Rincon: “Toro, per l’Europa c’è da pedalare. Per la gente non sono più solo un ex Juve”

Rincon: “Toro, per l’Europa c’è da pedalare. Per la gente non sono più solo un ex Juve”

Le parole / Il centrocampista venezuelano ai microfoni di Sky Sport: “Sento un po’ più di affetto da parte dell’ambiente”

di Redazione tvvarna

Tomas Rincon parla dal Filadelfia ai microfoni di Sky Sport e predica umiltà al suo Torino. “Per l’Europa adesso dobbiamo continuare a lavorare e a pedalare forte, perché ci sono ancora tante partite – dice – non sottovalutiamo nessuno, avete visto quanto abbiamo sofferto contro il Chievo e il Frosinone, sabato contro il Bologna sarà una partita difficilissima”. Dal momento della squadra a quello personale: “Sento un po’ più di affetto da parte dell’ambiente, la gente magari all’inizio si ricordava del mio passato alla Juve, ma con il passar del tempo si è affezionata al mio modo di interpretare il calcio. Io leader? Ringrazio il mister per le sue parole – si schermisce Rincon – ma qui ci sono tanti leader e tanti giocatori d’esperienza, fa piacere se lui e i miei compagni pensano questo di me, di sicuro io sarò sempre a disposizione della squadra e pronto a lavorare e a dare il massimo”.

Rincon poi parla di alcuni suoi compagni: “Gli mancava il gol come manca a tutti gli attaccanti – dice di Belotti, che a Frosinone ha deciso la partita -, ma già da qualche partita lo vedevo in forma, ci dava anche una grandissima mano pur senza segnare, adesso fa gol e ci auguriamo che continui così. Per noi è un giocatore molto importante ed è in uno stato di forma strepitoso”. Su Falque e Zaza: “Anche Iago si sta prendendo da un periodo così così, la stessa cosa vale per Zaza, dobbiamo approfittare di questo momento positivo per mettere in campo tutte le nostre energie”.

Infine, un commento sulla qualificazione della Juventus agli ottavi di Champions League. “La Juventus ha fatto qualcosa di straordinario, è una buona notizia per il calcio italiano. Ci auguriamo che le squadre della Serie A possano andare avanti il più possibile, anche nei prossimi anni”

10 Commenta qui
  1. luna - 2 mesi fa

    É migliorato tantissimo, molto generoso ed esempio di grande professionista.
    Se solo riuscisse a frenare il suo istinto eccessivamente falloso, nel suo ruolo potrebbe diventare tra i migliori in Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ProfondoGranata - 2 mesi fa

    Rincon è uno che incarna lo spirito Toro. Bravo.
    Però se la Juve ieri perdeva eravamo tutti più contenti.
    Forse Rincon non sa che è grazie a loro se il Toro è fallito impelagandosi nella ristrutturazione del Comunale per via di un accordo scellerato tra Agnelli e il suo (nostro presidente) burattino che ha praticamente regalato il Delle Alpi ai gobbi.
    Ogni tanto bisognerebbe studiare un pò di storia del Toro al Fila. Magari durante qualche pausa di campionato…
    Articolo su internet: “Juventus stadium comprato sul fallimento del Torino”.
    Forza Toro (e Juve Merda)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lello - 2 mesi fa

    Un vero Torero, entrerà nella storia del Toro.
    Vero combattente, non molla mai.
    Nelle ultime partite è stato un vero trascinatore di tutta la squadra, giocando con l’intelligenza di un giocatore esperto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vecchiotifoso - 2 mesi fa

    Un guerriero, per trovare il posto giusto, il SUO posto, a volte deve provare i posti sbagliati!
    Importante è che qui il generale si senta a casa sua.
    Se è così, il passato non conta.
    E questo vale per chiunque in qualunque ambiente, non solo nel calcio.
    Unica cosa imprescindibile è l’onestà intellettuale dell’uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Si è adattato a giocare al centro di un centrocampo a tre, ruolo che per sua stessa ammissione non aveva mai ricoperto.
    Va poi steso un velo su chi lo criticava in quanto ex gobbo. Ora sta subendo lo stesso trattamento Zaza. Ma perché certa gente spara cazzate? I gobbi non si fanno problemi a prendere gente da rivali storici….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 mesi fa

      È solo retorica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tifoso da Malta - 2 mesi fa

    Rincon… un uomo maturo; un uomo leader.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13814870 - 2 mesi fa

    Guardi Ribcon lei è diventato i indispensabile e necessario al nostro Toro..Lei è veramente uno da Toro. dall’altra parte era nel posto sbagliato. Sarà dura si centrare l’obiettivo ma voi provateci come state facendo. Lei un esempio di grinta x tutti. Forza Toro e Forza Thomas! !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Madama_granata - 2 mesi fa

    Vorrei dire a Rincon di non preoccuparsi se taluni tifosi lo hanno tacciato a lungo di essere un ex-juventino.
    Fecero la stessa cosa con Pasquale Bruno, che poi divenne una “bandiera”, un amatissimo “simbolo” granata!
    E poi, dopo Rincon, è arrivato Zaza, quindi ora è con quest’ultimo che i suddetti tifosi se la prendono!
    Complimenti al nostro centrocampista: continui a dare il massimo e a ben figurare, lottando per il bene della squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. rokko110768 - 2 mesi fa

    Rigenerato da Mazzarri. Non credevo potesse rendere bene anche nella mediana a 3, a Genova fece bene ma con mediana a 2 nel 343.
    Rincon ha tantissimo del Toro, atteggiamento-sudore-grinta-corsa-voglia di superare i propri limiti.
    El General ci serve tantissimo in questo finale per raggiungere l’agognata EL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy