Mihajlovic presenta Juventus-Torino: “Gli Eroi di Superga in campo con noi”

Mihajlovic presenta Juventus-Torino: “Gli Eroi di Superga in campo con noi”

Diretta TN / Il tecnico nella conferenza stampa prima del Derby della Mole

di Gianluca Sartori,

TRA SUPERGA E LA JUVE

Quali sono state le emozioni che ha vissuto ieri?

“Io non sono nato e cresciuto nel Torino ma ritengo un privilegio aver vissuto la giornata di ieri. Ho toccato con mano quanto amore il tifoso del Toro provi per la storia di questo club. Anche per chi ieri non era a Superga, il 4 maggio non sarà mai una giornata come le altre”.

Lei era a Montecarlo: vista la partita, e ricordando l’andata, dove secondo lei la Juventus è migliorata e quale può essere invece il punto debole?

“Noi per fare risultato domani dobbiamo fare una gara perfetta perchè allo Stadium hanno perso tutti. Noi dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che capiteranno con rabbia e cinismo, perchè non avremo tutte le occasioni che abbiamo avuto nelle partite precedenti. E poi dovremo avere disperazione nel non farli segnare, unitamente a un pizzico di fortuna. Noi andiamo là sapendo che sarà molto dura ma che possiamo metterli in difficoltà. Loro sono probabilmente la squadra più forte del mondo. Non possiamo pensare che siano distratti dalla Champions anche perchè con lo 0-2 hanno la qualificazione in tasca. So che adesso qualcuno di loro toccherà ferro sentendo le mie parole, ma penso sia dura per il Monaco. Comunque credo che se andiamo là per giocare come sappiamo, possiamo metterli in difficoltà”.

Le ingiurie a Superga e al Filadelfia? Cosa ne pensa?

Ha già risposto Buffon. Quello che ha scritto gli fa onore perchè non aveva bisogno di queste cose per promuovere la sua immagine. Ha pienamente ragione. Stiamo oltrepassando il limite visto e considerato quello che è successo a Roma. E’ vero che il calcio è passione e rivalita, ma sono cose che non dovrebbero succedere. Mi sono posto anche io delle domande. Questi stanno lì per mezzora, a mettere uno striscione davanti al Colosseo, e non c’è nessuno che li ferma. Cose che fanno paura. Perchè ci si mette più tempo a mettere uno striscione che a tirare una bomba. Come mai nessuno interviene, nel centro di Roma e alle 23.30 di sera?

2 Commenta qui
  1. ilpalodiBeruatto - 1 anno fa

    Un allenatore mediocre che si nasconde dietro la nostra storia per prenderci in giro. Così noi tutti lo perdoniamo… A proposito… Quante punte stasera? 6 o 7?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 1 anno fa

    Bravo miha, bella intervista

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy