Torino-Atalanta 1-1, Falque: “Sappiamo che la piazza si aspetta di più”

Torino-Atalanta 1-1, Falque: “Sappiamo che la piazza si aspetta di più”

Post partita / L’attaccante spagnolo: “Questo non è nè un passo avanti nè uno indietro, ora puntiamo sulle prossime due partite. Qui l’ambiente si sente quando non fai bene”

di Redazione tvvarna

Si è conclusa in parità, con il risultato di 1-1, la partita tra Torino ed Atalanta. Al termine della sfida ha parlato anche Iago Falque, che nel primo tempo era andato a segno sbloccando l’incontro e portando i granata in vantaggio: “Abbiamo giocato una mezz’ora a buoni livelli, poi ci siamo abbassati troppo. Dopo un po’ di partite sviluppate su questa falsariga, con gli avversari che ci rimontano, oggi è un buon punto perchè qui l’ambiente si sente quando non fai bene”

“Noi sappiamo che abbiamo le qualità per poter occupare posizioni più alte in classifica, e speriamo di raccogliere il massimo nelle prossime due partite che sono alla nostra portata. Quello di oggi non è nè un passo avanti nè un passo indietro, perchè non abbiamo accorciato le distanze da quelle davanti e quelle dietro allo stesso momento sono lontane I miei gol? Spero sempre servano alla squadra”

3 Commenta qui
  1. Luigi-TR - 2 anni fa

    sinceramente io non mi aspetto di più da questa squadra,
    la classifica rispecchia il suo reale valore
    la gara di ieri ha confermato che l’Atalanta è superiore
    ci è andata bene che non abbiamo perso
    da qualche elemento mi aspetto di più…ma la squadra è questa
    concludo dicendo che non condivido quasi mai i cambi dell’allenatore
    ogni volta che inserisce più attaccanti giochiamo peggio
    Sempre Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 2 anni fa

    Quando x l’ennesima volta ti fai recuperare un vantaggio è SEMPRE un passo indietro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 2 anni fa

    E sì: qui se non fai bene lo sentì…
    Questo sintetizza anche il problema vero del Toro: mancano i giocatori con personalità, che sappiano prendersi la squadra sulle spalle (salvo solo Hart, Moretti e Belotti)…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy