Ottime potenzialità, ma si può fare di più

Ottime potenzialità, ma si può fare di più

di Edoardo Blandino

 

L’Albionleffe si è rivelato un avversario più impegnativo di quanto qualcuno si fosse immaginato. Dopo gli esordi sostanzialmente positivi contro Grosseto, Empoli e anche Brescia, qualcuno si aspettava un’altra facile vittoria. Non è stato così. Alla fine i tre punti sono arrivati ed i granata hanno fatto valere il loro migliore…

Commenta per primo!

di Edoardo Blandino

 

L’Albionleffe si è rivelato un avversario più impegnativo di quanto qualcuno si fosse immaginato. Dopo gli esordi sostanzialmente positivi contro Grosseto, Empoli e anche Brescia, qualcuno si aspettava un’altra facile vittoria. Non è stato così. Alla fine i tre punti sono arrivati ed i granata hanno fatto valere il loro migliore tasso tecnico. Però si è dovuto sudare. Ma in fondo è giusto che sia così. Tuttavia il Toro deve e può ancora migliorare, specialmente per quanto riguarda la gestione complessiva della partita. I granata non possono permettersi di concedersi delle grosse pause, soprattutto nei primi tempi. E questo dipende anche dall’atteggiamento in cui i giocatori scendono in campo. Il Toro è complessivamente piaciuto in questo inizio di stagione, ma si può fare ancora di più.

Dal punto di vista tattico non ha entusiasmato la partita di Diana. La gara disputata dall’ex blucerchiato è stata positiva, ma si vede che non è un interno di centrocampo ed ha la tendenza ad allargarsi troppo. Sorvoliamo poi sui cross… La posizione vicino all’out del centrocampista granata ha costretto Gasbarroni ad andarsi a prendere molto palloni sul lato sinistro rinculando eccessivamente. Nonostante il fantasista non sia un giocatore di copertura, lo si è visto ripiegare sulla metà campo, creando quasi una sorta di 4-4-2 in alcune circostanze. Si è venuta a creare così una situazione tattica probabilmente non cercata, ma su cui si può lavorare. Ogbonna era all’esordio in campionato e non è stato propositivo ed incisivo come in altre circostanze, ma non è dispiaciuta la sua prestazione.

Insomma, la partita di sabato ha offerto molto spunti interessanti su cui Colantuono potrà riflettere. E non c’è modo migliore per allenarsi in settimana che farlo con il sorriso e la consapevolezza di chi sa di avere in grembo delle grandi potenzialità. Ma la tecnica in questo campionato non basta. Quando tutti i giocatori lo capiranno, allora si potrà vedere un gran bel Toro.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy