Torino-Cagliari: Zaza deve far ricredere la piazza, ma Mazzarri allenta la pressione

Torino-Cagliari: Zaza deve far ricredere la piazza, ma Mazzarri allenta la pressione

Focus on / L’attaccante dopo le diverse prove deludenti deve dare una svolta alla stagione

di Marco De Rito,
GettyImages-1135261918-min

“Deve stare tranquillo e giocare come sa”. Walter Mazzarri in conferenza stampa ha cercato di togliere la pressione su Simone Zaza. L’attesa per la sua prestazione è tanta, per la prima volta l’attaccante non giocherà in coppia con Andrea Belotti. Vista la squalifica del Gallo e l’infortunio di Iago Falque, toccherà all’ex Sassuolo prendersi le redini dell’attacco nel delicato lunch-match con il Cagliari, dove il Torino si gioca molto in chiave europea. Una sfida non facile: dovrà cercare di riscattarsi davanti ai proprio tifosi, che dire che non sembrano affatto soddisfatti del suo rendimento, è un eufemismo. Lo testimonia la lettera (leggi qui) che ci ha inviato la tifosa granata Erika, per giustificare il colorito commento che è stato inquadrato dalle telecamere di Sky nell’ultima partita con il Parma.

La probabile formazione del Torino: Baselli e Berenguer a sostegno di Zaza

EVITARE I FALLI – Zaza dovrà sicuramente cambiare registro rispetto alle ultime gare, come puntualizza Mazzarri: “Non deve essere apprensivo e voler strafare”, poi il tecnico sottolinea anche dove deve cercare migliorarsi: “Pur di prendere la palla, a volte in area alza il gomito e gli fischiano fallo. Deve evitare ciò e stare sereno”. E’ ciò che si è notato maggiormente nell’ultima gara con i ducali: 3 palle giocate e 3 falli effettuate, numeri che nella prossima gara deve radicalmente cambiare.

LE FASI DI GIOCO – Sarà interessante vedere come il Toro cambia volto con Zaza unico riferimento offensivo. Il classe  1991 cambierà il volto del reparto offensivo, per le caratteristiche diverse che possiede rispetto al Gallo, come ha evidenziato Mazzarri: “Belotti attacca più la profondità, Zaza è più da area di rigore, è una cosa abbastanza naturale e abbiamo provato delle cose basandoci su questo”. Zaza, però, sa già bene cosa dirà fare in campo: “Deve aiutare la squadra – ribadisce l’allenatore di San Vincenzo – deve stare sereno in fase offensiva, in fase definiva gli ho spiegato bene cosa fare”. Ci si attende, quindi, un Zaza a tutto campo che dovrà trascinare il Toro con il Cagliari e far esultare il “Grande Torino” dopo un campionato contraddistinto da più bassi che alti.

 

 

14 Commenta qui
  1. Grizzly - 2 settimane fa

    Oggi è l’unico attaccante che abbiamo e la prima volta che gioca nel suo ruolo naturale, supportiamolo per 90 minuti e lasciamo da parte le critiche che prima della partita fanno più male che bene, magari ritroveremo il vero Zaza e non la sua controfigura.
    Inoltre non abbiamo neanche un cambio nel suo ruolo, per cui evitiamo di mettergli ulteriore pressione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mic - 2 settimane fa

    Daje sec Zaza. La stagione è stata storta ma nelle passate stagioni ha fatto vedere che non è un bidone.
    Oggi può fare bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alètoro - 2 settimane fa

    Oggi Simone Zaza è davvero all’ultima chiamata in quanto la sua stagione in maglia granata si è rivelata estremamente deludente. Come ho già rilevato nei giorni scorsi, sono state pessime le sue recenti prestazioni sia a Firenze sia a Parma.
    Tuttavia, a mio parere, il top assoluto della negatività stagionale fu toccato da Zaza in occasione del derby del girone di andata in cui un suo sciagurato retropassaggio al portiere si rivelò un assist perfetto per l’ex compagno di squadra Mandzukic, dalla cui azione scaturì il decisivo calcio di rigore. In seguito a quell’episodio decisivo dell’ultimo derby disputato dal TORO, sui vari Social si scatenarono numerosi illazioni relativamente ad un presunto “cuore bianconero” di Simone Zaza.
    Naturalmente ignoro se tale illazione ha un fondamento concreto, rimane il fatto oggettivo che il suo errore fu clamoroso e, ahimè, assolutamente decisivo.
    Mister Mazzarri, da buon psicologo, fa bene ad allentare la pressione su Zaza, alla vigilia di una partita di fondamentale importanza per la corsa all’Europa del TORO.
    Quindi, ribadisco, che oggi è necessario supportare l’attaccante lucano per l’intero arco della partita, tollerando pazientemente anche suoi eventuali errori.
    Nella sciagurata eventualità la sua prestazione fosse allineata alle precedenti, nella ripresa personalmente sarei curioso di vedere esordire in Serie A il giovane attaccante nazionale moldavo Damascan, ad oggi autentico “oggetto misterioso”.
    Tuttavia, naturalmente, auspico che ciò non accada in quanto significherebbe che la partita conto il Cagliari non ha assunto una prospettiva positiva per il TORO.
    Nella sostanza Forza Zaza e , sempre e solo, Alè TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. DavideGranata - 2 settimane fa

    Eh si…con due bidoni come Niang e costui, il gelataio mandrogno di Masio e il suo tirapiedi DS (che nemmeno la Roma ha voluto…!!!) hanno fatto dei bei affari.

    E adesso, se il gelataio mandrogno di Masio avesse la facoltà di poter far giocare una partita al giorno di Campionato, non gliene farebbe saltare una pur di recuperare i quattrini che ha speso…ovviamente con i dovuti interessi…!!!

    …e i Giovani del Vivaio a casa o a marcire in panchina, grazie al ca-ciucco analfabeta di Livorno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Grizzly - 2 settimane fa

      Lasciando stare le stupidaggini che scrivi su Cairo, Petrachi e Mazzarri, quali sarebbero i giovani che marciscono in panchina? Parigini che ha giocato 14 partite in campionato e 1 in coppa Italia?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Simone - 2 settimane fa

    È noto a tutti che Zaza sia un doppione del Gallo e, quando schierati insieme, spesso si calpestavano i piedi.
    Oggi nn ha scusanti!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ellelibo_669 - 2 settimane fa

    noi tifosi granata siamo davvero dei grandi motivatori…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13686151 - 2 settimane fa

    Aver preso lui e gelatina che è andato al Bologna x Ljajic è stata la più grossa cazxxata da quando sn del toro…e di caxxate ne sn state fatte tante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13686151 - 2 settimane fa

    Perché nn mettere Parigini Desilvestri o altri come punta…cn lui giocheremo in dieci con o se si farà cacciare quasi sicuramente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Toro71 - 2 settimane fa

    Senza Belotti e Iago Falque la vedo molto dura. Il Cagliari attualmente è una delle squadre più in forma. Zaza è stato per tutta la stagione un oggetto non identificato. L’infortunio di Millico ha condizionato il rendimento della squadra Primavera e forse anche la prima squadra, oggi avrebbe potuto dare una mano allo sterile attacco granata. Cmq forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. stevetoro - 2 settimane fa

    questo acquisto bidone ci fara’ mancare i punti x l’europa,oggi con tutti i difensori su di lui x la mancanza del gallo….credo che non finira’ la partita essendo abituato a giocare con le mani, anche se spero che oggi giochi la partita della vita….ma per me rimane un bidone .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13814870 - 2 settimane fa

    oggi bisogna solo sostenerlo e non farlo sentire un peso ..bisogna dargli fiducia. Però anche lui appunto per la maglia che ha l’onore di indossare ci metta l’anima e..il corpo. . FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dijon - 2 settimane fa

      Be da come la metti neanche la roma l ha voluto.. non hai detto il piacenza..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Che Zaza finora sia stato un flop é fuori discussione.I motivi per cui saranno forse noti alla Società in quanto senza essere un “fenomeno”rimane pur sempre a mio avviso un attaccante da “doppia cifra”.Detto questo oggi dovrà essere sostenuto ed incoraggiato a prescindere: non farlo sarebbe,sempre a mio avviso autolesionistico. Almeno sino al termine della stagione veste la ns. maglia ed é un capitale,per quanto possibile,da preservare.Penso che oggi,segni o meno,farà una buona partita. Forza Simone non ci deludere!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy