Torino, Cairo Manager Sportivo dell’anno: “Ho parlato con Florentino di Belotti e…”

Torino, Cairo Manager Sportivo dell’anno: “Ho parlato con Florentino di Belotti e…”

Il presidente granata Cairo ha ritirato questo pomeriggio, a Milano, il premio per i suoi meriti sportivi e imprenditoriali

4 commenti

L’IMMAGINE E… BELOTTI

Il discorso, così, arriva a collegarsi anche al giocatore più prezioso attualmente in rosa. Ed ai diritti d’immagine che giocano un ruolo di estrema rilevanza nell’attuale panorama calcistico: “I diritti d’immagine sono importanti per i guadagni di un calciatore. Ormai i giocatori sono delle vere e proprie aziende. Queste situazioni possono inficiare sul loro rendimento. A calcio si gioca in undici e il giocatore importante se è troppo su se stesso può essere anche nocivo. E’ importante la squadra e la compattezza. Il campione dovrebbe essere amato dai compagni per alzare il livello. Belotti è un ragazzo eccezionale amato da tutti. Si è mantenuto coi piedi per terra. E’ umile anche se ha quella clausola da 100 milioni da portarsi sulle spalle. Serve che lui sia tranquillo, lui ha detto che non ci pensava nemmeno al momento della firma del rinnovo. Andata e ritorno lo scorso campionato ha fatto 13 gol ugualmente, con e senza clausola”.

Spazio quindi ad un aneddoto: “Ero a cena con Florentino Perez che parlava dei rinnovi dei calciatori con clausole monstre. Io ho accennato di Belotti e non lo conosceva, ma ho parlato della clausola per blindarlo a  100 milioni. Lui, saputo della clausola, ha alzato le antenne. Se fosse stata a 20 milioni non lo avrebbe fatto”

4 commenti

4 commenti

  1. CUORE GRANATA 44 - 1 settimana fa

    Caro Pres. nel Suo intervento ha parlato di giocatori giovani e bravi che gli allenatori devono fare crescere:OK! Per favore dica allora al “genio” di prendere in considerazione Edera e non farlo più ammuffire in panca!!!!!FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabry - 1 settimana fa

    Cairo sono già più di dieci anni che è a Torino e dopo i primi anni dove lui stesso ha ammasso di aver commesso errori per inesperienza oramai siamo una realtà stabile in serie A con bilanci sani valenze continue e quest’anno abbiamo alzato un po l’asticella con un acquisto che purtroppo temo sia una fregatura ( Niang con obbligo di riscatto costa 15 milioni) è comunque un errore non suo ma di Miha.
    Io personalmente non gli faccio colpe anche senza Niang la squadra è più forte dell’anno scorso serve solo un vice Bellotti prenderei al volo Borriello,
    comunque io sono uno di quelli che benedice Cairo gli auguro di tenere ancora dieci anni il Toro non ho mai capito chi lo contestava,con il calcio di oggi non vinceremo mai uno scudetto ma qualche derby vorrei vincerlo con un allenatore presuntuoso la vedo dura.
    Quest’anno abbiamo in scadenza Petrachi e Miha se non c’entra l’Europa,sul Ds penso che lui voglia fare esperienza nuova,quasi quasi spero che non andiamo in Europa e vorrei vedere Longo allenare il Toro,buon lavoro presidente grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. magnetic00 - 1 settimana fa

      Anche a me piacerebbe Longo, è preparato e sopratutto equilibrato…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Super Toro - 4 giorni fa

      Bellissime parole, penso che Cairo sia attualmente il migliore presidente che il Toro possa permettersi

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy