Questo Toro ha bisogno di ”spinta”

Questo Toro ha bisogno di ”spinta”

di Gianluca Sacchetto

La partita di sabato contro l’Albinoleffe l’ha reso evidente: in un modulo come quello di Colantuono il lavoro dei terzini è fondamentale, per poter dare un sostegno continuo alle punte. Ma con un Rivalta sulla destra che non è certamente un giocatore di spinta e con un Ogbonna a sinistra lontano dal ritmo partita, sono venuti fuori tutti i problemi che incontrerà…

di Gianluca Sacchetto

La partita di sabato contro l’Albinoleffe l’ha reso evidente: in un modulo come quello di Colantuono il lavoro dei terzini è fondamentale, per poter dare un sostegno continuo alle punte. Ma con un Rivalta sulla destra che non è certamente un giocatore di spinta e con un Ogbonna a sinistra lontano dal ritmo partita, sono venuti fuori tutti i problemi che incontrerà il Toro contro squadre che si difenderanno con ordine nella propria metà campo. Tenendo presente che i seriani la loro partita se la sono anche giocata. Da qui alla fine del campionato, ne siamo sicuri, arriveranno infatti a Torino squadre molto più chiuse della compagine allenata da Madonna, nel tentativo di non concedere nulla alla formazione granata.

Nella gara di sabato, vista l’assenza forzata di Colombo, Colantuono ha provato a nascondere la poca incisività offensiva sulla corsia di destra, schierando a centrocampo Diana, proprio nel tentativo di dare una maggiore profondità e pericolosità. Nonostante questo si è, però, sentita la mancanza di un terzino capace di arrivare fin sul fondo e operare il cross. Nelle gare casalinghe probabilmente Colantuono punterà spesso su Colombo, quando si sarà ripreso completamente dall’infortunio. Le sue caratteristiche sono, infatti, molto più offensive del compagno schierato sabato e serviranno proprio nelle partite descritte in precedenza, quando gli avversari tenderanno a non concedere spazi. Il contributo di Rivalta farà, invece, comodo lontano da Torino, quando il tecnico granata potrebbe optare per una formazione più accorta. Quel che è certo è che entrambi saranno fondamentali alla causa nel corso della stagione.

(foto M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy