Mazzarri pre Torino-Udinese: “Sono curioso, voglio continuità. Belotti? E’ in pole”

Mazzarri pre Torino-Udinese: “Sono curioso, voglio continuità. Belotti? E’ in pole”

Diretta TN / Le parole del tecnico granata in conferenza stampa: “Modulo e giocatori li sceglierò dopo la rifinitura di oggi”

di Gianluca Sartori,

VERSO L’UDINESE

Domani che Toro vuol vedere?

“Mi concentro su quanto accaduto a Marassi, essendo la partita più recente. Rispetto a quel match dobbiamo evitare falli in zone pericolose, perchè gli unici pericoli che ci hanno creato sono sulle palle inattive. Su tutto il resto sono stra-contento, perchè abbiamo creato tante palle gol su azione. Se vogliamo essere pignoli, bisogna crescere in fase realizzativa, perchè avremmo potuto e dovuto fare gol, e sarebbero stati due punti in più”.

Sulla squadra che giocherà domani, il tecnico afferma: “Sicuramente i ragazzi stanno lavorando tanto per arrivare al top della condizione fisica. Non avrò grossi problemi nello scegliere la formazione di domani”.

C’è la possibilità di vedere il tridente con Belotti, Niang e Falque? Che cosa chiede lei alle due ali, di accentrarsi o di stare più larghi?

“Lo vedrete domani. Se vuole guarderemo insieme la partita. Sicuramente chi vuol giocare con me deve correre. E’ chiaro che gli attaccanti hanno i loro compiti, i centrocampisti altri. Il recupero immediato, il vedere una squadra compatta che attacca e difende insieme, sono cose che fanno tutti. E se non si sta bene fisicamente, se non c’è preparazione atletica adeguata, non si riesce a fare vedere la qualità tecnica. E’ un principio che porto avanti in maniera rigida e questo nel tempo pagherà”.

 

Il suo ex giocatore Behrami ha detto che è una partita da dentro o fuori per l’Europa.

“Mi devo ripetere, a me non sentirete mai parlare di Europa. Nella mia situazione devo pensare ad una partita alla volta. Sicuramente domani è molto importante, dobbiamo affrontarla nel migliore dei modi per fare una grande partita e una grande prestazione. Poi alla fine vedremo cosa è successo”.

9 Commenta qui
  1. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

    Non mi piacciono i confronti…ma devo dire che come conferenze stampa è tutto un altro pianeta…Su tutto il resto purtroppo saranno i numeri a dare i responsi, speriamo in numeri migliori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 7 mesi fa

    Allenatore serio, concreto, mai sbruffone ma che sta trasformando nel profondo giocatori e squadra: sono convinto che ci darà delle belle soddisfazioni.
    Vorrei tornare sulla porcata della VAR a favore dei gobbi perché non l’ho ancora digerita.
    Si da tante colpe all’arbitro ma in realtà è il duo primo assistente il vero colpevole…
    Era lì a un metro: non ha segnalato il fuorigioco (se c’era); non ha segnato fallo (se c’era) e allora cosa sta lì a fare?
    Hanno dovuto intervenire gli scienziati della VAR, lontani dall’azione, mentre il loro collega era lì a un passo e l’arbitro, in trance per le aggressioni verbali dei gobbi, non è mancato andato a vedere sul monitor…
    Una volta esisteva il calcio: 22 giocatori e 3, poi 4, arbitri, sbagliavano i giocatori, gli arbitri (mi auguro in buona fede), faceva parte del gioco (erano tutti uomini), in diretta, senza perderci su tempo se non lo stretto indispensabile. Poi è arrivata la panacea di tutti i mali: il VAR! Gli sbagli sono continuati, le polemiche rimaste le stesse, gli arbitri hanno perso autorevolezza perché non sono più loro quelli che decidono ma il VAR e gli scienziati che lo governano…
    Era il gioco più bello del mondo e l’hanno trasformato in una porcata per pochi intimi coi soldi e le briciole per gli altri, alla mensa dei ricchi.
    Potrete vincere 100, 1000 scudetti ma saranno sempre macchiati da tutte le schifezze ed imbrogli che avete lasciato dietro: FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 7 mesi fa

      La VAR e’ chiaramente uno strumento in piu’ per rubare.
      Mi aspettavo di meglio, ma in realta’ perche’ si presta ad ‘interpretazioni’ puo’ essere usata male tanto quanto l’occhio dell’arbitro.

      Ci vuole tecnologia diversa mi pare chiaro (come quella buona che capisce se la palla e’ dentro la rete o no) ma non credo sia fattibile in tempi brevi.

      La figc andrebbe commissariata e dovrebbero usare arbitri stranieri a rotazione per qualche anno, vorrei proprio vedere la classica…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 7 mesi fa

    Gobbi sucate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13746076 - 7 mesi fa

    Mi piace. Non sarà così simpatico mi sembra però serio e preparato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alex71 - 7 mesi fa

    Domani credo che proponga la stessa formazione scesa in campo contro la samp. Belotti al posto di Niang (diffidato) e ansaldi al posto di Aquah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dukow79 - 7 mesi fa

    Walter facci un grande regalo mettilo in culo alla gobba e a Rizzoli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 7 mesi fa

    Piace sempre, piedi a terra, niente proclami, lavorare, giocare, una partita per volta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 7 mesi fa

      Stranamente dà l’impressione che abbia ben chiara la situazione, e ben chiaro il lavoro da fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy