Quanto è difficile ripartire dalla B

Quanto è difficile ripartire dalla B

di Gianluca Sacchetto

Nella conferenza stampa di presentazione della gara di Frosinone Colantuono era stato chiaro, dichiarando che in queste prime giornate di campionato pensava di trovare addirittura qualche difficoltà in più di quelle veramente incontrate. Qualcosa di assolutamente fisiologico in una piazza depressa, appena retrocessa dalla serie A dopo un campionato che era…

di Gianluca Sacchetto

Nella conferenza stampa di presentazione della gara di Frosinone Colantuono era stato chiaro, dichiarando che in queste prime giornate di campionato pensava di trovare addirittura qualche difficoltà in più di quelle veramente incontrate. Qualcosa di assolutamente fisiologico in una piazza depressa, appena retrocessa dalla serie A dopo un campionato che era iniziato sotto ben altri auspici. Se si guarda, infatti, alle due formazioni che sono scese in B l’anno passato insieme al Torino (Lecce e Reggina) si può ben capire quanto ripartire sia tutt’altro che semplice.

Gli amaranto, ad esempio, sono già finiti nel mirino dei tifosi, dopo una serie di prestazioni assolutamente non all’altezza. Fino ad oggi i calabresi hanno totalizzato solamente sei punti in altrettante gare, con il tecnico Novellino sempre più nell’occhio del ciclone. Mentre i salentini si sono ripresi in queste ultime giornate, dopo un avvio decisamente stentato.

A Torino, invece, c’è finalmente un ambiente che si è ricompattato, si respira un’aria diversa dopo la maldigerita retrocessione. Nonostante la sconfitta contro il Padova, i tifosi a fine gara applaudivano ancora i giocatori. E durante gli allenamenti a porte aperte alla Sisport si vede sempre una bella cornice di pubblico, che incita la squadra. Ma anche all’interno dello spogliatoio si vede finalmente un gruppo nel vero senso della parola, che fa quadrato. Impossibile non notare il deciso cambio di rotta rispetto al passato recente, quando puntualmente saltavano fuori i problemi interni nei momenti meno adatti. Ora tutto ciò sembra un lontano ricordo. Sperando che duri.

(Foto: Maurizio Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy