Torino, Benassi chiude il conto: “Nessun rancore verso Mihajlovic”

Torino, Benassi chiude il conto: “Nessun rancore verso Mihajlovic”

Le parole / Il centrocampista della Fiorentina a La Nazione: “Lui sempre sincero con me”. Durante la presentazione aveva invece sollevato qualche polemica

2 commenti

Forse è stata messa la definitiva parola fine sull’impasse che ha caratterizzato il passaggio di Benassi dal Torino alla Fiorentina. Appena approdato nel capoluogo toscano, infatti, il capitano dell’Under 21 azzurra si era lasciato sfuggire qualche dichiarazione piuttosto forte. “Sono stato improvvisamente accantonato in panchina – aveva esordito il classe ’94 facendo riferimento all’ultimo campionato trascorso al Torino – Fino a marzo avevo giocate tutte le partite, ero anche diventato capitano poi negli ultimi due mesi, senza alcuna spiegazione, non ho più giocato”. 

Versione dei fatti che non ha mai convinto Sinisa Mihajlovic, il quale, a pochi giorni di distanza, aveva immediatamente controbattuto: “Non so a cosa si riferisca, sono sempre stato molto diretto e sincero con lui. Voglio bene a Marco e sono contento di averlo consigliato io, al mio amico Corvino“. Il tecnico granata, contestualmente, aveva comunque parlato anche di un chiarimento col ragazzo, via telefono. Ora, anche lo stesso Benassi sembra aver reputato opportuno fare un passo indietro, ritrattando – almeno in parte – quanto dichiarato il giorno della sua presentazione in maglia viola. “Rancore verso Miha? No, lui è stato sempre sincero con me – ha dichiarato il centrocampista in un’intervista rilasciata a ‘La Nazione‘ – Quando ha cambiato modulo mi ha chiamato da parte: Marco, sei la seconda o terza scelta. Io ho rispettato le sue idee, anche se ovviamente mi è dispiaciuto lasciare il Torino”.

La Fiorentina è stata un’occasione da cogliere al volo: “In estate è arrivata la proposta della Fiorentina e io ho accettata subito. Ma nessun rancore: il calcio è bello perché ognuno lo vede a modo suo”. Insomma, i malumori sono ormai alle spalle, e per Benassi è tempo di cominciare a concentrarsi esclusivamente sul presente.

2 commenti

2 commenti

  1. peter1 - 1 settimana fa

    Alla luce anche dei problemi fisici di Obi e Acquah la cessione di Benassi è stata una decisione spagliata. Un modo per fare cassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 settimana fa

    Uno dei tanti visti e che vedremo,noi e la Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy