Rincon-Poli, Falque-Verdi: i duelli che possono decidere Bologna-Torino

Rincon-Poli, Falque-Verdi: i duelli che possono decidere Bologna-Torino

Campionato al via / Tra tutti i testa a testa che si formeranno in campo, ne abbiamo scelti due che possono far pendere l’ago della bilancia del match

Uno a centrocampo e uno sulla fascia: sono due tra i tanti duelli che si formeranno questa sera al Dall’Ara, in occasione dell’esordio di Torino e Bologna nella Serie A 2017/2018. Rincon-Poli e Iago Falque-Verdi, i testa a testa più interessanti nella prima stagionale ad alto livello di entrambe le formazioni.

Per entrambi i mediani si tratta dell’esordio con le rispettive maglie nel massimo campionato – per Rincon si tratta della prima assoluta, mentre Poli ha partecipato alla disfatta dei suoi contro il Cittadella in Coppa Italia. Da nuovo arrivato a leader, il passo dovrà essere necessariamente breve. Per carisma e qualità, entrambi sono chiamati a dimostrare di poter guidare il proprio reparto e, di riflesso, la squadra intera. L’esperienza di uno alla Juventus e dell’altro al Milan ha forse lasciato più ombre che luci, e il riscatto passa propri da questo nuovo inizio.

Si diceva poi di Verdi e Falque, esterni che si affronteranno sulla stessa fascia per cercare di spaccare la difesa avversaria. L’ex della partita arriva da una distorsione al gomito rimediata (in concomitanza con l’espulsione che ha cambiato il match) contro il Cittadella, che però non gli ha impedito di prendere parte alla sfida di questa sera. Non è da escludere che i due, se verrà loro chiesto un sacrificio difensivo possano anche incontrarsi direttamente, e così influenzare in uno contro uno l’esito di un match che potrà senza dubbio essere piegato dalle loro giocate e, perché no, dai loro gol, visto che entrambi hanno dimostrato nell’ultimo anno di vedere bene la porta (10 marcature per Falque, che è ripartito al meglio con la rete al Trapani in Coppa Italia, 6 per Verdi).

Iago Falque

La Serie A del Toro prende il via, e lo fa da Bologna: ci sarà bisogno dell’apporto di tutti, dai nuovi come Rincon ai meno nuovi come Falque, per far partire meglio la corsa europea.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy