Rosati, esperienza al servizio del Toro. E quel rigore parato a Cerci…

Rosati, esperienza al servizio del Toro. E quel rigore parato a Cerci…

In entrata / Antonio Rosati si appresta a diventare un nuovo giocatore del Toro: ripercorriamo in breve le tappe della sua carriera

di Silvio Luciani,

Antonio Rosati è (ancora per poco) un portiere del Perugia. Classe 1983, alto 1,95 cm ha avuto numerose esperienze in giro per lo stivale. Il tecnico Walter Mazzarri lo ha voluto dopo averlo già conosciuto nella sua esperienza al Napoli, in cui è stato il vice di De Sanctis. Ora, dopo una buona stagione in Serie B con la squadra umbra, è pronto per arrivare a Bormio ed iniziare questa nuova avventura da vice-Sirigu o da terzo portiere. È reduce da una stagione sfortunata, in cui ha totalizzato 16 presenze con la maglia del Grifo, prima di essere messo fuori rosa per scarso rendimento.

Antonio Rosati conclude le visite mediche (FOTO)

GLI INIZI – Cresciuto nella Lodigiani, si trasferisce subito al Lecce nel 2002. In Salento vince 2 scudetti Primavera e fa l’esordio per poi compiere la prima esperienza tra i professionisti approdando in prestito alla Sambenedettese. Dopo il ritorno in Puglia riesce ad affermarsi in giallorosso, conquistandosi il posto da titolare sia in B che in Serie A. Nel 2011 poi si trasferisce al Napoli, firmando un quadriennale: lì conosce proprio Mazzarri con cui disputa però, solamente 5 presenze fino al 2013.

Calciomercato Torino: c’è Rosati e il futuro di Zaccagno è di nuovo in discussione

IL RIGORE DI CERCI – Come vice di Morgan De Sanctis non trova spazio a sufficienza e si trasferisce prima in prestito a Sassuolo e poi a Firenze. Al Franchi il momento che tutti i tifosi del Toro non possono dimenticare: al 94′ dell’ultima giornata è proprio Rosati a spegnere (momentaneamente) le speranze europee dei granata, respingendo il rigore di Alessio Cerci.

PERUGIA – Dopo i ritorni a Napoli e Firenze, in cui non è mai riuscito a scendere in campo, viene acquistato dal Perugia nel 2015. Con gli umbri scende in campo 80 volte fino a questo campionato, in cui è stato messo fuori rosa dopo 19 presenze tra campionato e Coppa Italia. Ora a Torino vuole ritrovare la serenità e ritagliarsi uno spazio alle spalle di Sirigu e Ichazo.

17 Commenta qui
  1. user-13657710 - 4 giorni fa

    Madama granata- rispondo ad ATHLETIC. Come sempre in totale rispetto di tutti i pareri, io temo, pavento anzi, che, se per disgrazia Sirigu dovesse assentarsi, uno di costoro lo debba sostituire! Spero vivamente non succeda mai, X il bene di Sirigu e del Toro, ma uno si può ammalare o infortunare, può beccarsi una squalifica (per come gli arbitri trattano i giocatori granata!), può doversi assentare per motivi personali, familiari, ecc… Con tutto il rispetto per l’uomo, che facciamo? Mettiamo in porta uno che, a detta dell’articolo, è stato sospeso in una squadra di B X SCARSO RENDIMENTO?!
    Inoltre sbaglierò, ma penso che un giovane che quotidianamente lavora e si allena con un fior di portiere come Sirigu non possa che trarne giovamento. Credo che, per lui, sia meglio che giocare nella mediocrità di una compagine di serie C! L’apprendista che impara è quello che lavora accanto al maestro artigiano, e gli “ruba” i segreti del mestiere, non quello che fa lavori di manovalanza in un’altra stanza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13652724 - 4 giorni fa

    Questo non è in grado di bloccare un pallone, non è un portiere! Va bene vecchi e bolliti ma almeno in grado di parare zio cantante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. secondome - 5 giorni fa

    Stiamo mettendo su uno squadrone. Ogni anno il Prez ci stupisce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Flower17 - 5 giorni fa

    Per me va via ichazo altrimenti inspiegabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marchese del Grillo - 5 giorni fa

    Un giorno verrà qualcuno e ci spiegherà tutto quanto! Ne sono sicuro. Non può essere che davanti a simili operazioni nessuno ci dica niente, anche se per loro contiamo come il due di picche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 5 giorni fa

      Ma spiegare cosa?? Mandano i giovani in prestito a giocare e tengono in panchina uno a fine carriera. Funziona così da sempre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kalokagathia - 4 giorni fa

        Grazie Athletic! A voltr bisogna far lo schemino……

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mancio 74 - 5 giorni fa

    Sogno addirittura una amichevole con loro,un gemellaggio tra tifosi,questioni di gusti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mancio 74 - 5 giorni fa

    Cari Fratelli Granata ,mi viene in mente qualcosa fuori da questo contesto,quando parliamo di identità di anima di essere noi…ecco in una certa maniera ,anche se non combaciano esattamente tutte le ideologie,e come potrebbe essere,,ogni squadra ha la sua “anima”,io sono molto simpatizzante de St. Pauli….seconda squadra tedesca di Amburgo ….vedo um po’ di Toro in quella squadra…voi che ne pensate?Chi non sa che tipo di squadra sia solo fare ricerca su google…mi piacerebbe sentire le vostre opinioni a riguardo…saluti da un fratello granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mancio 74 - 5 giorni fa

      …sogno addirittura una amichevole con loro….fino a un gemellaggio…questione di gusti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fabrizio - 5 giorni fa

    Allora ricapitoliamo. Compriamo con un anno di anticipo il “donnarumma serbo” lo facciamo arrivare a campionato in corso, gli facciamo fare un campionato in panchina, e poi lo prestiamo per un anno. Abbiamo un secondo portiere scarso che non vogliono nemmeno in prestito, due giovani speranze (forse) e poi ne prendiamo un altro per fare panchina.
    Alla faccia della programmazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13685686 - 5 giorni fa

    Non sapere più cosa scrivere altri stanno scrivendo che falque è cedibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. torinodasognare - 5 giorni fa

    Boh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13657710 - 5 giorni fa

    Madama granata- scusate: MILINKOVIC-SAVIC, CUCCHIETTI( che non ho menzionato), ZACCAGNO,COPPOLA tutti a cercar fortuna.
    Poco male: abbiamo ICHAZO E ROSATI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 5 giorni fa

      Io proprio non riesco a capire, secondo te era meglio tenere due giovani in panchina e fargli perdere un anno? Non è meglio NON far giocare Rosati e Ichazo, dei quali ti frega poco? Perché è di questo che si discute, del NON giocare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13657710 - 5 giorni fa

    Madama granata- io ormai riprendo solo più le
    affermazioni del giornalista:
    Reduce da una stagione sfortunata.16 PRESENZE IN SERIE B, PRIMA DI ESSERE
    MESSO FUORI ROSA X SCARSO RENDIMENTO!!!
    IN 4 ANNI NEL NAPOLI DI MAZZARRI COLLEZIONA SOLO 5 PRESENZE!
    Mandiamo in prestito MILINKOVIC-SAVIC, COPPOLA, ZACCAGNO, 4, dico 4, giovani promettenti X tenere chi?
    X ICHAZO E ROSATI!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. steacs - 5 giorni fa

    Che colpo, grazie Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy