Torino-Bologna 3-0, le tre sentenze: Mazzarri che impatto, Niang può fare il vice Gallo

Torino-Bologna 3-0, le tre sentenze: Mazzarri che impatto, Niang può fare il vice Gallo

Analsi / Ecco cosa ci lascia la vittoria di Iago Falque e compagni, contro la squadra di Donadoni

4 commenti

LE CERTEZZE

 Cambiano gli allenatori ma le certezze del Torino restano i soliti tre: Iago Falque, Salvatore Sirigu e Nicolas N’Koulou. Il primo, nonostante una prestazione non super, riesce comunque ad andare in gol, raggiungendo quota otto reti, confermandosi il capocannoniere della squadra e mettendo il sigillo finale al match che sul 2-0, non era ancora in cassaforte. L’estremo difensore viene impegnato poco ma riesce a neutralizzare il penalty calciato da Pulgar. Parata fondamentale che ha permesso ai granata di restare in vantaggio, non risvegliando vecchi fantasmi di rimonte che sono ancora vive nelle menti dei granata. Il camerunense si conferma il vero leader della difesa, sempre attento e pulito nei suoi interventi. Mette delle toppe agli errori dei suoi compagni di reparto e mantiene alto il baricentro della squadra, trasformandosi in una diga per gli attaccanti del Bologna.

4 commenti

4 commenti

  1. maraton - 2 settimane fa

    ecco questa è una cosa che non capisco: niang lo sanno anche i sassi che è nato come centravanti, poi è stato spostato sulla fascia (mi pare da gasperini). quindi quando si è preso sadiq ero abbastanza tranquillo perchè pensavo che praticamente non avrebbe mai giocato a parte alcuni spezzoni finali, mentre invece se necessario si sarebbe spostato niang centralmente con magari boyè in fascia. invece nulla di tutto ciò e questo proprio non lo capisco, perchè come lo so io lo sapeva sinisa. allora perchè farsi del male da soli schierando un ragazzino titolare come centravanti? perchè non provare la soluzione più logica?
    scherzi a parte….è tutto il girone d’andata che me lo chiedo…e non so darmi una spiegazione :-(

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13659615 - 2 settimane fa

    Beh di Miha ricorderò sempre il 4-1-5 contro la Lazio l’anno scorso in casa nostra per riprenderla.. e ci riuscimmo con il rigore di Ljajic nel finale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG-70 - 2 settimane fa

    Grandissimo Sirigu (e non solo sabato per il rigore parato), impeccabile N’Koulou (grande colpo di Petrachi) e sempre affidabile Iago (un assist e un goal…).
    Niang, visto a rincorrere gli avversari per recuperare palla poi…

    Del mister mi sono piaciute due cose:
    – la prontezza nel sostituire Burdisso nell’intervallo (che non stava bene ma stava anche avendo qualche difficoltà con Palacio e Destro)
    – quando Donadoni ha messo una punta fresca (Okwonkwo mi pare), ha avanzato Baselli per fare in modo che non arretrassimo troppo il nostro baricentro.

    Purtoppo di un anno e mezzo di Miha non ricordo una sola mossa tattica vincente e tempestiva durante la partita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

      Non ricordi???
      In svantaggio o sullo 0/0 a venti minuti dal termine toglieva un centrocampista e metteva una punta 4/2/4 che pure Zeman riteneva eccessivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy