Milan-Torino 0-0, Niang non svolta: Cairo lo difende, ma a San Siro è un altro flop

Milan-Torino 0-0, Niang non svolta: Cairo lo difende, ma a San Siro è un altro flop

Il franco-senegalese corre un po’ di più ma non dà alcun contributo offensivo alla squadra, sbagliando tanto e incidendo nulla: alla 14^ giornata, il bilancio si fa preoccupante…

di Lorenzo Bonansea,

Niang, eppur si muove. Ma impercettibilmente, e davvero non può bastare. Contro il Milan il classe ’94 è stato lanciato titolare da Mihajlovic, e anche se con qualche leggero miglioramento quantomeno sul piano dell’intensità, la sua – in generale – è stata l’ennesima prova non sufficiente che ancora non può far felice Mihajlovic e chi ha puntato così tanto su di lui in estate.

LEGGI: Torino, Cairo: “Su Niang capisco l’attuale delusione. Malagò non faccia il primo della classe”

“L’ho visto meglio” dirà Cairo a fine partita (leggi qui), per poi aggiungere questa mattina: “Su Niang capisco la delusione dei tifosi, ma ho fiducia che possa dare il suo contributo visto che è ancora al 50%” (qui le parole complete). Il presidente granata non può far altro che difendere – fin quando può – l’acquisto più caro della sua gestione, ma – anche lo stesso Cairo converrà – non ci si può accontentare di questo. Alla 14^ giornata un giocatore arrivato per far fare il salto di qualità (e per un corrispettivo economico da record, per altro) deve dimostrare quantomeno di poter essere, in un immediato futuro, capace di spostare gli equilibri e fare la differenza in maniera significativa.

Purtroppo, è proprio questo è il problema più grande: Niang contro il Milan ha corso un po’ di più, ma ha sbagliato tanto, inciso nulla, e non ha mai dato l’impressione di poter far svoltare la partita. E se Miha ti dà fiducia lasciando in panchina Iago Falque, il miglior marcatore stagionale, effettivamente ci si aspetta – soprattutto a San Siro, soprattutto contro la tua ex squadra – un apporto decisamente più consistente. A discolpa del giocatore, bisogna sicuramente sottolineare che – in generale – la prova offensiva del Torino non è stata convincente, con uno dei peggiori Ljajic della stagione – e con un Belotti ancora con le polveri bagnate e pasticcione. Per Niang, dunque, un mezzo alibi può essere trovato nella forma non eccelsa dei compagni di attacco – ma questo non basta per nascondere che ancora una volta, il franco-senegalese ha floppato.

Nessuna svolta a San Siro, per il Toro – e anche per Niang: dopo 14 partite ancora non è chiaro che ruolo possa avere questo giocatore nella stagione granata. O meglio, qualche idea i tifosi e gli addetti ai lavori se la sono fatta, e si fa pericolosamente sempre più strada l’ipotesi che il franco-senegalese possa mantenere questo, di ruolo, fino a maggio: quello del flop. Ovviamente l’auspicio è che non sia così, ma per far cambiare le cose serve una svolta immediata e netta. E serve subito, perché 14 giornate sono più di un terzo di campionato. E il tempo stringe.

18 Commenta qui
  1. peter1 - 12 mesi fa

    Anche Martinez a suo tempo si muoveva molto e tirava in porta appena poteva, ma non era costato quanto Niang. Comunque se si è fedeli alla causa granata, se son rose fioriranno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vittoriogoli_829 - 12 mesi fa

    Niang é un giocatore tatticamente è tecnicamente scarso però con buon fisico.
    Deve giocare lanciato in spazi vuoti con un centrocampo in grado di fare la giocata.
    Questo centrocampo non lo abbiamo.
    Ma non deve essere questionato Niang ma il genio incompreso che lo ha voluto senza avere il contesto.
    Rimane il fatto che 15 milioni gridano vendetta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. valex - 12 mesi fa

    Il problema è che Niang viene fatto giocare in un ruolo che non è il suo: il calciatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Wallandbauf - 12 mesi fa

    In effetti come scritto sotto l’unica speranza è qualche mal di pancia consigliato dal suo procuratore..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 12 mesi fa

    per le ambizioni del toro di Cairo, niang e’ piu’ che sufficiente allo scopo. Basta farsene una ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robert - 12 mesi fa

    Nella mia vita ho visto tanti giocatori mediocri ma questo non lo batte nessuno.Quello che ha consigliato costui a giocare a pallone andrebbe arrestato e solo un incompetente come Cairo lo poteva comprare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Custer7 - 12 mesi fa

    Possibile che non vi sia ancora chiaro il motivo per cui il Pres ha preso Niang?
    L’ha preso come parziale contropartita tecnica alla cessione di Belotti che si formalizzerà lla pross estate!!
    Pensate veramente che avrebbe speso 15 milioni x Niang che non è un campione e neanche una promessa??
    Ha dato l’ok all’acquisto solo perché non ha tirato fuori un euro avendo di fatto già venduto Belotti al Milan.
    Vedrete se non sarà così…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CUORE GRANATA 44 - 12 mesi fa

      La tua ipotesi è plausibile tuttavia consentimi due considerazioni: 1 Dubito che uno “scafato” come Cairo abbia venduto il più “prezioso gioiello della Casa” a misteriosi acquirenti in merito ai quali negli ambienti finanziari sussistono molti dubbi in merito alla loro effettiva liquidità 2 Ammesso che la cessione sia avvenuta sarebbe interessante conoscere la valutazione data a Belotti e cioè se parliamo di 60\70 miln. come si vociferava allora l’affare lo ha fatto comunque Cairo perché oggi Belotti non vale neppure lontanamente quella cifra e quindi tutto sommato il pacco da 15mln. ci può anche stare.Naturalmente occorrerebbe conoscere tutte le clausole contrattuali per capire se sussista o meno ” un paracadute” che parametri la valutazione data ai due giocatori al termine di questa stagione. In tal caso tutto verrebbe ridimensionato. Noi tifosi siamo portati a considerare i miln. come i soldini del Monopoli ma credo che le questioni siano un po’ più complicate. Un cordiale “saluto granata!”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio sala 68 - 12 mesi fa

      Ci mancava il complotto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CUORE GRANATA 44 - 12 mesi fa

    La Redazione ha puntualmente focalizzato un tema già oggetto di ampio dibattito tra noi tifosi a dimostrazione che le critiche erano e sono suffragate dai fatti e non strumentali “a prescindere”. Che Cairo minimizzi è ovvio in quanto in qualche modo, come già detto in altro post, deve giustificare l’investimento. Il punto è: come?. A mio avviso,atteso che penso sia quasi impossibile trovargli una collocazione a Gennaio( un prestito all’estero sarebbe quasi un miracolo) l’unico modo per utilizzarlo è un part time da subentrante negli ultimi 20\30 minuti dove forse potrebbe incidere: intanto gli darei una ghiotta chance mercoledì in Coppa Italia.Certo non possiamo più permetterci di giocare in 10 od anche in 9 come ieri ed ecco che a fronte di un Liajcic così indisponente come ieri potrebbe essere una parziale alternativa! Insomma per quest’anno poiché riceve un lauto ingaggio in qualche modo va impiegato! Starà al buon senso del Mister ( ahi noi!) trovare il modo senza aggiungere altri danni ai tanti già provocati che, salvo congiunzioni astrali altamente improbabili, ci hanno fatto perdere l’obiettivo Europa. A fine stagione via Mister ed i suoi “pupilli”Adem ha mercato in particolare all’estero e porterebbe di certo una valenza per Niang… speriamo nel suo super procuratore! FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bull-74 - 12 mesi fa

    Prechè alcuni giocatori se non in forma stanno in panca e lui se non in forma deve giocare per acquisirla??
    Poi per piacere non parlatemi di “voglia”.. un giocatore che è stato strapagato, che guadagna come un bababbo deve ritrovare la voglia?????
    Ma a calci nel culo bisogna fargliela venire!!! Roba da pazzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. torinodasognare - 12 mesi fa

    Ma non capisco cosa c’entri la condizione fisica con il nulla che questo giocatore sta facendo vedere… Se uno non è in condizione e gioca lo stesso qualcosa, anche per pochi minuti, lo fa vedere….boh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Grande Torino - 12 mesi fa

    Occorre pazienza. Cairo ci ha investito una cifra sproporzionata, ovvio che tuteli l’investimento. La cazzata ormai è fatta, bisogna solo sperare di recuperarne il valore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 12 mesi fa

      Io continuo a pensare che se Cairo ha speso 15 milioni per costui e per l’avarizia di Cairo e perchè lo sapevano anche i tifosi che fosse scarso, è perchè è in contropartita parziale di qualcun altro o perchè ha ottenuto qualche utile. Altrimenti è da pensare che un ds che ne capisce meno dei tifosi da tastiera più che andare a fari spenti, si debba schiantare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio sala 68 - 12 mesi fa

        Per un 94 dopo l’anno positivo di Genoa e parzialmente al Milan, ci può stare di spendere quelle cifre.facesse 10 gol si vende al doppio. Piuttosto strano che proprio non giri, probabilmente non si trova a suo agio nel Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Torogranata - 12 mesi fa

    Diciamo che l’ho visto impegnarsi maggiormente rispetto le partite giocate in precedenza,ma ancora poco convinto sulle giocate da fare.
    Poi se ci mettiamo il non gioco che riusciamo a fare grazie al super tattico che abbiamo in panchina,il povero Nyang mi arriva a fare anche pena.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13657769 - 12 mesi fa

    Apposto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Flower17 - 12 mesi fa

    Per me si è dato molto da fare lo ho visto meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy