – tra le altre cose – va in scena a meno di una settimana dalla chiusura del calciomercato estero e ad un giorno da un’importante partita del Torino; che domenica sera sarà di scena a San Siro contro l’Inter.

Toro, parla Cairo: “Iago Falque? Mai pensato di venderlo. Belotti-Zaza? Conta la squadra nel suo insieme”

CALCIOMERCATO – Alla porta del Toro in tempi non sospetti si erano fatti vivi Borussia Dortmund e Siviglia, ma la società di Via dell’Arcivescovado ha rispedito le richieste al mittente. La permanenza del giocatore quindi – dopo le parole di Cairo – diventa lo scenario più probabile, a meno di grandi sorprese. L’unica incognita ad oggi resta la volontà del giocatore che potrebbe essere ceduto solamente a fronte di una richiesta esplicita da parte sua: ipotesi che al momento appare remota. Iago Falque d’altronde ha sempre dimostrato grande affetto verso il Torino e i suoi tifosi e partire alla volta di una nuova avventura con questi presupposti potrebbe non essere la soluzione migliore.

21 Commenta qui
  1. Puliciclone - 2 mesi fa

    Il problema è Che Cairo ha pagato fior di quattrini per nang e quindi giustamente vorrebbe riprenderseli. Ma tu Appiano granata non lo faresti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Gli incedibili non esistono da nessuna parte. Tantomeno da noi. Ciò premesso gli credo. Cairo vuole cedere Niang e al limite Ljajic. Ma sono convinto che abbia profonda stima di Iago Falque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13814870 - 2 mesi fa

    ma la frase “grandi sorprese” la scrive il giornalista. non l’ha detta Cairo. ..quindi cerchiamo avere fiducia !!! FVCG I io capisco così

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Esempretoro - 2 mesi fa

    Scusate,anche se non scrivo spesso qualcuno si ricorderà che il mio piccolo cervello arriva fino ad un certo punto ma poi…ho bisogno d’aiuto.
    Cosa significa “resta salvo sorprese?”…ecco,è la natura della sorpresa che mi sfugge…ora continuo la mia meditazione…FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. AppianoGranata - 2 mesi fa

    Ma che problema abbiamo a cedere Niang col prestito e diritto? Perché ci stiamo incarognendo sull’obbligo? Via subito agli spagnoletti; che gli paghino lo stipendio, ci diano 1 o 2 milioni e lo facciano giocare. Poi si vedrà…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Perché farebbe la fine che ha fatto Sadiq nel Toro: tornarebbe al mittente a gennaio, senza neanche finire il campionato!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio.tesei6_138 - 2 mesi fa

    Complimenti presidente, campagna acquisti e cessioni di alto livello. Manca solo un mister capace di far giocare bene e al meglio il grande potenziale a disposizione. Ma sono sicuro che ci sta già lavorando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13946570 - 2 mesi fa

    Madama.. Penso che avere tutta gente di livello li davanti può solo far bene alla squadra perché tutti lotteranno alla morte per essere titolari e l’unico che non serve è njang.. Quindi gli attaccanti che hai nominato verranno tutti utili alla causa e per il bene del toro.. Avranno tutti le loro possibilità di mettersi in mostra.. Hai pienamente ragione

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13693832 - 2 mesi fa

    se davvero resta Iago e riescono a vendere Niang, complimenti presidente io ero tra i più scettici sarò felicissimo di cambiare opinione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Madama_granata - 2 mesi fa

    A mio avviso, Falque deve rimanere.
    Nyang venduto al meglio, se possibile, ma comunque venduto! Se non altro la Società risparmia il suo lauto stipendio!
    Belotti, Zaza, Falque, Ljajic, Edera: x me gli uomini ideali x l’attacco del Toro.
    Butic, a malincuore, in prestito; Damascan in Primavera o in prestito anche lui.
    Parigini e Berenguer arretrati a centrocampo, da dove devono portare in avanti più palloni possibile, e dimostrarsi degni sostituti dei titolari.
    Queste le mie modeste idee. Naturalmente agli addetti ai lavori scelte tecniche e tattiche; noi ci divertiamo a dire la nostra e a vedere se e quanto potrà essere azzeccata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13946570 - 2 mesi fa

    Se riescono con qualsiasi formula a vendere njang e tengono iago come hanno detto va fatto un ennesimo complimento alla società e anche i più scettici (me compreso) che dicevano che gli acquisti fatti avrebbero comportato delle cessioni illustri si dovranno ricredere alla grande..

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-14003131 - 2 mesi fa

    Bene così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. prawn - 2 mesi fa

    Bene, spero sia vero, intanto il Leganes pare interessato a Niang, un club il cui simbolo e’ un cetriolo mi sempra appropriato.

    Tanti contatti e contrattazioni, ora pare che Cairo si accontenti di prestito con obbigo di riscatto ma credo che se nell’ultima ora di mercato non si fara’ avanti nessuno per chiudere finiremo con prestarlo con diritto di riscatto e via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 2 mesi fa

      Niang è chiaramente identificato da cairo come l’ultimo problema rimasto causato dalla gestione precedente; giocatore voluto fortemente da Mihailovic.
      Ora la società vuole fargli fare la stessa fine di Sinisa, ossia sbarazzarsene. Quindi, secondo me andrà via, a costo di sottostare ad una formula non conveniente per il toro.
      Niang rientra di diritto, per costo stipendio e resa, fra i tre acquisti più disastrosi di tutti i tempi della storia granata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Max63 - 2 mesi fa

    Wm può e deve schierare il tril Zaza-Belotti -falque si completano e Iago mantiene gli equilibri. O
    Penso che quando Zaza sarà in forma questo sarà il trio che ci porta in europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Però che si mettessero d’accordo lui e Petrachi.
    Non puoi dire prima di una partita che se arriva una squadra tedesca e fa un’ offerta congrua può soffiarcelo e poi affermare che non è mai stato in vendita.
    Se un giocatore non è in vendita significa che non lo venderai, a meno chs non arrivi un pazzo a offrire una somma esagerata per cui è lecito sedersi a discutere. Ma nessuno offrirebbe 40/50 MLN per Iago.
    Mentre se lo cederesti a 20/25 MLN significherebbe che il giocatore era in vendita. Non che te lo hanno soffiato.
    Non prendiamo sempre i tifosi per il naso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. @lupostyle - 2 mesi fa

      Sarebbe più giusto che i mercati, aprissero e chiudessero tutti insieme. Per lo meno quelli più importanti. Poi il motivo di vendere Iago perché? Ricordo benissimo al Napoli di W.M., un certo Lavezzi……capace di saltare l’uomo, entrare in area ed aprirla in due. Che per certi versi, era un giocatore alla Iago. Quindi ritengo Iago falque, molto funzionale al gioco del nostro allenatore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

        Concordo. Forse Iago ha un po’meno qualità di Lavezzi ma sarebbe adatto a ricoprire lo stesso ruolo con Mazzarri. Privarcene sarebbe indebolirsi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. GlennGould - 2 mesi fa

          Di sicuro è nettamente meno veloce. Sulla qualità secondo me siam lì.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

            Di certo invece c’è che se perdessimo lui non ci rinforzeremmo. Quindi che resti

            Mi piace Non mi piace
      2. Kaimano - 2 mesi fa

        Iago nn salta l’uomo neanche se l’avversario é morto…ma voi le guardate le partite del Toro o cosa! Iago torna indietro e stop. Cross nn ne fa e se vendono Adem x Iago arriviamo 12…ricordate ke l’anno passato i punti sono arrivati quando finalmente il fenomeno si è deciso di fare giocare Ljiaic.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy