Serie A, la classifica: bagarre per l’Europa, il Toro è undicesimo ma resta a -1

Serie A, la classifica: bagarre per l’Europa, il Toro è undicesimo ma resta a -1

Campionato / Non cambia la distanza dei granata dal settimo posto, ma quante squadre in due punti

11 commenti

Turno che prometteva spettacolo per via dei molti scontri diretti, e così fino a questo momento è stato: volge ormai al termine la quindicesima giornata di questa Serie A e prosegue il ‘paradosso’ che sta accompagnando il Torino in questa complicata fase della stagione. I granata non riescono a vincere e continuano a mancare gli appuntamenti con punti importanti in ottica Europa League (ieri sera, non sono andati oltre l’1-1 interno contro l’Atalanta), ma la distanza dal settimo posto non aumenta ed anzi resta invariata: nonostante l’attuale undicesima posizione, i ragazzi di Mihjalovic distano un solo punto da quella che potrebbe con forte probabilità divenire l’ultima piazza disponibile per il treno di Coppa.

Come è possibile? Semplice, la bagarre per la zona Europea  – o comunque per le posizioni limitrofe – è al momento parecchio consistente e la graduatoria di Serie A conta attualmente addirittura sette squadre in due punti (quota 21 e 20). Andiamo con ordine: la Juventus ha sbancato il San Paolo vincendo nello scontro diretto e portandosi a -1 dal Napoli, il quale però perde la vetta della classifica in favore dell’Inter che ha quest’oggi travolto il Chievo per 5-0. La Roma ha vinto nel primo anticipo di giornata contro la Spal, mentre pochi minuti fa si è conclusa una delle più affascinanti e combattute sfide di questa giornata, che ha visto la Lazio tornare corsara da Marassi: la Sampdoria è infatti caduta, in rimonta, per 1-2 in quello che aveva tutti gli aspetti di uno scontro diretto caldissimo per l’Europa League (e forse non soltanto).

Non sbaglia la Fiorentina, che serve il tris interno al Sassuolo, mentre è storico il primo punto conquistato nel massimo campionato italiano dal Benevento: 2-2 contro il Milan, con rete del portiere Brignoli all’ultimo minuto di recupero. Bologna e Cagliari si annullano, è 1-1 finale al Dall’Ara. Sfide di altissima importanza quelle in programma infine domani, per i due posticipi di giornata, nell’ottica della zona salvezza: alle 19 lo scontro diretto tra Crotone ed Udinese per provare ad uscire dalla zona calda, alle 21 invece un infuocato Verona-Genoa tra due compagini ormai immerse nella zona bollente.

Di seguito l’attuale classifica della Serie A:

Classifica Serie A

11 commenti

11 commenti

  1. avalli78_405 - 2 settimane fa

    Purtroppo con questo allenatore saremo destinati alla mediocrità e chiuderemo tra il dodicesimo e il quattordicesimo posto, nonostante avremmo una rosa con ottime potenzialità. Se vogliamo dare un senso a questa stagione bisogna dare una scossa subito prima che sia troppo tardi. Ecco le mosse da fare:

    1) Cambiare allenatore: Guidolin o Cosmi con la rosa che abbiamo saprebbero certamente fare meglio
    2) Ridare spazio a Valdifiori perché in mezzo al campo abbiamo bisogno come il pane di qualcuno che dia i tempi di gioco alla squadra (l’anno scorso prima del suo infortunio il Toro aveva fatto le migliori partite)
    3) Edera deve diventare la prima alternativa quando si fanno le sostituzioni, anziché puntare su Niang, Boyé o Berenguer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Spygor - 2 settimane fa

    Il problema non è essere a -1 punto,piuttosto è come si giocano le partite….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granatissimo1973 - 2 settimane fa

    Basta con queste cazzate!
    Meno 1 da cosa?
    Qui se facciamo 45 punti è gia’ tanto, abbiamo una squadra di morti
    e devo leggere cazzate che sembrano le promesse elettorali di Renzi e Berlusconi?
    Cairo e Mihalovic ci portano in Europa, si come no, poi vinciamo il derby, poi ci riducono le tasse e creano 3 milioni di posti di lavoro…
    Basta prendere x il culo i tifosi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mancio 74 - 2 settimane fa

    Articolo di parte che illlude solo chi li legge,ma esssere un po’ obiettivi che costa?ma chi vogliono prendere in giro?Voglio vedere cosa si scriverà dopo il Napoli…è la Lazio ha vinto fuori casa…e in casa della Samp …domenica c’e pure l’ex di turno…spero di non vedere 2 manitas di seguito,con il Napoli già siamo abbonati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fedeltoro49 - 2 settimane fa

    Ma dove cazzo si vuole andare con questo gioco? Stiamo attenti alle squadre che sono in basso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 2 settimane fa

    …un solo punto da quella che potrebbe con forte probabilità….
    State diventanto supercazzolari com eil vostro finanziatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 2 settimane fa

    i punti dalla EL sono 6 non 1….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Michele Nicastri - 2 settimane fa

    4 vittorie in 15 partite con la rosa che abbiamo grida vendetta, qualunque allenatore di serie D avrebbe fatto meglio. Va cambiato prima possibile per permettere al futuro mister, speriamo capace di condurre un progetto triennale, di decidere già il mercato di gennaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13524135 - 2 settimane fa

    Non sarà certo pessimismo il mio ma se non si fa salti in avanti con le squadre a pari punti o sotto come li faremo più avanti …. tra 3/4 partite potremmo anche trovarci tra le prime in zona salvezza …. e poi che scriverete …. ?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 2 settimane fa

      solo analisi della realta’.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13691363 - 2 settimane fa

    -1 dall’Europa
    10 su retrocessione
    Serve altro per dire che siamo più da Europa che da retrocessione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy