Rincon: fisico, duttilità e concretezza al servizio del Torino. E con Baselli…

Rincon: fisico, duttilità e concretezza al servizio del Torino. E con Baselli…

Focus On / Il giocatore ormai ex Juventus è sbarcato in granata, portando con sé un bagaglio di esperienza importante in Serie A, con la voglia di riscattarsi

29 commenti

Il giocatore Tomas Rincon è ormai granata: il ragazzo approderà a Torino per la cifra di tre milioni (prezzo del prestito) più altri sei al momento del riscatto. Cerchiamo di conoscere questo nuovo volto, questa nuova freccia nella faretra del tecnico Sinisa Mihajlovic, che potrà usarlo nel centrocampo a due, insieme a Daniele Baselli, con il quale formerebbe una coppia idealmente compatibile – sarà il campo a certificarlo – capace di fornire sia fisicità che qualità al centrocampo granata, formato da due giocatori nel nuovo modulo varato dal tecnico serbo, il 4-2-3-1.

TURIN, ITALY – DECEMBER 22: Iago Falque (R) of FC Torino is tackled by Tomas Rincon of Genoa CFC during the Serie A match between FC Torino and Genoa CFC at Stadio Olimpico di Torino on December 22, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

QUALITÀ E… ASSIST – La qualità di certo a Tomas Rincon non manca affatto: nel periodo in cui ha giocato con la maglia del Genoa (ovvero due stagioni e mezzo) il classe ’88 è diventato titolare inamovibile della squadra genovese nonostante il cambio degli allenatori – da Gasperini fino a Juric – mettendo in mostra diverse qualità dal punto di vista dell’uno contro uno, ma anche da quello del fisico. Il ragazzo venezuelano non si è mai risparmiato, lottando sempre in mezzo al campo, facendo anche quel lavoro di “legna” che risulta alla fine dei conti molto importante. Nel suo modo di giocare, Rincon ha inoltre sviluppato anche una grande capacità di realizzare assist per i suoi compagni. In tre stagioni di Serie A, con indosso la maglia del Genoa prima e della Juventus poi, oltre ad aver segnato 3 gol, ha anche realizzato 12 assist (solo uno con la maglia bianconero, a causa del poco minutaggio dovuto alle gerarchie della Juventus).

TURIN, ITALY – FEBRUARY 05: Tomas Rincon of Juventus FC looks on during the Serie A match between Juventus FC and FC Internazionale at Juventus Stadium on February 5, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

RISCATTO – Il passaggio dal Genoa alla Juventus doveva essere per Rincon il momento di svolta per la carriera del giocatore originario di San Cristobal, avendo ottenuto il pass per la squadra campione d’Italia. Tuttavia l’esperienza in bianconera era stata un passo indietro per Rincon, che adesso ha molta voglia di ripartire da capo, per riprendersi una maglia da titolare e dimostrare le qualità palesate con la maglia del Genoa. Questo può essere un punto molto importante per il ragazzo, che porterà in granata – quindi – una grande grinta, seguita anche da una buona qualità dal punto di vista tecnico.

29 commenti

29 commenti

  1. prawn - 4 mesi fa

    Strano che l’operazione non sia ben accetta dall’unaminita’ della tifoseria.
    Ex-Gobbo: ma per favore, ha giocato pochissimo, probabilmente li odia piu’ lui i Gobbi e Allegri che il resto dei giocatori Granata.
    Vecchio: ma per favore, serve gente con esperienza, lui per 2/3 anni sara’ al top, serve subito uno che ha giocato in A, che conosce la lingua e le altre squadra
    Qualita’: e’ un pasquale bruno da centrocampo, ma cosa volete di piu’?

    Sono convintissimo che Macaco Benassi non manchera’ a nessuno, fra qualche settimana manco ci ricorderemo di lui, mentre si comincieranno a vedere striscioni Rincon Ringhia per noi / Rincon picchia per noi

    Donsah per Acquah? Ma si puo’ essere piu’ pericolosi/piedi di ferro di Acquah? Ben venga, o meglio teniamoceli entrambi.

    E poi un vice bellotti e spero ancora in un vice Iago (ma dubito che la societa’ ascolti Miha)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luke90 - 4 mesi fa

    ma nessuno sa nulla di questo Rony Lopes?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 4 mesi fa

      A mio avviso è un bel prospetto, molto estroso e dotato di grande tecnica. Validissimo nel puntare l’uomo. Predilige gli assist alla finalizzazione. Ha solo 21 anni e per ora non si è mostrato molto prolifico, ma lo prenderei subito come esterno alto e eventualmente seconda punta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TO72A - 4 mesi fa

    Tanto entusiasmo per l’acquisto di un medianaccio GOBBO…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. drino-san - 4 mesi fa

      Ha fatto sei mesi alla gobba

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 4 mesi fa

      Mi sà che tu le partite le guardi un pò distrattamente, diciamo cosi… Il Genoa a gennaio ha venduto Rincon e Pavoletti, dopodichè ha perso partite per due mesi di fila, rischiando fino all’ultima giornata la retrocessione. Gasperini (hai presente quello che è stato considerato da tutti il miglior allenatore della passata stagione) uno come Rincon dal campo non lo toglieva manco morto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Jerry - 4 mesi fa

    L’acquisto di Rincon, copre una falla bella evidente del centrocampo dello scorso campionato: la copertura o interdizione. Lo scorso campionato, oltre ad avere una difesa pachidermica, non avevamo a centrocampo un uomo che sapesse coprire è aiutare la difesa. Rincon come caratteristica principale ha proprio questo. Quindi penso che sia un acquisto azzeccato perché va a coprire una falla esistente già dallo scorso campionato. Benassi dal canto suo, era più portato ad attaccare, e non aveva il senso dell’interdizione. Ci provava, ma non è nel suo DNA di calciatore. Penso che Petrachi non si stia muovendo male, perché sta prendendo giocatori con caratteristiche funzionali per coprire le grosse problematiche dello scorso campionato. È in più non sta smembrando la squadra. Perché anche se è una cosa che non notiamo, ma il trattenere i vari Belotti, Zappacosta, Baselli,Barreca, Falque, Lijaic, non è semplice. Le richieste sono arrivate, e continueranno ad arrivare. Per lui sarebbe stato molto più semplice fare come Corvino: vendere tutti facendo valenza con ognuno di loro, e rinvestire su giocatori nuovi e a volte pure semi sconosciuti. Quindi è per questo, che giudico il suo un buon operato, in attesa di ancora un paio di colpi che equilibrino questa squadra: ovvero un vice Belotti, è un attaccante esterno di qualità che possa dare il cambio alle giornate no di Falque….Poi se pensiamo che il prato del vicino sia sempre più verde, quella è un’altra storia…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 4 mesi fa

      A mio avviso non è una questione dell’erba del vicino, ma di obbiettivi ed investimenti.
      La Viola era in passivo, ha i Della Valle in uscita che vogliono sanare bilancio ed eventualmente vendere a persone serie, quindi stanno chiudendo un ciclo e ricominciando con un budget e bilancio sanato.
      Al momento hanno dato via pedine importanti per fare liquidità, ma hanno anche preso due difensori di profilo molto interessante e integri, ma da verificare l’ambientamento anche se presi quasi subito (Vitor Hugo, Bruno Gaspar), un trequartista francese che è una bella scommessa (Eysseric), un centrocampista versatile e forte (Benassi) e stanno stringendo molto forte su Jesè (PSG, ex Real molto forte) e Simeone (nostro obbiettivo). Per quello che è il loro obbiettivo stagionale, ossia sanare bilancio e ricominciare con un campionato tranquillo (molto eventualmente qualificazione europea) mi sembrano allineati.

      Noi invece puntiamo apertamente alla qualificazione europea e diamo un centrocampista forte ad una possibile concorrente senza neanche farglielo pagare troppo. Prendiamo un Portiere affidabile, ma che deve riprendersi moralmente e fisicamente a parametro zero. Un difensore di profilo interessante, ma da verificare l’integrità e l’ambientamento. Un esterno tutto da verificare come scommessa. Un difensore molto giovane e promettente, da verificare in serie A. Un bel colpo (Rincon) che per ora è l’unico sicuro e valido per gli obbiettivi dichiarati. Certo è importante tenere i giocatori, ma ovvio che si parte da lì se vuoi alzare l’asticella e oggi leggo la formazione e viene da piangere, perchè gli infortuni e le squalifiche durante l’anno ci saranno. Come pretendiamo l’europa se le riserve sono Lukic, Gustafson, Aramu ecc.?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke90 - 4 mesi fa

        Corvino è un grande DS, e la viola ricomincia con un budget da più di 100Mil … forse e dico forse, avessimo venduto Belotti, con più soldi in cassa ti saresti mosso con più disinvoltura… poi se affermiamo che non si sarebbero spesi … amen..
        Poi se uno guarda ai risultati sportivi .. è vero sono deludenti, sotto un certo punto di vista, ma se guardo alla società Torino FC, l’asticella l’ho vista alzarsi… e, a mio avviso, una società migliore garantisce anche i risultati sportivi.

        e … per molti è proprio questione di erba del vicino

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. WGranata76 - 4 mesi fa

          Dire li avrebbe spesi o no, arduo. Mi viene da pensare che se ci facciamo tante remore a fare offerte concrete con 25 mln in cassa, ad averne 80-100 Mln probabilmente avremmo agito più concretamente, anche se il pres. se ne fosse tenuti 20-30 in tasca, c’era margine.
          Quello che mi lascia un grande amaro in bocca è che la società è rafforzata nei bilanci già dal 2011 e ancora non sembrano esserci piani concreti e azioni di conseguenza sul mercato, per centrare questi obbiettivi.
          Su Corvino concordo pienamente, uno dei migliori sulla piazza, ma spezzo una lancia a favore del nostro DS, che deve lavorare con budget sempre risicati e non è per nulla facile.
          Speriamo tutti negli ultimi giorni, magari inserendo un Donsah che alza il numero delle buone riserve, una seconda punta forte e ancora spererei in un centrale di difesa di esperienza, che possa subentrare qualora fallissero i nostri due giovani.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Luke90 - 4 mesi fa

            Il Toro è in attivo dal 2013, mi pare, dopo (e grazie da un certo punto di vista) l’affare Immobile anno in cui Cairo ha smesso di metterci del suo per ripianare le perdite.
            Remore io, un po’ me ne farei: 25-30Mil non sono molti e vanno spesi bene (io non li metterei in un Simeone, per vari motivi, che, detto sottovoce, preferisco a Belotti) … altrimenti siamo punto e capo; parlando di Viola le cose hanno iniziato a vacillare dopo l’affare Gomez nonostante quell’anno fecero un buon campionato.
            Dico solo che grazie anche a Ventura abbiamo avuto giocatori di proprietà, consolidato la permanenza in A (non così scontata), valorizzazione dei nostri giocatori, tetto ingaggi via via aumentato, investimenti nel vivaio, quest’anno lo zoccolo duro non è stato venduto e questo anche perchè lo scorso anno non si è speso tutto (e questo è fondamentale), un centro sportivo diciamo “nostro” … e la squadra si sta rafforzando. Il percorso è tracciato ci mancano ancora (per rendere forti i sostegni della famosa asticella), stadio (mio sogno), sponsor adeguati (ecco uno dei punti che mi lascia perplesso), un merchandising migliore e pubblico allo stadio… A quel punto avremmo una infrastruttura societaria più solida e in grado di competere con le squadre meglio attrezzate finanziariamente.

            Mi piace Non mi piace
  5. Lollo - 4 mesi fa

    Rincon non ha un’espressione da macaco, non ci ha fatto uscire dall’EL per essersi fatto espellere come un picio e non ha passato la palla agli avversari all’ultimo minuto di un derby, quindi parte già molto avvantaggiato rispetto a Benassi… Ah, ha pure le palle, che per quelli che vestono la magia granata per me dovrebbe essere imperativo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CaraDeTouro - 4 mesi fa

      Concordo in tutto Lollo…talento incompiuto, forse ma forse c’era da aspettarlo ancora una stagione.. ma a questo punto però, visto che non è più nostro, non ci si pensa più. Vero, questo non ha l’espressione da Rincon-glionito, al contrario lo vedo molto Gattusiano!
      Stasera si va a vedere il debutto del nostro Torello neeeeehhhh, ci vediamo allo stadio fratelli, FVCG SEMPRE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. tric - 4 mesi fa

    Finora preferivo la squadra delle scorso anno. Il bilancio acquisti/vendite è, a mio avviso, qualitativamente in passivo. Spero tanto di aver torto …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 mesi fa

      Scusaaaa?!? e in che cosa era meglio la squadra dello scorso anno? perchè c’era Benassi che alla fine manco giocava e in curva si diceva “meno male che lo ha tolto, vedi come Baselli adesso gioca!!”
      Oppure perchè sei fermamente convinto che Ajeti+Carlao+Castan+Rossettini siano decisamente meglio di Lyanco+Bonifazi+N’Koulou+Moretti?
      Oppure perchè forse pensi che era meglio spendere il tesoretto di 20milioni per trattenere Hart, piuttosto che prendere Sirigu a parametro zero?
      O perchè speravi rimanessero Maxi e Avelar?
      Mi spieghi in che cosa siamo peggiorati?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

    Benassi ieri in amichevole è entrato nel secondo tempo, esterno alto di sx nel 4231 di Pioli….
    Chi è il rinco….????
    Sonisa o Pioli???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 4 mesi fa

      Sinisa decisamente, ma la società non si è imposta a farlo stare e provare in quel ruolo… i polli siamo noi in generale, Coach, DS e Presidente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. toro - 4 mesi fa

      te lo dico alla fine del prox campionato…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

        Troppo facile così…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. myriam.patty_307 - 4 mesi fa

    Dai rincon facci sognare come pasquale faccia dei signoo animals alli di venaria fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CUORE GRANATA 44 - 4 mesi fa

    Staremo a vedere cosa dirà il campo che è l’unica cosa che conta al di là delle nostre singole opinioni. Resta il fatto a mio parere che l’investimento complessivamente è eccessivo e la formula piuttosto ambigua del prestito oneroso con obbligo di riscatto dopo un tot di partite stante l’evidente discrezionalità potrebbe dare adito ad un contenzioso. La necessità di un centrocampista è arcinota da mesi, quindi è mai possibile ridursi agli ultimi giorni di mercato per individuare il profilo adatto e chiederlo con il cappello in mano proprio a “quelli di Venaria”? FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dingo68 - 4 mesi fa

      Possibile che sia così difficile da capire? Un prestito così oneroso ha una sola ragione: costringere il Toro in questo caso ad essere propenso al riscatto. La Juve evidentemente voleva/poteva venderlo e quindi ha costretto il Toro ad accettare questa formula.
      RICAPITOLANDO: se acquistiamo non va bene, se paghiamo poco non va bene, se paghiamo troppp non va bene. Ma le altre squadre cosa fanno? La viola per prendere Benassi ha venduto il centrocampo titolare e noi ci lamentiamo della vendita di un panchinaro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. WGranata76 - 4 mesi fa

        La differenza è che la Viola sta ricominciando un ciclo e progetto a più basso budget per via della volontà dei Della Valle di rientrare e vendere. Noi dovremmo continuare e alzare l’asticella dall’anno scorso, cosa che per ora non è assolutamente avvenuta,tranne l’avere più soldi in cassa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. WGranata76 - 4 mesi fa

        P.S. se il giocatore accetta la Viola sta chiudendo per Jesè del PSG, ex baby del Real Madrid che troverà meno spazio con Neymar and friends…
        Prestito oneroso biennale con diritto di riscatto. Insieme a Benassi che nel 4-2-3-1 può giocare tranquillamente due ruoli, poi Eysseric che è una bella scommessa. In dirittura d’arrivo o quasi sembra anche Simeone e forse la scommessa Pedersen. Non mi sembra che si stia muovendo peggio di noi sul mercato, anche se sta rinnovando molto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 4 mesi fa

    Puo’ solo far bene, bella mossa e poi non ha manco bisogno di traslocare casa :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

      Le case non si traslocano come i cani non si pisciano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Chanar - 4 mesi fa

        E le immondizie non si scendono….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Torello_621 - 4 mesi fa

          E i bambini non si giocano.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. prawn - 4 mesi fa

        Scendi il cane che te lo piscio

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy