Sabato potrebbe toccare a Diana

Sabato potrebbe toccare a Diana

Si respira aria tranquilla quest’oggi al centro Sisport di Corso Unione Sovietica per l’allenamento pomeridiano dei granata, cominciato intorno alle 15.30. Solo cure per Colombo, che dovrà rimanere fuori per circa 20-30 giorni a causa dell’infortunio al ginocchio. Distorsione al legamento collaterale destro l’esito della risonanza magnetica a cui si è sottoposto il terzino in mattinata. Problemi…

Si respira aria tranquilla quest’oggi al centro Sisport di Corso Unione Sovietica per l’allenamento pomeridiano dei granata, cominciato intorno alle 15.30. Solo cure per Colombo, che dovrà rimanere fuori per circa 20-30 giorni a causa dell’infortunio al ginocchio. Distorsione al legamento collaterale destro l’esito della risonanza magnetica a cui si è sottoposto il terzino in mattinata. Problemi che attanagliano anche Zanetti, uscito anzitempo domenica sera a Brescia a causa di un fastidio muscolare. Mentre per la gara contro l’Albinoleffe non ci dovrebbero essere complicazioni per Bianchi, colpito da un fortissimo mal di schiena al termine della partita giocata al “Rigamonti.”

Pensando ad una possibile formazione, davanti al confermatissimo Sereni saranno Loria e Pratali i due centrali, mentre Rivalta si riprenderà il posto sulla corsia di destra. Discorso più complicato a sinistra, dove i rientri di Pisano e Ogbonna dopo le rispettive squalifiche danno ampio margine di scelta a Colantuono: tre nomi per un posto. In mezzo al campo certa la presenza di Loviso in cabina di regia, così come è molto probabile quella di Coppola, in sostituzione dello squalificato Belingheri. Per il posto rimanente, invece, possibile la partenza dal primo minuto di Diana. Nessuna novità, infine, davanti. Con Gasbarroni che agirà dietro la coppia Di Michele-Bianchi, a meno che non ci siano ricadute di quest’ultimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy