Rampanti: “Mazzarri ha già creato amalgama, i ragazzi lo seguono”. E sul derby…

Rampanti: “Mazzarri ha già creato amalgama, i ragazzi lo seguono”. E sul derby…

Rampanti analizza così la sfida: “E’ vero, in queste prime 5 partite del ritorno il Toro ha fatto gli stessi punti del girone precedente, ma adesso ha affrontato un Udinese completamente diversa”. E su Ljajic…

di Lorenzo Bonansea,

Tre punti che pesano molto di più degli altri: il Torino si rilancia per la corsa all’Europa battendo l’Udinese 2-0 con una prova convincente, e per analizzare al meglio la partita abbiamo dato – come di consueto – la “Parola al mister” Rosario Rampanti.

Serino, contro l’Udinese una vittoria convincente, senza prendere gol – contra una diretta concorrente.

Voglio fare una premessa sull’apertura del Fila, che è una cosa che mi fa molto piacere. E’ un segnale di vicinanza, un ulteriore passo, e confido nel Torino per un’apertura anche durante la settimana. Ma veniamo alla partita: globalmente, posso dire che in queste partite vedo una grande preparazione tattica, contromisure e studio sull’avversario impressionanti, unite a voglia di fare e vincere. Voglia di arrivare a questa Europa League. Queste sono le premesse tattiche e mentali con cui il Toro affronta ogni partita e ieri si sono viste queste cose: vedo predisposizione a seguire i dettami di chi guida la squadra.

Due settimane fa, avevi detto che un allenatore bravo deve sapere far risultato contro chi sta sotto o pari. Per ora Mazzarri lo sta facendo alla grande.

Sì, il Toro ha vinto contro una diretta concorrente, e il ruolino di marcia è cambiato. Quella che sta tenendo Mazzarri è una media di altissima classifica. E’ vero, in queste prime 5 partite del ritorno hai fatto gli stessi punti del girone precedente, ma adesso hai affrontato un Udinese completamente diversa, che da quando è arrivato Oddo ha fatto meno punti solamente di Juve e Napoli.  Questa volta è stata secondo me molto più difficile, sono sfumature importanti per giudicare l’andamento di una squadra.

I due giocatori di copertina di ieri sono sicuramente Belotti e N’Koulou.

Sì. N’Koulou, insieme a Iago è quello che ha reso sempre ad alto livello. Su Belotti, beh: ha fatto un gol eccezionale e per l’attaccante il gol è tutto. Prima di metterlo dal 1’ Mazzarri ha pesato tante cose, deve continuare così. La squadra era andata bene anche senza, con il suo ulteriore apporto spero mantenga il rendimento.

Tre moduli in una partita, con Iago un’altra volta ago della bilancia “tattica”…

L’allenatore bravo deve fare due cose importanti: adattare il proprio credo alla qualità dei giocatori (e infatti è partito non toccando niente intelligentemente), e poi piano piano adattare il proprio credo e le qualità all’andamento della gara. Cambiare in corso la disposizione assecondando la qualità dei singoli. In questo, Iago è un giocatore molto duttile, però c’è da fare un’osservazione: lui è fortissimo quando mantiene la posizione di esterno destro, è un giocatore da 10 lì,  mentre in altre posizioni è un ragazzo intelligente e si adatta, ma non puoi pretendere che faccia le cose che fa quando è esterno. Però da persona intelligente, è bravo ad adattarsi e mettersi al servizio.

Ljajic ancora fuori, per la quinta volta dall’arrivo di Mazzarri. Giocherà mai? 

In passato ho detto che provavo un certo fastidio quando veniva fischiato Niang, io direi di prendere il caso Ljajic nello stesso modo. In questo momento, giocando in questa maniera, si può pensare che Ljajic sia tagliato fuori. Ma sarebbe un grave errore da parte dei tifosi pensarlo. L’allenatore ha fatto vedere che cambiando tre moduli può mantenere alto il livello della partita e un giocatore come Ljajic secondo me tornerà utile. E il momento positivo della squadra è un bene anche per lui, perché capirà fino in fondo che deve darci dentro in silenzio, senza protestare, per farsi vedere. Se Mazzarri vede il giocatore così lo ripescherà sicuramente, verrà molto utile in primavera. Se saprà incanalare queste cose nel modo giusto diventerà determinante, so che molti non la pensano così ma secondo me andrà in questa maniera.

Le altre per l’Europa mantengono un passo importante, e domenica c’è il derby. Come la vedi?

Io vedo una squadra senza scompensi e che secondo me se la può giocare. Anche la Juve secondo me affronterà il Torino con più timore di quanto ha avuto finora, perché i granata sono diventati solidi e sufficientemente attenti in ogni reparto. Mazzarri è riuscito a creare amalgama. Qualche errorino ieri però c’è stato e contro la Juve ovviamente non si possono ripetere queste cose, quelle sbavature devono essere eliminate. Massima attenzione, perché se concedi qualcosa, la Juve ti mangia. Bisogna sperare che Niang prosegua così e anche Belotti, mentre mi aspetto qualcosa in più da Baselli e che la difesa continui con questa concretezza. Modulo? Potrebbe fare la difesa a cinque dall’inizio questa volta, secondo me sarà così – con Baselli a schermo su Pjanic come accaduto con Torreira contro la Samp. E facendo in questo modo, eliminando una serie di sbavature, si può pensare di fare risultato…

7 Commenta qui
  1. granatadellabassa - 9 mesi fa

    Il derby arriva al momento giusto, speriamo bene.
    Io ci conto su un risultato positivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mario66 - 9 mesi fa

    La strada è ancora lunga non dimentichiamoci che ieri sullo 0 a 0 abbiamo avuto 1 o 2 episodi (gol annullato compreso) dove per disattenzione per poco non andiamo sotto. Ma è inconfutabile il fatto che adesso abbia tattica e organizzazione cose che in mano ad una squadra di buona qualità come la nostra alla fine fanno la differenza rispetto alla gestione precedente. Affrontiamo il derby con coraggio sapendo che questa volta può succedere di tutto. Forza toro sempre!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rossodisera - 9 mesi fa

    Ritengo Ljajic il calciatore più tecnico che abbiamo ma non si conoscono le dinamiche di spogliatoio che chiarirebbero le perplessità di tutti quelli che lo vorrebbero sempre in campo come il sottoscritto. Adem con le giuste motivazioni sarebbe un’arma in più al nostro tecnico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Granat....iere di Sardegna - 9 mesi fa

    Il riferimento al bravo allenatore è inutile ma l analisi è corretta. Mazzarri è intervenuto proprio sulle lacune tecnico tattiche della precedente gestione: adattare il modulo alle caratteristiche dei calciatori e dell avversario. Variare in corso d opera l assetto della squadra. Tutte cose purtroppo sparite nella precedente gestione. Aggiungo che non solo l udinese è ben diversa dall andata. Anche il Sassuolo prima della partita col Toro aveva un buon ruolino. Insomma sono tanti i segnali che, aldilà dei numeri, certificano un cambio di passo. Il derby è probabilmente l occasione per consolidare la crescita. Affrontiamo le merde senza paura. Sarà un mare in tempesta ma il comandante sta dimostrando di avere il pieno governo del timone. L importante è non scansarsi ma anzi mettere il bastone tra le ruote alle merde perenni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 9 mesi fa

    Concordo con la difesa a 5 e ripartire in contropiede, con Niang e il Gallo in forma possiamo essere micidiali.
    Su Ljacic: una cosa manca a Mazzarri (e l’ha detto): avere tutti i giocatori che possono dare i 90 minuti, al momento mancano all’appello Obi e Ansaldi. Io credo che se avesse 3 cambi in tutte le partite Ljacic potrebbe entrare per giocare dietro a Niang e al Gallo (nel 3-4-1-2) o anche solo dietro al Gallo quando con Niang fuori.

    C’e’ poi da capire se Ljaic puo’ fare meglio di Baselli… Quello sarebbe un ottimo modo per giocare titolare, ma per quanto Baselli sia ‘moscio’ segue pur sempre i dettami di Mazzarri e lavora discretamente in copertura.

    Ljacic sarebbe capace?

    In ogni caso la vittoria di Mazzarri principale e’ che si aspetta il derby con ansia e non con timore, non vedo l’ora di vedere cosa succede e non credo che faremo male come nelle ultime… 3 o 4 volte!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Esempretoro - 9 mesi fa

      Un’ottima analisi,[email protected],condivido in special modo l’interrogativo di fondo su Ljiaic/Baselli. Se posso dire la mia non penso che l’utilizzo del serbo sia in quella zona,e che dipenda da come si svilupperà la gara.
      Spero anche che l’eventuale difesa a 5 non ce li porti in area,ho paura delle punizioni dal limite;se ci abbassassimo troppo rischieremmo.
      Confido nel mister e nel vice,
      affrontiamo una corazzata alla quale gira pure tutto bene,mi auguro il massimo impegno e spero non si combini nulla per partire ad handicap…FVCG,SEMPRE!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. r.ponzon_679 - 9 mesi fa

      Questa volto concordo pienamente con te Prawn !

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy